28 settembre 2010

Appartamenti come i business center

L'invenzione più recente è il condominio con servizio a cinque stelle. In una fase di crisi del mercato immobiliare può sembrare un controsenso, ma è proprio così:gli appartamenti più richiesti sono proprio quelli provvisti di maggiordomo, cameriera e cuoco. Non solo nel cuore di Manhattan, ma anche nei quartieri chic di Williamsburg(Brooklyn) e Hoboken(New Jersey).
Ti compri l'appartamento con incluso un servizio alberghiero raffinato, la donna delle pulizie che ti rifà i letti ogni mattina (lenzuola di lino fresche di bucato), un ristorante aperto 24 ore su 24 per il servizio in camera, sala fitness, piscina e massaggi. Il condominio-hotel fa pagare gli appartamenti almeno il 20% in più a metro quadro e le spese condominiali rischiano di salire ai livelli di una camera d'albero.
Il precursore di questa formula fu naturalmente Donald Trump, il costruttore edile più celebre di Manhattan, la cui Trump International Tower nel 1997 fu la prima in assoluto a offrire il servizio alberghiero. Adesso, sui 21 nuovi alberghi di lusso inaugurati a New York nel 2010(con 6700 stanze), almeno 10 sono in realtà dei condo-hotel e la maggioranza degli acquirenti hanno preso gli appartamenti per viverci. I prezzi variano dai 300.000 dollari per un "loculo" fino ai 18 milioni per chi vuole avere anche la terrazza con vista. E la saletta riservata ai corsi privati di yoga. A tutte le ore del giorno e della notte.

Sintesi Articolo" Superchef, piscina, yoga e spa-Il condominio è un hotel a 5 stelle" tratta da La Repubblica del 21 settembre 2010

Eva Luberto-Uffici arredati Modena

1 commenti:

Uffici Arredati ha detto...

Gli americani sono sempre avanti...