24 marzo 2009

Ho dato data certa al contratto di domiciliazione legale

Con i colleghi con cui stiamo sviluppando la contrattualistica della domiciliazione ne abbiamo parlato via email e mi sembra interessante rendere nota la procedura che abbiamo adottato per dare data certa al contratto di domiciliazione. Di questo argomento ne aveva parlato nel maggio 2008 Antonio Candeloro (Dottore Commercialista del Leonardo Business Center) durante la riunione a Modena.

Avevamo esaminato ipotesi di deposito del contratto con i circa 187,00 euro di costi e l'alternativa della data certa presso l'ufficio postale certamente più economica. Di questo argomento se ne parla anche in Aniur e proprio a Roma c'è stato un confronto con alcuni colleghi e con l'Avv. Silvestrini che ha seguito e segue l'associazione nello sviluppo di un contratto di domiciliazione legale/sede legale (solo queste parole aprono un mondo ed un dibattito lungo).


Nello specifico la tematica data certa sembra che stia creando problemi presso alcuni centri ufficio in quanto i competenti uffici postali sembrano che facciano storie in proposito.

Personalmente ho seguito, concorde con Avv. Tirabassi ed i colleghi questa procedura:


1 - ho inviato contratto di domiciliazione al cliente, chiedendo di stamparne due copie e tornarmele firmate e timbrate via posta, con sua sigla in ciascuna pagina dello stesso. Su consiglio dell'avvocato, vista la delicatezza del servizio, abbiamo preferito non chiedere più di riceverlo a mezzo email in formato pdf ed inoltre l'ho inviato senza mia firma che appongo al punto 2.

2 - ho apposto in ciascuna pagina del contratto affrancatura da 0,60 euro ed ho fatto apporre in modo evidente e chiaro timbro dello poste e data, tutto questo presso un ufficio postale

3 - ho provveduto ad inoltrare una delle copie così datate al cliente.

Nel contratto abbiamo indicato il numero di pagine nel formato "pag di pagine", per sicurezza abbiamo anche datato e timbrato la dichiarazione del cliente con cui ci indica ove ha il proprio domicilio fiscale per la tenuta dei libri sociali e i documenti contabili.

Riteniamo, ma qui mi farebbe piacere una libera discussione, che questa procedura possa essere esaustiva e abbastanza sicura.

5 commenti:

Uffici Arredati ha detto...

Ho ricevuto richiesta da Lucilla di Best Ideas circa possibilità di chiudere contratto come busta e poi spedirlo per datarlo.
In merito, la Cassazione ha detto che chiudendo il contratto come busta e poi spedirlo con data certa, si da la data certa solo alla pagina con timbro e non ha tutto il contratto.
Sconsiglio questa procedura.
Stesso discorso se ci spediamo raccomandata chiusa e la teniamo chiusa fino ad eventuale controversia.

lbcformia ha detto...

caro gianluca, concordo con la procedura da te adottata e discussa ampiamente a maggio 2008.
antonio candeloro
lbcformia

Uffici Arredati ha detto...

Grazie Antonio, mi sono permesso di richiamare il tuo intervento quando ancora non eri parte del network.
Sono sempre in debito per il sito....

OeA Centro Affari ha detto...

Come già comunicato a voce, stiamo attendendo anche noi di partire in regola per offrire questi servizi e, già da maggio 2008 mi ero presa nota del suggerimento dato in quell'occasione dal Dott. Candeloro.
Successivamente non ne ho più sentito parlare, ma lo ritengo un metodo poco costoso e sicuro, in più, le poste non hanno di chè lamentarsi perchè applicando il francobollo da 0,60 li ricompensiamo per il timbro che andranno a porre su ogni foglio.
Cordiali saluti.

Uffici Arredati ha detto...

Proprio per l'assenza di normativa,pensate che non esiste una "definizione" di cosa è la domiciliazione legale, ma esiste la giurisprudenza che dice cosa NON è la domiciliazione legale - si parte da un ragionamento ribaltato - tutto ciò rende difficile e articolato redigere un robusto contratto a nostra tutela, contratto che non trascenda in uno strumento rigido e non applicabile.

Come detto stiamo esaminando proprio la giurisprudenza.

A tal proposito a titolo di esempio non si parla in giurisprudenza di sede operativa bensì di sede EFFETTIVA.

Quanto prima tutti gli aggiornamenti del caso. Se c'è bisogno di info sul contratto di domiciliazione postale, l'Avv Tirabassi Alessandra è come sempre a disposizione.