27 novembre 2009

Myofficeverona collega tutta l'Italia

Oggi il "ragnetto" ha fatto la sua parte. Per chi non lo sapesse il "ragnetto" è una piccola locandina da tavolo, sostenute da 5 gambette, da lì il nome, con l'immagine dell'Italia con segnate tutte le città che hanno un Business Center collegato al network di "uffici arredati" . E'
un oggetto simpatico che attrae l'attenzione dei clienti. Infatti all' uscita di una riunione mi è stato chiesto se sono le mie sedi. Gli ho risposto non ancora, magari... però gli ho spiegato che sono tutti gli altri Business Center sparsi su tutto il territorio italiano. Ha voluto un deplian del network di uffici arredati e guardando l'elenco delle città è stato sorpreso dall'utilità di questo servizio.
Spero che chiami qualcuno di voi.
Un saluto e buon fine settimana

Stefano Catanzaro
info@myofficeverona.com
045 8538988
www.myofficeverona.com

26 novembre 2009

Daily Office Bologna si rinnova

Intervista di Gianluca Mastroianni al responsabile di Daily Office di Bologna: Livio Papiano.

Livio a Formia abbiamo festeggiato con un brindisi il tuo nuovo centro. Dicci tutto: sede, superficie,servizi…
Ciao Gianluca, il nuovo Centro Direzionale Daily Office di Via Amendola a Bologna è veramente degno di un bel brindisi…
La superficie è di circa 460 metri quadrati e copre un intero piano di un palazzo costruito circa 30 anni fa di fronte alla Stazione F.S. di Bologna. Il Centro offre il classico “full monthy”: uffici arredati (nuovi e fantastici), cablati (con 2 connessioni i rete a 20 Mbit, di cui una a IP dinamici ed una ad IP statici pubblici, per le diverse esigenze), sistema di controllo accessi e sistema di allarme, tutte le porte elettroniche a badge, per non parlare dei classici servizi di virtual office.

Come mai lo spostamento da Viale Masini che rappresenta il centro storico per la città di Bologna? Quando era nato il centro e come mai la scelta Daily Office Masini?
Lo spostamento da Viale Masini – dove eravamo dal settembre 2002 - è nato da una serie di esigenze e, se vogliamo, anche di coincidenze. Innanzitutto l’immobile di Viale Masini, pur essendo bello, presentava alcune problematiche connesse con la presenza, nello stesso stabile, di CEPU e dell’Ufficio Provinciale del Lavoro. Inoltre lì il Centro era in affitto, ora non più… e già questo da solo giustifica lo spostamento, unitamente al fatto che qui abbiamo avuto la possibilità di creare ambienti di lavoro del tutto nuovi e più accoglienti.

Chi c’è nel tuo staff e che ruolo ricopre?
Nel nostro staff c’è Irene Maccagnani, efficientissima segretaria madrelingua inglese, che lavora indefessamente (si fa per dire…) dalle 08.30 alle 16.30, nonché Eleonora Barbi, che fa sì che dalle 16.30 alle 19.30 tutti i clienti abbiano bisogno di chiedere qualsiasi informazione, caffè, giornali o anche l’ora, alla reception… Ci sarei anch’io, ma non conto molto… sto nel back office e non mi faccio vedere che è meglio… (faccio la voce fuori campo).

Cosa pensi abbia fatto il tuo centro negli anni per le imprese e i professionisti di Bologna? Quali sono stati e quali sono i servizi più gettonati?
La crescita che il Centro Daily Office di Bologna ha avuto negli ultimi anni testimonia la bontà della gestione e dei servizi offerti (modestamente siamo passati, solo per l’attività di business centre, da circa 110.000 euro di fatturato del 2004 ad oltre 213.000 del 2008 e le previsioni tendono in su…). I servizi più gettonati sono gli uffici residence ed i virtual office, unitamente ad una grossa richiesta per tutto quello che è connettività.

Non sbaglio se dico che nelle ultime riunioni non sei mai mancato. Come vedi l’evoluzione del network? Ti ho visto molto interessato al progetto banca dati presentato a Formia, cosa ne pensi?
Non sono mancato perché credo profondamente che un network come il nostro sia il mezzo migliore per fare realmente gli interessi di tutti, nel senso che è business oriented e non a carattere meramente associativo. Ognuno di noi ha il compito di promuovere se stesso ed il settore per ampliare il proprio mercato. Se questo compito venisse svolto singolarmente da ciascuno di noi non credo che avrebbe molto successo.
Evoluzione del Network? Io vedo a lungo termine una tendenza di tutti noi a far coincidere gli scopi, il modo di lavorare e di gestire i Centri, di tutelarci e di porci sul mercato. Quando tutto questo è uniforme - si tratta solo di stabilire fino a che punto - gli unici sbocchi che ritengo “epocali” sono o il consorzio o addirittura (e qui qualcuno – biondo, coi capelli lunghi e che urlerà “bischeroooo” si metterà le mani nei capelli) una mega-fusione.
Il progetto della Banca Dati (o Centrale Rischi) è trainante, cioè ha un impatto immediato sulla gestione di ciascuno di noi, è di attuazione relativamente facile ed un valore aggiunto – per il Network – elevatissimo. Basta?

