15 ottobre 2009

Email certificata gli obblighi di legge

Il decreto “anti crisi” del Governo tra le altre cose ha anche previsto l’obbligo per le società di capitali, per quelle di persone e per i professionisti iscritti in Albi o elenchi di dotarsi di una casella di posta elettronica certificata - PEC= Posta Elettronica Certificata -.

Ogni soggetto destinatario del provvedimento va incontro a scadenze diverse che possiamo sintetizzare in questo modo:

1. società di nuova costituzione la PEC è subito obbligatoria e deve essere richiesta al momento della costituzione.

2. società già costituite al 29.11.2008 la PEC deve essere richiesta entro e non oltre il 29/11/2011 e deve essere comunicata al Registro delle Imprese competente.

3. per i professionisti quali dottori commercialisti ed esperti contabili, ingegner, avvocati, conselenti del lavoro sarà obbligatoria dal prossimo 29.11.2009.
I professionisti hanno l’obbligo di comunicare l’indirizzo email al proprio ordine professionale.

Si parla di PEC, ma cerchiamo anche di capire cosa è e quali sono le caratteristiche della posta elettronica certificata. E' imporantate sapere che non occorre creare un nuovo indirizzo email ma si potrà utilizzare l'indirizzo già usato nel lavoro quotidiano, ma bisognerà chiedere al proprio provider di posta che la casella diventi certificata. In genere ciò accade con un upgrade e una minima lievitazione dei costi annui (tra € 5,00 e € 50,00).

I messaggi inviati attraverso la stessa casella assumono valore legale analogo alla raccomandata con ricevuta di ritorno e possono essere opposti ai terzi con valore di legge; i messaggi sono infatti trasmessi tramite provider (gestori abilitati elenco completo) che ne garantiscono l’autenticità e l’integrità del messaggio, nonché il loro recapito.
E' importante precisare però che affinché l’invio dei documenti effettuato tramite provider e casella email certificata sia riconosciuto valore legale è necessario che sia il mittente sia il destinatario del messaggio siano titolari di una casella di posta elettronica certificata.

I soggetti abilitati che ruolo svolgono?

1. si interpongono tra mittente del messaggio email e relativo destinatario
2. comunicano e registrano l’avvenuto (o fallito) invio del messaggio di posta
3. comunicano e registrano la consegna (o mancata consegna) del messaggio al destinatario.

Il messaggio di posta elettronica certificata può anche non arrivare a buon fine, ad esempio, perché il gestore riceve un messaggio non accettabile o perchè contiene virus informatici. Nei casi di interruzione dell'invio del messaggio il gestore è tenuto immediatamente a:
1.informare tempestivamente il mittente
2.conservare i messaggi ricevuti e “bloccati” per 30 mesi.Se ad interrompere la trasmissione è il gestore del destinatario, questo è tenuto ad avvisare il gestore del mittente che a sua volta provvede a comunicare l’evento al mittente.
Spero che quanto sopra chiarisca in modo semplice cosa è la sigla PEC, come funziona e quali possono essere i riflessi sul lavoro quotidiano. Ho omesso la parte relativa alla Pubblica Amministrazione in quanto non direttamente di nostro interesse.

1 commenti:

Uffici Arredati ha detto...

Spero possa essere utile questo post con scadenze in merito alla PEC.