24 ottobre 2008

CONFARTIGIANATO PRATO PROMUOVE VERY OFFICE

Da oggi Confartigianato di Prato comunicherà a tutti i suoi iscritti la convenzione che ha stipulato con Very Office.

E' una grande opportunità per far conoscere i nostri servizi oltre al noleggio di uffici arredati temporanei, sale riunioni, sale corsi.




23 ottobre 2008

Dove cliccano utenti internet?

A questa domanda risponde l'immagine presa dal Tagliablog di cui nei giorni scorsi avevo ripreso un altro interessante post.

Software che "leggono" il traffico telefonico

Ieri ho inviato email a tutti i colleghi, ma l'argomento ad oggetto lo segnalo anche sul blog in quanto ho ricevuto due email che mi avvisano di aver dato seguito a quanto scritto. (Colleghi di Terrazza Solferino e Parco dè Medici)
Nello specifico il personale di centralino di M.B. Center ha rilevato che il software Blues, che noi utilizziamo per monitorare il traffico telefonico dei clienti non risulta aggiornato con ultimi prefissi di telefonia mobile.
Per tale ragione, per evitare che le telefonate effettuate verso tali numerazioni pur registrate non vengono poi convertite in costo al momento della fatturazione vi invito a verificare che il vostro software (Blues o altri simili) contengano tutti i prefissi di telefonia mobile.
Una volta aggiornato il programma con questi prefissi è possibile poi procedere a nuova associazione per il corretto conteggio del costo chiamata.

22 ottobre 2008

Uffici arredati Milano è on line

E’ on line il nuovo sito www.ufficiarredatimilano.it, emanazione del portale www.ufficiarredati.it che si aggiunge all'offerta di Roma (affittoufficio.it, ufficiarredatiroma.it), Torino (ufficarredatitorino.it) e Lecce (ufficiesoluzioni.it).
Il nuovo sito mette in evidenza i Centri Servizi di Business Lounge a Milano e in Brianza. Le sedi Business Lounge si distinguono per eleganza e raffinatezza delle strutture nonchè per qualità di servizi e per valore aggiunto dell’offerta. A Milano sono situate in zona strategica, nell’area di Loreto, in viale Gran Sasso 11, a pochi minuti dalla Stazione Centrale, dal centro storico, ben collegate con i mezzi pubblici tra cui metrò (M 1 e M 2), a soli 6 Km dall’aeroporto di Linate e a 2 Km dalle Tangenziali.
In Brianza, a pochi Km da Milano e dall’uscita di Agrate Brianza, in un’area particolarmente produttiva e dinamica, tra Arcore Vimercate e Merate.
Il sito, molto semplice e pratico da consultare, elegante nella grafica, permette di verificare l’offerta delle strutture in tutti i suoi servizi: da quello di ufficio arredato, a quello di virtual office, oppure di sale riunioni a tempo, o di day office o di domiciliazione in tutte le sue formule o ancora di sale di grande rappresentanza particolarmente adatte per show rooms temporanei nel settore degli accessori e della moda.Realizzato da WordPressMania per UfficiArredati.it, il nuovo sito arricchisce l’offerta di ufficiarredati.it con un network di Centri servizi unici nel loro genere, diversi e esclusivi.

Uffici arredati

Eccola la home page di uffici arredati come visibile da ieri, con in blu anche il Friuli Venezia Giulia. Entrando nelle regioni i realtà si possono vedere altre novità, l'inserimento di My Office Verona, Sigecom Cuneo, uffiCity Udine. Le regioni in cui siamo presenti con i nostri servizi sono attualmente 13 in Italia ed 1 in Svizzera. L'offerta a breve si accrescerà con Tiempo Nord Milano e Leonardo Business Center Formia portando le sedi ad un totale di 49.
Non posso che ringraziare ancora tutti i responsabili dei centri uffici aderenti, anticipo che nei prossimi giorni aprirò un posto con nome centri uffici e responsabili degli stessi, questo anche per agevolare chi necessità di contatto diretto e non vuole "passare" dal call center 800 090 130.