A Bologna qualche mese fa ha aperto un centro di coworking, hai avuto modo di visitarlo? Come inquadri la scrivania a noleggio? I tuoi vecchi ed attuali clienti sarebbero stati disponibili a condividere contemporaneamente uno stesso ufficio?
Ho saputo dell’apertura di questo centro di coworking, ma personalmente lo ritengo una cosa semplicemente al di fuori dell’ottica dell’italiano medio, che ha la privacy insita nell’animo (se sta scritto da qualche parte che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro chi ha scritto questo lo ha fatto prima dell’attuale T.U. sulla Privacy… vero?). Alcuni miei Clienti litigano tutto il giorno al telefono, io non me li vedo in un cubicolo ad urlare al telefono i loro problemi…in sostanza il concetto stesso di condividere un ufficio è al di fuori dell’ottica di tutti i nostri Clienti. Credo che nemmeno uno di questi sarebbe mai disposto a lavorare in coworking, anche se, ritengo, fra 20 anni la cosa potrebbe essere diversa.

Ultima domanda: alla “marzullo” ti do la possibilità di farti una domanda e di darti una risposta…………
Domanda: Sei felice del lavoro che fai? (Me l’ha suggerita Eleonora)
Risposta: Alla grande!! Forse dà più soddisfazioni morali che soldi, però – per quanto riguarda l’attività di business centre – se dovessi tornare a vivere rifarei tutto quello che ho fatto negli ultimi anni, magari cercando di migliorarmi ed evitare alcune errori di gioventù…
Un abbraccio a tutti
- Livio Papiano -

24 novembre 2009

Riunione ufficiarredati.it: Banca Dati Clienti Indesiderati

Dire nel blog ai nostri clienti e potenziali clienti che abbiamo approvato la realizzazione di una banca dati per la selezione di clienti "indesiderati" può sembrare a prima vista una cosa negativa. Personalmente però vedo il lato positivo, vale a dire il fatto di garantire a tutti clienti seri e professionali-fortunamente la maggioranza-che i nostri business center fanno selezione ponendo l'immagine e la serietà come elemento primo del nostro lavoro.
Già negli scorsi anni si è parlato di creare questa banca dati, ora ritengo ed il 14 novembre ho avuto la conferma di chi era in sala, che sia di estrema importanza crearla con lo scopo di tutelarci. Riporto sotto le slide utilizzate per questa presentazione.


Progetto_Banca_Dati


Giusto ed attento l'intervento di Vincenzo Rosiello di Foggia e Livio Papiano di Bologna, che ci invitano ad aggiornare la normativa della privacy che facciamo firmare ai nostri clienti, segnalando che le informazioni raccolte potrebbero essere trasferite ai centro uffici del network di ufficiarredati.it tutelandoci pienamente e rispettando la normativa. Interessante la puntualizzazione di Livio che riconosce nella banca dati un altro tassello che può crescere il valore del network oltre il suo ruolo commerciale.

La banca dati,che dovrà essere realizzato con il contributo di tutti, permetterà di ridurre:

-danni economici

-danni di immagine

-perdita di tempo


Alcuni colleghi presenti come Parco de Medici e Time for Business si sono subito resi disponibili a "creare contenuti" rapidamente, ma anche noi di Modena abbiamo qualche "bel nominativo".
Nelle prossime settimane, via email, forniremo un modus operandi per la creazione gestione della banca dati. Per chiudere il post mi preme evidenziare come condividere queste informazioni non potrà che accrescere le relazioni che abbiamo in piedi e rafforzare lo spirito di gruppo.

Richieste temporary office nel mese di Ottobre 2009



I tanti post di questi giorni hanno fatto slittare il post con i contatti del mese di Ottobre, contatti di cui ha parlato anche Gianluca nella presentazione di Formia.
Lo scorso mese sono arrivate attraverso i nostri portali, chiamate al nostro numero verde, segnalazioni dei nostri colleghi, 135 richieste di informazioni e preventivi. Oltre a domiciliazione.com e ad ufficiarredati.it sono arrivate tantissime richieste anche su ufficiotemporaneo.com, merito delle pagine rinnovate del sito, in quanto, abbiamo arricchito con maggiori informazioni le caratteristiche delle varie sedi.
I servizi più richiesti si confermano il noleggio ufficio, l'ufficio virtuale, la domiciliazione legale.

Gestire il business a costi ridotti è diventata una prerogativa delle società e dei professionisti, con i nostri servizi diventa una certezza. Il nostro call center 800 090 130, dalla sede di Modena, è sempre disponibile a fornire informazioni sui servizi offerti.


23 novembre 2009

Rispettiamo l’ambiente


Il comune italiano che ricicla più di tutti è "Cessalto", un paese della provincia di Treviso. La classifica è stata redatta tra 1.279 comuni d'Italia che si sono operate a trasformare i rifiuti in componenti riciclabili.


L’iniziativa promossa da Legambiente indica in Cessalto il comune più virtuoso del Bel Paese. La classifica viene stipulata tra i comuni che raccolgono la soglia minima del 45% di rifiuti attraverso la differenziata.


Il Veneto in assoluto svetta tra le regioni con il 64% dei propri comuni che riciclano, seguono la Lombardia ed il Friuli Venezia Giulia.


Anche il Business Center Treviso considera fondamentale l’impatto ambientale e già di qualche mese attiva all’interno del proprio centro uffici a noleggio, la raccolta differenziata. Il Business Center Treviso ha deciso di adoperarsi per stimolare tutte le attività specifiche del centro, sia al personale interno, sia agli utilizzatori degli uffici arredati a noleggio, nei valori del rispetto dell’ambiente e della sostenibilità, con strumenti atti a minimizzare l’impatto ambientale, a partire dalla semplice divisione dei materiali da evacuare, fino alla definizione di un sistema integrato di gestione ambientale.


Per info “Numero Verde 800.984578”

22 novembre 2009

Dicono di noi

Riportiamo l’articolo uscito sul giornale “Tempo’’ di Carpi, successivamente alla nostra inaugurazione: un ottimo biglietto da visita per il nostro centro e più generale, per il servizio di affitto di uffici a tempo.