27 giugno 2008

Dal Corriere della Sera 1998

Ieri navigando il web mi è caduto l'attenzione su una pagina web dell'archivio storico del Corriere della Sera , l'articolo è del novembre 2008, quasi 10 anni fa ed è relativo alla premiazione del E-Business Award promosso dall'Ibm.


Premiazione a Milano presso il Nuovo Piccolo Teatro di Giorgio Strehler, tra i premiati anche qualcuno che sembrerebbe essere stata la prima ad introdurre in Italia la segretaria virtuale.


Riporto di seguito una parte dell'articolo:

Prima classificata nella categoria degli e - business award per la miglior realizzazione profit di nuove imprese, e' stata Rossella Rossi: ha inventato la segretaria virtuale. La sua impresa, Teleoffice, e' un'impiegata on line che sbriga tutto il lavoro in una piccola impresa di una segretaria in carne e ossa. Ma e' piu' veloce e costa meno, perche' non e' fissa. "E poi il capufficio non deve andare a controllare se lavora...", ha scherzato la ragazza premiata dal direttore del "Corriere della Sera", Ferruccio de Bortoli. Raffaella Rietmann.


A questo punto vi chiedo se avete maggiori informazioni circa la data di avvio dei servizi di segretariato telefonico in Italia e se la fine del 1998 è una data indicativamente corretta.

26 giugno 2008

Start Cup alla ricerca di business plan da premiare





Se siete della Regione Piemonte o Puglia, c'è un nuovo bando da segnalare riguardante la premialità ai business plan legati ad idee imprenditoriali rivolte allo sviluppo di prodotti o servizi innovativi.
Molto sinteticamente i business plan saranno valutati da un comitato scientifico che designerà 3 vincitori ai quali sarà altresì consentito l'accesso al premio nazionale per l'innovazione 2008. I premi consistono in una somma di € 20.000 per il 1^ classificato nel Piemonte e di € 25.000 per il 1^classificato nella Puglia, e di € 15.000 e di € 10.000 rispettivamente per il 2^ ed il 3^ classificato in entrambe le regioni.
Sono messi a concorso inoltre ulteriore 7 premi speciali da € 7.500.
I termini per partecipare al concorso sono: 16 luglio per il Piemonte e 21 luglio per la Puglia.

Per info: info@ufficiesoluzioni.it

Google vuole simulare il nostro pensiero

Riporto un articolo tratto dal web e che reputo molto interessante in quanto noi vendiamo servizi e com Google e dobbiamo forse riflettere.
Per aumentare l'efficienza del suo motore di ricerca, Google cova l'ambizioso obiettivo di simulare un giorno i meccanismi del pensiero umano. Uno dei massimi responsabili della società ha intanto svelato alcuni piccoli segreti sul famoso algoritmo Nel corso della conferenza, Manber ha poi rivelato alcuni dettagli sul funzionamento del motore di ricerca più utilizzato al mondo. Per fornire i risultati agli utenti, Google utilizza più di 100 variabili allo scopo di dare un peso ad ogni singola pagina del Web.
Tali variabili comprendono la lingua, la collocazione fisica e geografica, le preferenze dimostrate dagli utenti nelle fasi di ricerca e altri numerosi piccoli dettagli che contribuiscono al funzionamento dell'algoritmo di ricerca. Un team di una dozzina di sviluppatori monitora continuamente la qualità dei risultati offerti da Google, analizzando ogni giorno centinaia di grafici e creando report utili agli ingegneri per modificare le variabili attraverso cui funziona Google.

Le modifiche proposte dagli ingegneri vengono attentamente analizzate prima di essere introdotte nel sistema. La fase di sperimentazione dura generalmente numerosi giorni e viene compiuta su un cluster di server dedicati unicamente a questo scopo: «Il mio gruppo di ricerca di Google ha a disposizione numerose migliaia di macchine, con capacità di storage misurato in petabyte. Queste unità sono per il nostro uso esclusivo e non vengono utilizzate per fornire i risultati delle vostre ricerche» ha confermato Manber.

Per mantenere alta la qualità dei suoi risultati, Google aggiorna continuamente il suo algoritmo anche con più di una correzione al giorno. Stando alle cifre comunicate durante la conferenza, nel corso del 2007 Mountain View avrebbe apportato ben 450 modifiche al suo algoritmo. Questi continui aggiornamenti non solo consentono di ottenere risposte particolarmente pertinenti alle proprie query, ma permettono anche una migliore funzionalità della ricerca semplice di Google, quella maggiormente utilizzata dagli utenti. Le opzioni avanzate sono utilizzate, in proporzione, molto poco e Mountain View non fa nulla per incentivarne l'utilizzo. L'obiettivo, infatti, è quello di rendere il servizio di ricerca più affidabile dal lato di Google e non da quello degli utenti, che devono poter contare su un sistema rapido, efficace e intuitivo.

Google continua dunque nella sua politica di maggiore apertura verso i segreti del suo algoritmo. Ma l'impressione è che le informazioni fornite da Manber costituiscano solamente la punta di un iceberg particolarmente grande e ancora molto misterioso.
Tratto da www.webnews.it

24 giugno 2008

Numero verde 800 con il nome della tua Azienda

E’ più facile ricordare un numero verde o il nome dell’azienda? E se si uniscono le due cose? Il problema non sussiste. Arriva anche in Italia l’uso di associare le 6 lettere che compongono il nome della società al numero corrispondente sulla tastiera telefonica, cosi si avrà 800 + 6 numeri/lettere del nome azienda.
Questo modo di concepire il proprio numero di telefono arriva dall’America dove le società pubblicizzano i loro servizi abbinando al numero 800 il nome società o parole come Helpme o Callme……
Insomma un modo di far conoscere la propria attività facilitando e potenziando il contatto con il cliente….


Esempio numero verde 800 italiano
Cliccando qui si può vedere come google ha “modificato” il proprio numero telefonico di assistenza cliente.

Eva Luberto-MBCenter

23 giugno 2008

Servizi di domiciliazione postale e domiciliazione legale:il portale con le sedi

Nelle ultime settimane il numero verde 800 090 130 ha ricevuto molte richieste per attivazione di servizi di domiciliazione. Principalmente le richieste sono state per la città di Milano, Roma, ma anche per Genova e Brescia. Le richieste provengono per lo più da persone molto "web oriented" (form di richiesta info) e telefoniche dal resto dei clienti.
In misura maggiore le richieste sono per società in costituzione che necessitano di una sede legale e che spesso scoprono oltre i servizi di domiciliazione postale e legale anche i servizi cosidetti di ufficio virtuale.
Riporto la mappa d'Italia, la stessa che è possibile trovare nella pagina sedi di domiciliazione.com e che viene periodicamente aggiornata con "apertura" di nuovi centri ufficio o studi professionali che aderiscono al nostro progetto.
Con domiciliazione.com è tra l'altro possibile sottoscrivere contratti di domiciliazione postale e domiciliazione legale per le città di: Torino, Milano, Rozzano, Turate, Genova, Imperia, Padova, Schio, Bologna, Modena, Carpi, Prato, Firenze, Roma, Vasto, Salerno, Napoli, Lecce, Bari, Catania, Cagliari.
Il portale con pochi click mette in contatto clienti e centri ufficio, chi domanda e chi offre servizi di domiciliazione, sia postali che legali. In questo periodo tra l'altro ci sono particolari promozioni per imprese, reti vendita che hanno l'esigenza di attivare più contratti in città diverse tra quelle attive.