21 novembre 2008

Artigiano ti interessa?

Un saluto a tutti, e per quelli che non ci conosco ancora, piacere ...anche se solo virtualmente.
Io e la mia socia (Alessandra) abbiamo aperto OFFICEtakecare (http://www.officetakecare.it) a fine settembre. Avendo già vissuto questa esperienza, saprete tutti cosa vuol dire iniziare.... i nostri sforzi in questo momento sono concentrati nel capire quale sia il media pubblicitario più efficiente e i target di riferimento migliori.

Ho esperienza nel webmarketing, ma sinceramente mi sono affacciato per la prima volta nel mondo Business center e credo sarebbe molto utile e profiquo per tutti creare una sorta di laboratorio virtuale in cui condividere esperienze e riflessioni e magari sperimentare nuovi media e nuovi target.

In genere mi piace essere concreto e non parlare del “sesso degli angeli” quindi colgo la palla al balzo chiedendovi l'opinione ed eventuali suggerimenti su un azione che stiamo conducendo.Il target di riferimento è l'artigiano, di per se' abbiamo notato molto ostico, però credo potenzialmente buon fruitore di servizi a valore aggiunto.


Stavamo tentando un azione di marketing virale, abbiamo girato un filmato sui generis comico che abbiamo postato su youtube e su alcuni social network.

Mi facevo quindi due domande:

-Trovate il filmato divertente o in qualche modo coinvolgente? (puoi anche dare un voto)

-Il mezzo utilizzato per raggiungere questo target è secondo voi appropriato?

Mi auguro di aver stimolato in qualche modo il vostro interesse e che questo momento di scambio possa diventare l'inizio di una sinerogica e profiqua collaborazione.


3 commenti:

Uffici Arredati ha detto...

Ciao Davide, che dire complimenti.
Complimenti perchè?
Uno:per lo spirito di iniziativa;
due:per il fatto di utilizzare nuove opportunità offerte dalla tecnologia
tre:per il messaggio che volete inviare e per il modo in cui è stato realizzato lo shortvideo.
Ne approfitto per chiederti chi ha sviluppato e ideato il filmato e che lo ha realizzato?
Leggo il tuo post, dopo la riunione di network di ieri (ampie e dettagliate informazioni nei prossimi giorni)e proprio ieri sia Stefano Garuti che i colleghi di Business Center Treviso hanno insistito su uso di nuove applicazioni. Filmati, audio realizzati "in casa", panoramiche virtuali penso che la strada sia questa.
Ti faccio però una domanda il target dell'artigiano è un target da social network e youtube?
Attendo un tuo commento,ma mi complimento nuovamente.

Davide Caspani - www.OFFICEtakecare.it ha detto...

Ciao,
ti ringrazio, dunque il filmato l'ho ideato io e l'ho girato con un nostro esperto di comunicazione (lavorava in Siemens) che si è occupato anche del montaggio.

Riguardo l'appropriatezza dell'uso di youtube per il target artigiano, hai sollevato un'annosa questione che ci ha bloccato per un po' di tempo. Però poi abbiamo fatto queste considerazioni:
-in italia attualmente esistono 25 milioni di utenti internet (fonte Nielsen) di cui quasi 1/3 usano direttamente o indirettamente social network.
-abbiamo ipotizzato che una fascia di età relativamente giovane (<=45 anni) fosse più propensa ad utilizzare servizi a valore aggiunto e tecnologicamente avanzati come il segretariato virtuale, la promozione web ecc
-valutando la profilazione d'eta sul target artigiano abbiamo verificato che circa il 50% (56mila) degli artigiani della provincia di Milano hanno meno di 45 anni (fonte INPS al 2002)
Da qui ci siamo decisi a sperimentare.
L'azione comunque ha come obiettivo più un "branding awerness" che una vendita diretta.
I costi di una'azione di branding tradizionale su televesione sono altissimi: 30 secondi in prima serata costano 50mila euro.
Il tentativo è quello di utilizzare un filmato "divertente" da veicolare attraverso una modalità virale (tipo passaparola, però web) in tal senso, se vi piace il filmato fatelo vedere e girare verso i vostri clienti, amici.
La letteratura e i guru del webmarketing dicono che il successo di queste campagne in genere è da ricercare in due fattori:
-il filmato deve essere originale, bello e divertente, quindi emotivamente coinvolgente e ancora meglio se interattivo, se no non si diffonde. Sull'interattività mi fermo per non aprire ulteriori parentisi
-Occorre utilizzare i canali giusti di diffusione, sicuramente i maggiori social network però legati a specifici gruppi d'interese.
Non continuo oltre perchè non vorrei annoiare nessuno.
Un saluto nell'augurio di essere stato esaustivo.

Uffici Arredati ha detto...

Esaustivo? La definirei una lezione in pillole.
Complimenti ancora anche per la realizzazione "in casa" ma nessuno si è fatto male volando dalla scala?
Esperienza mia abbiamo artigiani che usufruiscono di servizi e che quindi come è naturale che sia usano il web e che con il web (adword) ci hanno trovato. Mi farebbe piacere fra qualche mese conoscere i risultati di questa tua iniziativa. Nella prossima newsletter ai colleghi segnalerò certamente il video.