15 aprile 2008

Adwords e analisi delle chiavi di visita

Riparto da dove mi ero fermato, non è vero che TANTI click (su inserzioni adwords) significano TANTI contatti qualificati, e sopratutto non significano TANTI contratti. E' vero invece vero che TANTI click sono TANTI soldi spesi in adwords e TANTI visitatori (spesso non qualificati).

Perchè questo? Come evidenziato nei precedenti due post sull'argomento (ma questo vale per qualsiasi prodotto e servizio venduto sul web) se l'utente web e possibile cliente cerca uffici arredati a Milano e noi con la nostra inserzione rispondiamo offrendo uffici a Catania, rispondiamo al suo bisogno? La risposta è no.

Il navigatore probabilmente vedrà la nostra inserzione e cliccherà la stessa, ciò determinerà in tempo reale per noi un costo, un nuovo visitatore e poi? Probabilmente il navigatore in pochi click e pochi secondi lascerà il nostro sito dopo essersi accorto che noi abbiamo una sede a Catania e non a Milano. Fermiamoci un attimo a riflettere, se leggiamo i dati adwords del giorno potremo dire: ho appena ricevuto una visita, speriamo che mi contatti. Perchè non ci ha contattato? Perchè cerca uffici in un altra città è la risposta semplice ed evidente. La stessa cosa vale se il cliente cercasse una videocamera e noi proponessimo il nostro sito che vende televisori. A fine giornata avremo ricevute tante visite, ma quante finalizzate ad acquistare una telecamera?

Questo è il problema! Non possiamo porre in essere campagne adwords e analizzare esclusivamente il numero di visite. Dobbiamo analizzare il numero di visite ma anche le parole chiave con cui il visitatore ha raggiunto il sito, la fonte di provenienza (motore di ricerca altri siti pensiamo alle visite di ufficiarredati.it con provenienza ufficiotemporaneo.com o ufficiopronto.it) ed il tempo di permanenza sul sito. Se infatti esaminiamo queste informazioni potremo rispondere al perchè tanti visitatori non corrispondono a tante richieste di preventivo. Ci accorgeremo che il visitore resta sul sito pochi secondi, il tempo di capire che sul nostro sito non c' è quello che cerca. Leggiamo e analizziamo le parole chiave che hanno "traghettato" visitatori a noi cliccate l'immagine sotto tratta da ufficiarredati. La prima parola chiave è volutamente non


interessante è uffici a ore Reggio Emilia.Ma uffici arredati non offre uffici a Reggio Emilia, quindi? Una visita che se pur ci ha conosciuti sicuramente non ha trovato risposta al suo bisogno. Le alte parole chiave? Uffici attrezzati in Milano città, uffici attrezzati torino.....centro uffici Catania. Tutte parole chiave che nel portale trovano risposta. La spesa sostenuta per l'adwords ha generato un contatto interessato.
Ma se analizzando le visite avessimo trovato che le parole chiave erano ufficio immigrazione, ufficio imposte, ufficio agenzia delle entrate, uffici Fiat, uffici arredati Lisbona......cosa potevamo dedurne? Tante visite, tanti costi, ma visite non profilate. E' quindi fondamentale una volta implementata una campagna adwords analizzare il continuo flusso di informazioni che altri software ci danno e che adwords NON ci fornisce.Occorre incrociare i dati, eliminare le parole chiave che non sono di nostro interesse e questo lavoro, molto lungo nei primi giorni di implementazione di adwords sarà ripagato con minori costi, minori visite generiche e maggiori visite interessate. Sicuramente crescerà il numero dei contatti telefonici e delle richieste via email, e chi cerca ciò che noi offriamo avrà più probabilità di entrare in contatto con noi.

1 commenti:

Gianluca Mastroianni ha detto...

Spero che il post risulti chiaro. Per maggiori info:info@ufficiarredati.it.