15 dicembre 2009

MONOPOLI : PROGETTO DEDALUS - FASE PRIMA

Nell'Aula Magna dell'En.A.I.P. martedì 17 novembre Franco Cavaliere, direttore del centro di Monopoli, ha introdotto la conferenza stampa del "Progetto Dedalus - Segretaria di Direzione". Il progetto, realizzato con i fondi stanziati dalla Regione, con il sostegno del Comune di Monopoli e il forte impulso del Business Center Dedalus, ha l'obiettivo di dare opportunità lavorative almeno a 2/3 delle 18 donne disoccupate. Presenti il sindaco Emilio Romani e i rappresentanti del poker di aziende: in prima linea il Business Center Dedalus S.r.l., Agenzia Ferrari di Alberobello, Aemme Energia Alternativa s.a.s., centro Revisione Veicoli di Russo Luigi &co, Zerottanta s.n.c..
Le 18 allieve sono state scelte con una attenta selezione, fatta attraverso un concorso pubblico che richiedeva diploma di ragioneria, competenze ed esperienze in campo di contabilità e amministrazione.
Con il metodo di " formazione trasversale", le ragazze otterranno un'efficente preparazione contemporaneamente in più settori: informatica, marketing, contabilità e relazioni con il pubblico.
Le conclusioni sono state affidate al Sindaco che elogia il lavoro dell'En. A.I.P. che riesce a "trasformare difficoltà in opportunità, non solo a parole ma a fatti, in un momento in cui le soluzioni lavorative non sono a tempo indeterminato ma determinato e sono in continua evoluzione per tutti. Bisogna quindi essere in grado di trovarsi delle opportunità, non solo con il patrimonio culturale acquisito ma anche con esperienze pratiche".
Infine le corsiste stesse si dicono contente per l'esperienza e speranzose per il loro futuro.

3 commenti:

Uffici Arredati ha detto...

Ringrazio i colleghi di Monopoli che rapidamente hanno acquisito dimestichezza con il blog.
Vi invito ad aggiornarci in modo sistematico pubblicando notizie utili sul vostro centro ivi comprese nuove iniziative.

GIOffice ha detto...

Complimenti per la vostra attività.
Carla

Business Center Treviso ha detto...

Lodevole iniziativa. Bravi e complimenti!
sergio