20 marzo 2008

Risparmio energetico, rispetto dell'ambiente nei centri ufficio

Vi voglio raccontare cosa abbiamo fatto al Michelangelo Business Center in questi mesi. Siamo partiti da un presupposto contrarre alcuni costi fino ad ora considerati fissi e semivariabili, nello specifico l'energia elettrica. Dico fissi perchè pur consapevole che il costo dell'nergia è correlato all'uso, un centro ufficio deve lavorare e un certo consumo di energia è sempre presente (costo fisso). Abbiamo cercato di agire sulla parte semivariabile ossia su quella che può essere omessa o contratta, è necessario far presente che operiamo su 1200 mq e che abbiamo due distinti impianti, un impianto che serve sale riunioni e area catering - in minima parte gli uffici - ed un impianto che fornisce energia agli uffici e ai luoghi comuni. L'energia richiesta è di circa 55 kw in quanto l'estate l'impianto di condizionamento assorbe molta energia. Fino a metà dell'anno 2007 l'impianto come tutti, si attivava e disattiva con il timer, abbiamo deciso di intervenire nei periodi di festa e nel week end spegnendo completamente l'impianto riscontrando che lo stesso per tornare a regime impiega circa 15 minuti. Questo tipo di intervento è fattibile in periodi di accensione riscaldamento,ma non condizionamento che richiede un tempo molto più lungo per tornare a regime.Cosa è successo?
Dai dati dell'ultima bolletta siamo passati da un consumo medio giorno di Kwh di 216 in settembre (condizionamento accesso), 124 in ottobre (condizionamento spento e parzialmente il riscaldamento), 197 in novembre (riscaldamento acceso) ai 133 di dicembre (spegnimento totale durante festività), 93 in gennaio (spegnimento totale durante festività), 167 in febbraio (azienda a regime come a novembre ma con spegnimenti totali e consumo inferiore del 15,2%). Il dato più evidente è che la bolletta del mese di febbraio 2008 pur in presenza di aumenti del costo dell'energia, di un giorno lavorativo in più dello scorso anno è comunque inferiore a quella dello stesso periodo del 2007.
Abbiamo quindi ridotti i costi di budget e rispettato l'ambiente senza intaccare la qualità del servizio offerto ai nostri clienti.

1 commenti:

gianluca ha detto...

Aggiungo una cosa che stiamo facendo nel nostro centro, Business Center a Padova.
La nostra situazione di disposizione degli uffici è abbastanza complessa in quanto abbiamo negli anni, colonizzato 6 appartamenti dello stesso stabile. Abbiamo quindi 6 impianti completamente separati. La complessità nelal gestione di queste cose, che comporta ogni volta un intervento per ogni interno, ci ha portati a considerare degli interventi di domotica.
Abbiamo selezionato un'azienda che in modo assolutamente semplice e dai costi non proibitivi, addirittura con soluzioni wireless, ci consente ci comandare e programmare a distanza, semplicemente con un'interfaccia web, tutti i dispositivi che vogliamo, anche da remoto (ad esempio da casa).
E non solo. Possiamo far accedere chi vogliamo, controllare con videocamere IP e in definitiva eseguire tutti i controlli con un browser!
Un saluto

Gianluca Pollesel