20 ottobre 2009

Gli uffici arredati, un calcio alla crisi

Da più parti si parla di un’Italia che è prossima ad uscire dalla crisi e che è stata in grado di rispondere meglio alla crisi economica di altri Paesi. In questo scenario difficile, ma migliore di altri Stati, si inseriscono i business center che sono riusciti a:
-crescere di numero
-aumentare l’offerta di servizi
-aumentare i propri livelli di occupazione
-rispondere a nuovi clienti
Il business center è un centro di servizi al servizio delle imprese e questa missione si concretizza in offrire alla propria clientela uffici a tempo per il tempo di cui si ha bisogno, uffici arredati che possono essere flessibili non solo nella durata contrattuale, ma anche nella superficie. Le start-up tipiche clienti del business center vedono cambiare i propri bisogni in un breve orizzonte temporale, infatti nascono e occupano spazi ridotti, crescono nel fatturato, nel numero dei clienti e nei dipendenti, e di conseguenza cresce la domanda di più postazioni lavoro. Il business center è la realtà capace di rispondere a questa esigenza in poche ore mettendo a disposizione nuovi uffici attrezzati, più grandi e confortevoli. A questa esigenza può rispondere l’affitto, ma la risposta non è tempestiva, è lunga e influenzata da:
-scelta della location
-interventi strutturali (tinteggiatura, opere murarie)
-arredo dei locali
-allaccio delle utenze
L’affitto quindi rimane una soluzione per imprese e professionisti ma non è più l’unica sul mercato e non è adatta per tutti. Non lo è certamente per le:
-start-un
-aziende che devono entrare velocemente in nuovi mercati
-aziende con esigenze di disaster recovery
-aziende e studi con incerto orizzonte temporale
Il noleggio di un ufficio a tempo permette invece rispetto all’affitto, oltre alla massimo flessibilità nel tempo e nello spazio, di poter:
-tagliare i costi di investimento (arredi, personale, …..)
-convertire i costi da fissi in costi a chiamata (noleggio sale riunioni, postazioni, lavoro extra…)
-ridurre le risorse immobilizzate (fideiussioni e/o cauzioni)
Questi elementi hanno consentito ai business center in questi due anni di crisi di avviare e “proteggere” centinaia di aziende che ora sono pronte a programmare con più sicurezza il futuro.
Questo è stato possibile non solo in grandi città metropolitane, ma anche in realtà piccole e medie dove l’impresa ha domandato uffici a noleggio e imprenditori hanno risposto realizzando i business center: Cuneo, Imperia, Formia, Carpi, Rozzano, Salò, Turate, Francavilla al Mare, Monopoli.
La crisi ha, quindi, permesso di conoscere il business center come supporto alle imprese, dalla crisi i centri uffici ne usciranno più maturi e ci sarà consapevolezza che un ufficio si può acquistare, affittare ma anche noleggiare. Si può noleggiare come si noleggiano le auto per un giorno o una settimana. Se oggi spostandosi dalla propria abitazione la soluzione dove dormire è il residence, l’hotel o il bed & breakfast, il business center sarà l’azienda come l’hotel è per il viaggiatore. Oggi l’hotel è in ogni città e paese, la stessa cosa accadrà per i business center nei prossimi anni e la tendenza riscontrata di aprire centri uffici anche in piccole realtà si consoliderà, e forse altri network come www.ufficiarredati.it TM nasceranno ed altri siti come ufficio temporaneo.com saranno on line.

1 commenti:

gianluca ha detto...

Ottimo Gianluca.
Nel nostr oblog avevo scritto una cosa abbastanza simile. per convenienza riporto il link diretto all'articolo:
http://www.ufficioarredato.it/2009/03/09/il-business-center-come-soluzione-alla-crisi/

a presto

gianluca pollesel