22 novembre 2010

Come portare un blog ai vertici



Da alcuni mesi il nostro blog è stabilmente presente in prima pagina in Google per alcune parole chiave, in primis “uffici arredati”. Ovviamente ciò che c’è oggi potrebbe non esserci domani, ma mi auguro di continuare a vedere sempre lì il nostro blog.


Non più tardi di qualche giorno fa ho notato che il blog è salito per la parola chiave “uffici arredati” in terza posizione in Google, in terza posizione in Google Mobile - immagine sotto -.

La posizione mi è stata confermata da alcuni di voi collegati con server non a Modena, ma bensì a Milano, Genova, Firenze, Verona, Roma.



Cosa vuol dire questo? Che potenzialmente il blog potrà intercettare nuovi clienti in quanto posizionato in top position, posizionato in area più visibile in Google.



Motivo del migliorato posizionamento?


Tanti post, frequente aggiornamento e qualche intervento per ottimizzare il posizionamento del sito. Ovviamente dando per certa una certa crescita della visibilità è opportuno cogliere queste opportunità. Ogni nuovo post può intercettare nuovi clienti, nuovi visitatori. Cogliete i frutti della posizione parlando di tematiche di vostro interesse e sulle quali volete “portare i visitatori”.


Quali sono le tematiche? Se vendete traduzioni, parlate di traduzioni. Parlate di come erogate il servizio, non solo del fatto che traducete. Evidenziate i vostri skills, magari evidenziate una promozione.


Se ad esempio siete a Milano, a Torino, avete molti concorrenti per il servizio “noleggio ufficio”, provate a differenziarvi. Parlate dei vostri locali, degli arredi, dei collegamenti con i principali punti di snodo, evidenziate i vostri elementi positivi, enfatizzate con delle belle foto. Fatelo, non per un solo post, ma almeno per 4/5 post. Mettete sempre in firma il vostro nome, cognome, recapito telefonico ed email. In questo modo date con immediatezza i riferimenti per essere contattati e generate un link-link juice- del vostro sito. Se mettete un link non fatelo sempre verso la home page.


Completate il vostro post con 3 tag/parole chiave simil/identiche a parole utilizzate nel titolo o nel corpo del blog. Scegliete parole di nicchia, poco diffuse, esempio uffici a noleggio a Milano è meno diffuso di uffici arredati Milano.


Fate dei test di posizionamento delle parole chiave dopo un’ora dalla pubblicazione del post dopo 2/3 giorni, dopo 1 mese e magari rendete nota nel blog le variazioni di posizionamento del post.


Buon lavoro!

4 commenti:

milanobusinesscenter ha detto...

Un'altra idea per aiutare il blog è quella di entrare passando sempre da Google.
Invece di inserire l'indirizzo www.ufficiarredati.info nel browser, bisogna cercare "uffici arredati" su google ed entrare nel blog cliccando sul link che che esce dalla ricerca.
In questo modo, alla prossima ricerca, google tenderà a dare la priorità a questo blog perché rimarrà tra i più cliccati.

Uffici Arredati ha detto...

Dici? Mi sembra strano che GG si faccia "influenzare" così.
E' vero che se lo facciamo con account GG aperto funziona ma solo per noi.

Hai notizie diverse in proposito? Mi farebbe piacere discuterne.

milanobusinesscenter ha detto...

A quanto ne so, il motore di ricerca indicizza con le parole chiave e con i link che rimandano ad un sito, ma tende anche a favorire i siti più cliccati, in modo da avere più probabilità di assecondare correttamente le aspettative degli utenti. Google è il migliore perchè mi dà quasi sempre esattamente quello che cerco.
Mi spiego: se io digito la parola "Zucchero", i primi link che escono sono quelli del cantante Zucchero Fornaciari. Questo non perchè i siti del cantante contengano la parola "Zucchero" più della definizione di Wikipedia o del sito di cucina www.giallozafferano.it (che escono immediatamente dopo) ma perchè Google ha capito che la maggior parte degli utenti, quando scrive la parola "Zucchero", cerca proprio Zucchero Sugar Fornaciari e meno frequentemente la pagina di Wikipedia dedicata al glucosio. E l'unico parametro che il motore di ricerca ha per decidere la rilevanza dei siti internet è il numero di volte che, dopo una ricerca, questi vengono scelti dagli utenti.
Per lo stesso motivo, a volte, la pagina Wikipedia di un artista esce prima del suo sito ufficiale: non perchè sia indicizzata meglio, ma perchè più utenti hanno scelto quella dopo una ricerca.
In questo modo si evita anche che il primo smanettone di turno possa creare un sito irrilevante per gli utenti dal punto di vista dei contenuti ma tecnicamente perfetto per l'indicizzazione, soffiando i primi posti ai siti che vengono effettivamente ricercati dalle persone ogni giorno e sminuendo quindi le potenzialità del motore di ricerca agli occhi di chi lo usa e non si vede apparire quello che sta effettivamente cercando.
In pratica è un circolo virtuoso: più il blog ufficiarredati.info viene ricercato e cliccato e più apparirà per essere cliccato ancora, perchè il motore di ricerca darà per scontato che quasi sicuramente chi scrive "uffici arredati" sta cercando proprio questo sito.
Ovviamente si parla di grossi numeri e di lungo termine ma, con le dovute proporzioni, il concetto è universalmente valido.

Uffici Arredati ha detto...

@Milano Business Center ciao Christian prima di leggere il commento ti chiedo se stai commentando com email diversa da quella autorizzata in quanto non sono pubblicati in automatico tuoi commenti.
Mi invii via email tuo indirizzo email che vuoi utilizzare così i commenti verrano pubblicati senza filtro? Grazie
Attendo Gianluca