21 marzo 2008

Immobiliare vola a Torino



Da Italia Oggi del 12 Marzo riportiamo alcune informazioni circa il mercato immobiliare a Torino. La Federazione italiana dei mediatori e agenti d'affari ha rilevato nel 2007 una crescita del prezzo delle case vendute del 8,8% in controtendenza rispetto al mercato italiano. I motivi sembrano riconducibili ai futuri completamenti della Tav Milano/Torino e agli effetti ancora delle Olimpiadi.
Per quello che ci riguarda, il mercato degli uffici, viene rilevato invece per il primo semestre 2007 un calo del 12% delle vendite. Questo dato come può essere interpretato alla luce del fatto che noi noleggiamo uffici? Non abbiamo dati sul volume degli affitti, ma possiamo presumere che se le vendite calano per ridotte disponibilità economiche, per l'incertezza dell'economia torinese, per un calo di nuove attività e studi forse l'incertezza potrebbe spingere il cliente verso il noleggio. Il vantaggio? Costi certi facilmente quantificabili, contratti flessibili, possibilità di adeguare lo spazio alla crescita della propria attività.Oltre questo i nostri soliti plus:servizi a 360 gradi, un'unico fornitore (noi), linee telefoniche e internet subito attive, il presidio del nostro ufficio da parte di personale qualificato di segreteria.
Potrebbero darci indicazione i colleghi dei centri ufficio di Torino?

0 commenti: