12 dicembre 2007

Acconto Iva 2007 in scadenza

L'immagine è emblematica, ma giovedì 27 dicembre è l’ultimo giorno utile per versare l’acconto IVA. Tale adempimento è richiesto alla gran parte dei titolari di partita Iva, che sono chiamati ad effettuare una liquidazione straordinaria e ad anticipare l’imposta dovuta per l’ultima liquidazione dell’anno 2007.

I contribuenti esclusi dall’obbligo di versamento sono:

• soggetti che hanno iniziato l’attività nel corso dell’anno d’imposta 2007;
• soggetti che hanno cessato l’attività nel corso dell’anno 2007
(entro il 30 novembre se mensili e entro il 30 settembre se trimestrali);
• soggetti che per l’anno d’imposta 2006 hanno chiuso a credito
(la liquidazione di dicembre se mensili o la liquidazione del quarto trimestre se trimestrali);
• contribuenti che nel corso dell’anno d’imposta hanno effettuato esclusivamente operazioni esenti, non imponibili, non soggette;
• le società estinte a seguito di fusione o incorporazione entro il 30 novembre se mensili, entro il 30 settembre se trimestrali.

Per calcolare l’importo dovuto a titolo di acconto sono previsti tre diversi metodi:

• il metodo storico;
• il metodo previsionale;
• il metodo analitico.

Le sanzioni per il mancato pagamento dell’acconto sono punite, ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n. 471 del 1997, con la sanzione amministrativa del 30%. E’ possibile regolarizzare il mancato versamento avvalendosi dell’istituto del ravvedimento operoso.
Ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n. 472, è prevista la riduzione della sanzione:
- ad un ottavo (3,75%) se il pagamento avviene entro 30 giorni;
- ad un quinto (6%) se il pagamento avviene entro la data di presentazione della dichiarazione annuale relativa all’anno in cui è stata commessa la violazione.
Oltre all’imposta e alla sanzione ridotta, è necessario pagare gli interessi moratori, calcolati al tasso legale del 2,5% annuo, dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui effettivamente è eseguito.

0 commenti: