28 luglio 2009

Posta elettronica certificata

Il DL 29 novembre 2008, n.185 convertito nella Legge 28 gennaio 2009 n.2, stabilisce che le imprese costituite in forma societaria sono tenute a indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata nella domanda di iscrizione al registro delle imprese. Entro tre anni dalla data di entrata in vigore della legge tutte le imprese,già costituite in forma societaria alla medesima data di entrata in vigore, devono comunicare al registro delle imprese l'indirizzo di posta elettronica certificata.
Anche i professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato devono comunicare ai rispettivi ordini o collegi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata entro un anno dalla data di entrata in vigore della legge.
Alessandro Ferretti di Servizi di Segreteria spiega: "La posta elettronica certificata(PEC) è uno strumento che permette di attribuire ad un messaggio di posta elettronica lo stesso valore di una raccomandata con ricevuta di ritorno tradizionale. E' un sistema nel quale è fornita al mittente documentazione elettronica con valenza legale, attestante l'invio e la consegna di documenti informatici. "Certificare" l'invio e la ricezione significa fornire al mittente, dal proprio gestore di posta, una ricevuta che costituisce prova legale dell'avvenuta spedizione del messaggio e dell'eventuale allegata documentazione. Allo stesso modo ,quando il messaggio perviene al destinatario il gestore invia al mittente la ricevuta di avvenuta(o mancata) consegna con precisa indicazione temporale.
Nel caso in cui il mittente smarrisca le ricevute la traccia informatica delle operazioni svolte conservata per legge per un periodo di 30 mesi consente la riproduzione con lo stesso valore giuridico, delle ricevute stesse.................................
Sintesi dell'Articolo Posta Elettronica certifcata: scatta l'obbligo per imprese e professionisti-Giornale delle Imprese

1 commenti:

Pec ha detto...

Mi permetto di aggiungere a questo articolo solo l’uso che ogni utente potrà fare con la PEC.

- Invio di ordini, contratti, fatture
- Convocazioni di Consigli, Assemblee, Giunte
- Inoltro di circolari e direttive
- Gestione delle comunicazioni ufficiali all’interno di organizzazioni articolate o a “rete” (franchising, agenti, eccetera)
- Integrazione delle trasmissioni certificate in altri prodotti come ERP, paghe e stipendi, protocollo, gestori documentali, workflow.