Clicchi play e ascolta

Hai bisogno di un ufficio arredato? Una sala riunione?
Clicca play e scopri il numero verde e scopri il nostro sito internet. Divertente forma pubblicitaria in stile web 2.0



Get a Voki now!

21 ottobre 2008

Terrazza Solferino:temporary office e non solo

Torino: a Terrazza Solferino una serata sull’immigrazione cinese

Il 22 ottobre 2008 alle ore 21 a Torino presso il Centro Incontri Terrazza Solferino (Via Bertolotti 7) il CESNUR – il Centro Studi sulle Nuove Religioni, diretto dal sociologo torinese Massimo Introvigne – e un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università di Torino (Luigi Berzano, Carlo Genova, Roberta Ricucci) presentano in anteprima i risultati di un’ampia ricerca sulla comunità d’immigrati cinesi presente nel capoluogo piemontese, con il titolo Cinesi a Torino. Storia/storie e identità. Attività economiche, vita culturale, strutture religiose. La ricerca, la maggiore in questo campo in Piemonte e una delle più ampie in Europa, si è avvalsa dell’elaborazione di numerosi dati statistici, curata dalla stessa Terrazza Solferino (che, accanto ai servizi di uffici arredati e di seminari e convegni, si occupa da qualche anno anche dell’elaborazione di dati ricavati da questionari), e della somministrazione di oltre duecento questionari di 77 domande, in lingua cinese e italiana, a cinesi residenti a Torino. “Nel 1990 a Torino – spiega Luigi Berzano, ordinario di sociologia generale all’Università di Torino e co-direttore con Introvigne della ricerca – c’erano 828 cinesi, oggi sono oltre quattromila. Il 48% sono donne e il 30% sono minorenni. Si tratta dunque di un’immigrazione di famiglie, non di singoli uomini che lavorano come nel caso dei marocchini o degli albanesi. I cinesi tendono pure a concentrarsi in certe zone: il 14,1% dei cinesi di Torino vive nel quartiere Borgo Dora, l’11,5% in zona Monterosa (nel 1991 invece i cinesi erano soprattutto nel centro storico). Il 90% dei cinesi di Torino viene dalla stessa regione, lo Zhejiang. Il 37% lavora nel settore della ristorazione, più del 20% nel settore del commercio. Ben 543 cinesi (su 4.000) sono titolari di attività commerciali (in cui lavorano molti altri cinesi), il che dimostra un rapporto davvero straordinario fra cinesi e lavoro: è una comunità prospera e con uno spirito imprenditoriale unico fra gl’immigrati”. “I ristoranti cinesi non sono in crisi, come si dice – aggiunge PierLuigi Zoccatelli, vice-direttore del CESNUR –. Anzi, le licenze aumentano. Se si riportano sulla mappa di Torino i ristoranti cinesi distinguendoli secondo il periodo di ottenimento della licenza possiamo come in una prima fase storica i ristoranti si sono concentrati nel centro della città (nelle zone statistiche comprese tra Piazza Vittorio e Corso Regina) e nelle vicinanze delle stazioni ferroviarie di Porta Nuova e Porta Susa; allontanandoci dal centro della città in direzione delle periferie ritroviamo invece i ristoranti aperti nella fascia temporale dal 2002 a oggi”.
Laboriosi, relativamente benestanti… L’integrazione è facile, allora? “Non proprio – afferma Massimo Introvigne –. In effetti la nostra ricerca costruisce degli indici di ‘cinesità’ e di ‘italianità’ e rileva che i cinesi a Torino si sentono molto più vicini alla Cina che in Italia. Leggono prevalentemente giornali cinesi, guardano la televisione cinese, frequentano poco gl’italiani. Ma c’è una buona notizia. L’integrazione scolastica è avanzata. I bambini cinesi sono alunni preparati, studiosi e bene educati. Molti hanno difficoltà linguistiche, è vero. Ma queste sono superate più facilmente dai cinesi di seconda generazione, nati in Italia. Che a Torino sono il 30% dell’intera comunità cinese”. E la religione? “Come in Cina dopo tanti anni di comunismo – spiega Introvigne – la maggior parte dei cinesi di Torino (58%) non si riconosce in nessuna religione organizzata; il 31% è buddhista e l’8% ha aderito a una religione cristiana o di origine cristiana (cattolici, protestanti e anche testimoni di Geova). Ma attenzione: assolutamente come in Cina (i dati, che abbiamo confrontato con sociologi cinesi, sono sorprendentemente simili) la mancata adesione a una religione organizzata non significa che i cinesi-torinesi siano atei. Conservano tutta una serie di credenze, di feste, di ritualità tradizionali che da secoli connotano la religiosità cinese al di fuori di ogni affiliazione istituzionale a una religione o chiesa”.
Comunicato Stampa dell'Avvocato Massimo Introvigne

