3 febbraio 2010

Coworking Bologna

Come avevo promesso dopo il primo post realizzato in concomitanza con la mia visita alla Pillola 400 - il coworking di Bologna - inserisco online le foto realizzate durante la mia visita nel centro.

Colgo l'occasione delle foto che evidenziano e convalidano quello che scrivo che forse la Pillola 400 si discosta da altri coworking - mi farebbe piacere saperlo da chi li gestisce - gli spazi sono ampi e quindi le postazioni di lavoro sono distanti tra loro e non assomigliano ad alcune foto che girano nel web dove un notebook è di fronte ad un altro, coworker vicinissimi.
Gli uffici non esistono poichè è uno spazio unico, ma le distanze e l'arredo consentono alla Pillola 400 di avere postazioni lavoro molto simili ad un ufficio.

Ovvio che essendo la Pillola 400 un'associazione il fine non è il lucro dell'imprenditore, se volessero potrebbero triplicare le postazioni di lavoro riducendo lo spazio per ogni coworker, ma oggi così non è.
Forse vi hanno colpito o vi colpiranno gli arredi: sono tutti o quasi tutti riciclati -arrivano dal "rusco"-. Vuol dire che non dovete stupirvi se intorno al tavolo di lavoro trovate 6 sedie diverse per forma e colore, penso che questo sia il bello del coworking bolognese.

Spazio poi alla cultura e agli eventi con serate a tema e incontri culturali alcuni dei quali si sono svolti e si svolgono per le strade e le piazze di Bologna.

Cosa ne pensate del reportage?

5 commenti:

GIOffice ha detto...

Gianluca, ma ti sei accorto dei globi luce (Orbs) nelle foto che hai fatto alla Pillola400? In quella dove c'è Livio si vede benissimo!

Cinzia Cresti - Very Office ha detto...

Scusa Carla mi vuoi spiegare cosa sono i globi di luce che compaiono nelle foto? E' un interesse mio personale poi ti spiego.
Cinzia

Uffici Arredati ha detto...

Non è che non voglia credere a quello che vedete : i globe di luce.
Quello che definite globi di luce aimè è l'obiettivo sporco della mia digitale.
Ho controllato le foto in formato grande e si vede sempre allo stesso punto.
Se poi Livio è avvolto in globo di luce questo bisognerebbe chiederlo a lui....
Sono CONTENTO però che abbiate visto tutte le foto.

GIOffice ha detto...

Ci sono varie teorie sugli Orbs, i più scettici la pensano come Gianluca ed attribuiscono i globi luminosi a pulviscolo o gocce di pioggia. Tempo fa ho incontrato una persona che ha scritto un libro sull'argomento e ci ha mostrato delle foto digitali innaltissima definizione che mostravano all'interno di alcuni globi di luce (quelli più luminosi, perchè non sono tutti uguali, quelli meno luminosi sono solo delle forme pensiero) immagini di volti umani e persone intere anche di altre epoche, sembravano ologrammi. Il libro specifico sull'argomento ce l'ho a casa. Cinzia ti rispondo via mail con notizie più precise al riguardo.
Buon fine settimana, ciao Carla

Cinzia Cresti - Very Office ha detto...

Per quanto riguarda la foto di Livio mi sento di essere d'accordo con Gianluca, sembra veramente un riflesso o un'ombra di sporco sull'obiettivo.
Ho però una foto di mio figlio di alcuni anni fa con un cerchio di luce ai suoi piedi, che non mi sono mai riuscita a spiegare.
Oggi, quando ho letto il post di Carla mi sono incuriosita, perchè potevo finalmente trovare una possibile risposta.
Cinzia