13 maggio 2008

Il sole 24 ore e i servizi virtuali, indovinate di chi parlano?

Qualche minuto fa ho ricevuto in posta elettronica un'email davvero interessante segnalatami dal Dott.Fabrizio Piroli che mi permetto di riportare in questo post. Premetto che a breve altri post riprenderanno la tematica discussa in quanto segnalati ieri dal collega Dott. Andrea Amodio e tratti sempre dal Sole 24 ore.
Nell'email di oggi, Fabrizio Piroli mi segnala un articolo tratta dal Sole 24 Ore di oggi 13 Maggio e pubblicato nella sezione norme e tributi a pagina 31 e a firma di Marco Mobili.
Riporto l'articolo come tale lasciando a voi ogni commento e valutazione, ovviamente si parla di servizi a noi molto conociuti, si parla anche - pur non citando il nome - di un'azienda leader mondiale.
La sede aziendale si fa online di Marco Mobili Domiciliazione aziendale a portata di mouse.
Il gioco è facile: servono un Pc, un collegamento internet, fantasia e poche centinaia di euro. Ed ecco che anche una piccola azienda può permettersi un ufficio virtuale al centro di Milano, in piazza Velasca o, meglio, in via Montenapoleone. O ancora nel centro storico di Romaa via Barberini, a due passi dal Quirinale e dalla dolce vita di via Veneto. Per chi ama l'estero, invece, si può puntare diritti sul Quatar: con soli 190 euro si apre un ufficio virtuale e con 277 euro si può arrivare anche alle versioni plus, tutto incluso. Lasciate ogni speranza di poter aprire un vostro ufficio nello Stato Vaticano: è presente nelle liste ma non ci sono sedi disponibili. Con qualche rischio in più, ma sempre virtuale, si può puntare alla Nigeria.Non è un gioco e nemmeno fantasia. È solo uno dei tanti servizi, più che lecito, che internet offre a navigatori e aziende per presentarsi con uffici di grande prestigio.Difficile pensare, allo stesso tempo, che un simile servizio non sia potenzialmente sfruttato anche da chi non è a prova di fedeltà fiscale. In fondo, almeno scorrendo l'home page di uno dei siti più gettonati, il servizio è di altissima qualità.«Un eccezionale indirizzo di lavoro che puoi usare come se fosse il tuo» è il messaggio che campeggia sulle home page e sulla scheda delle prestazioni offerte. Si può scegliere tra 950 indirizzi da utilizzare su biglietti da visita, carta intestata e marketing. Si potrà disporre dell'accesso a uffici e sale riunioni così come ottenere un numero telefonico locale in una qualsiasi delle 400 città coperte dal servizio. E per un uomo d'affari che si rispetti non possono mancare trasferimento di chiamatee segreteria telefonica, con fax di ingresso e uscita. Per i corrieri e la consegna merci nessuna preoccupazione: il sito assicura il servizio.Ma il vero valore aggiunto, soprattutto per chi sceglie di aprire il proprio ufficio nel Quatar, e quindi non proprio dietro l'angolo, è il ritiro e l'inoltro della posta. E sì.Quello che ormai nelle grandi città non fanno più nemmenoi più fidati portieri degli stabili, sul sito è ancora possibile: la posta viene ritirata, i pacchetti vengono firmati per conto dell'azienda che ha aperto l'ufficio e, quindi, vengono successivamente spediti secondo le istruzioni impartite. Con buona pace di chi, in base alla posta accumulata, può decidere di fare una visita sempre poco gradita, sia che si tratti delle delle Fiamme gialle sia di semplici malintenzionati.L'ufficio è solo virtuale.

1 commenti:

Uffici Arredati ha detto...

Ho solo accennato nel post di altri articoli degli ultimi giorni apparsi sul Sole 24 ore che il collega di Napoli, Andrea Amodio mi ha girato. Spero di poterli pubblicare nel pomeriggio di oggi.