Google e il blog





Da qualche settimana esaminavo il posizionamento del blog della domiciliazione e mi sembrava di notare dei sali e scendi connessi con la pubblicazione dei post. Situazione anomala rispetto a ufficiarredati.info - questo blog è ospitato da Google -.

Il 30 Settembre alle ore 16.15 ho cercato la parola domiciliazione - immagine a lato -. Come si vede il blog non compare, ho inserito un breve post relativo alla domiciliazione presso Beasy Bureau.

A quel punto ho cercato nuovamente in Google la parola domiciliazione, ma vale anche per domiciliazione postale e domiciliazione legale.
Risultato? L'immagine sotto salvata alle 16.40 del 30/09 circa 20 minuti dopo l'apertura del post.


Come potete vedere, ho inserito un riquadro rosso, Google ha posizionato il blog in IV posizione, inserendosi tra il sito Mbe e Unicredit Banca.

Come mai? Perchè non è sempre lì e sopratutto perchè non appena viene pubblicata una notizia viene ottimamente posizionato?

Il 30 settembre a cadenza oraria dalle 9.00 ho provveduto a controllare la home di Google per la parola domiciliazione e nulla è cambiato.

Poi il 2 Ottobre circa 48 ore dopo la pubblicazione del post, la url è scomparsa dalla home page di Google. Fino a quel punto la seguenza delle url era quella in altro, poi forse Google ha interpretato che la notizia pubblicata ieri fosse vecchia e quindi non piu' meritevole di questo posizionamento? Si veda l'immagine sotto del 02/10/08 alle 16.30.


Queste prove valgono per il blog "appoggiato" su splinder, ma non su questo blog "appoggiato" su blogger e quindi di Google.

Cosa ne pensate? Certo che in questo caso la regola di pubblicare almeno un post al giorno mi sembra un principio cardine per un bravo blogger.

20 ottobre 2008

Il nostro giornale da stampare

Tutte le notizie di questo blog dal 17 Settembre al 17 Ottobre da leggere comodamente dopo averle stampate o da leggere online impaginate come un quotidiano.
Il file in formato pdf, 6 pagine a colori è scaricabile e stampabile da questo link.
La visualizzazione a pagina intera invece può essere consultata da questo link.
Segue invece il tool di Scribd per la lettura online, il tool consente di ingrandire la visualizzazione delle pagine e navigare le pagine con le frecce avanti/dietro.
Buona lettura.



Uffici arredati verona

Buongiorno a tutti, volevo evidenziare la vicinanza di myofficeverona all' aeroporto Valerio Catullo. Il nostri business center,si trova a soli 300 metri. Uffici di diverse dimensioni pronti all'uso e sale riunioni, consentono di risparmiare tempo prezioso evitando trasferimenti inutili e costosi. Ottima soluzione per incontri di lavoro con persone che arrivano in aereo e vogliono ripartire nell'arco della giornata usufruendo al massimo la giornata.
Per qualsiasi informazioni info@myofficeverona.com
tel. 045 8538988
Sempre a disposizione
Stefano Catanzaro