13 aprile 2010

Big Bag Box ... e nel coworking ti fai una doccia

Scrivania condivisa? Ufficio condiviso?
Ma un pisolino ed una doccia non ce la facciamo? Potrebbe essere uno spot pubblicitario, ma in realtà è la sintesi di questo servizio Big Bag Box disponibile in abbinamento ad un coworking milanese.
In sostanza il big bag è un punto relax dove dormire in un letto giapponese, direi un pò come una cuccetta di un treno o di una vecchia nave e dove farsi una doccia dentro un box in plastica.
Poche settimane fa avevo pubblicato un articolo con foto di un ufficio "mobile" collocabile anche in giardino, un pò come una roulotte, ma non pensavo arrivassimo anche al letto e al box doccia condiviso.

9 commenti:

Uffici Arredati ha detto...

Questo risultato avvalora le tante cose dette sul blog:
http://www.google.it/#hl=it&source=hp&q=big+bag+box&meta=&rlz=1R2GGIE_it&aq=f&aqi=&aql=&oq=&gs_rfai=&fp=f9ee99d0c6e267ef

Questo post è primo con quasi 40 milioni di url!

Cinzia Cresti - Very Office ha detto...

Fa molto giapponese.
Un pò di tempo fa vidi un documentario sulla vita degli impiegati giapponesi pendolari, ai quali conveniva passare la notte nella località dove avevano il posto di lavoro piuttosto che tornare a casa. E così alloggiavano in dei loculi (nel vero senso della parola) attrezzati con cuscini e lenzuola, dove loro si infilavano per passare la notte, impilati uno sopra l'altro.
Una cosa veramente impressionante e di una tristezza infinita.
In questo caso l'ambientazione è diversa, ma mi fa ugualmente tristezza.
Cinzia

Cinzia Cresti - Very Office ha detto...

Guardate un pò qui!
http://it.wikipedia.org/wiki/Hotel_a_capsule

Che impressione!!!
Cinzia

Uffici Arredati ha detto...

Fanno paura!
Ma esistono veramente?
O meglio chi ci va?

Cinzia Cresti - Very Office ha detto...

Esistono solo in Giappone, e dovrebbero essere utilizzati dai pendolari che perdono il treno per tornare a casa. Ci devono essere un mucchio di ritardatari per mettere in piedi questi alloggi!!
Mah ...
Cinzia

OeA Centro Affari ha detto...

...con l'impianto idraulico esterno e le tende, mi ricorda i campeggi di 35-40 anni fa, ma si sà, in vacanza a volte sei disposto ad accettare di tutto!
Oscar si chiede: come reagiranno i clienti che desiderano riposare se uno o più ospiti russano?

Cinzia Cresti - Very Office ha detto...

Infatti precisano che ci possono essere molti rumori ambientali!
Cinzia

Uffici Arredati ha detto...

Oscar e Angela avete evidenziato un problema di rumore.
Verissimo!!!
Peccato non aver frequentato i campeggi 40 anni fa...ma esistevano già?!?
SCHERZO
abbracci

OeA Centro Affari ha detto...

Sì, c'erano già ma come ho detto il soggiorno era molto spartano, del resto, all'epoca, il turista da accontentare era il Tedesco e qualche "eccentrico" Italiano come noi, i miei genitori e alcuni loro colleghi... Qualcsa di molto positivo però era che a differenza di oggi regnava una gran calma, era evidente il rispetto per la natura, ora, pur avendo più comodità nella struttura e roulotte e camper super accessoriati, non c'è più la pace di un tempo, a meno che forse, non si possa partire a maggio...