17 dicembre 2010

Magnolia Business Center, il calendario


Come tutti gli anni, anche a dicembre 2010 ho ricevuto il calendario del Magnolia Business Center di Rozzano in provincia di Milano.


Ringrazio i colleghi pubblicando il gradito gadget online.

16 dicembre 2010

Ufficio temporaneo site link

Sapete cosa è la sitelink?


Una sorta di indice che Google evidenzia per alcuni siti web. Da qualche giorno anche ufficiotemporaneo.com ha la site link online - immagine sotto - e il vostro sito?





Ho evidenziato con il riquadro in rosso la site link che nel tempo potrà anche mutare e che in linea teorica evidenziare i link più importanti/più cliccati.

15 dicembre 2010

Altre novità dall'aeroporto "Valerio Catullo"


La compagnia aerea "Airberlin" sceglierà come tappa Verona da metà aprile 2011. Mezzi provenienti da Berlino e Dusseldorf collegheranno la Germania con il Veneto attraverso voli economici che partiranno da soli 44,99 € andata e ritorno.
Fino al 30 aprile i voli saranno quattro a settimana, ma con l'arrivo della stagione estiva aumenteranno a sei voli settimanali.

Chi è più felice per questa novità sono gli albergatori ed i ristoratori del Lago di Garda, meta preferita dal turismo tedesco. Per raggiungere il Lago di Garda dall'aeroporto "Valerio Catullo" ci vogliono soltanto pochi minuti.

Questo collegamento sarà ottimo anche a livello commerciale, in quanto sarà molto semplice per Myofficeverona ospitare Businessman tedeschi, data la nostra vicinanza all'aeroporto di Verona.
I servizi offerti di noleggio uffici e sale riunioni, permetteranno di avere una sede sul terriorio Veronese.

Stefano Catanzaro
info@myofficeverona.com
www.myofficeverona.com
Tel: 045/8538988

14 dicembre 2010

ECCOCI ANCHE A BRACCIANO!!



Salve a tutti, sono Erika e lavoro per il Business Center di Bracciano!

Questo paese che ha ospitato personaggi importanti (quali Tom Criuse e Kate Holmes, Eros Ramazzotti e Michelle Hunzinker, entrambe le coppie si sono sposate nel nostro Castello Orsini/Odescalchi), ora ospita anche una grande struttura dove appoggiarsi per condurre i propri affari. Negli ultimi 10 anni la zona è cambiata radicalmente, il bacino di utenza è quintuplicato e credo di poter affermare con certezza che ...ce n'era proprio bisogno di un Business Center, soprattutto nella provincia dove la crisi si è fatta sentire maggiormente!

Il Business Center Bracciano sta muovendo i suoi primi passi ed è stato accolto con favore dalla gente del luogo... e non solo!

Spero di poter continuare con questo diario ON LINE e nel mentre vi anticipo una foto della nostra sala riunioni!

Saluti

Erika

Pacchetto Prepagato, intervista a Franca Rossi

Breve intervista a Franca Rossi di World Service Milano Piazza IV Novembre, 4 sull'offerta dei pacchetti prepagati dell'ufficio ad ore.


Franca, allora raccontaci del primo cliente del pacchetto 10 mezze giornate ad € 450.00+iva: cosa fa e perché vi ha scelto?

Credo che a motivare la Sua scelta sia stata la posizione in cui siamo ubicati, inoltre, ha affermato che gli sono piaciuti gli uffici visionati sul sito ed è rimasto piacevolmente sorpreso constatando che i locali sono conformi alle immagini pubblicate.

Non siete nuove a queste esigenze, dalla sede di Modena avete avuto anche clienti del pacchetto 10 intere giornate. In generale perché questi clienti scelgono questo tipo di pacchetto?

Cosa ne apprezzano?

Sicuramente apprezzano la semplicità e la comodità di gestione del servizio che gli permette di prenotare, con una semplice telefonata, un ufficio in qualsiasi parte d’Italia e la possibilità di non dover saldare ogni volta il servizio utilizzato, magari in presenza dell’ultimo cliente …. cosa decisamente poco professionale.

Inoltre, i Clienti di questo servizio vengono “coccolati” in maniera particolare: non mancano mai sulla loro scrivania caramelle e minerale, una targhetta esposta all’uscita degli ascensori e sulla porta dell’ufficio mette in evidenza la loro presenza presso il nostro centro. Non meno apprezzato il servizio di reception che accoglie i loro ospiti, li fa accomodare in salottino d’attesa e, dopo aver avvertito il Cliente, li accompagna al locale da lui occupato.

Chi ha venduto e fatturato il servizio? Come viene gestito?

Il servizio, venduto in questo caso da M.B. Center di Modena -ma potrebbe venderlo qualsiasi see ndr-, viene gestito da loro: a noi basta semplicemente comunicare con e-mail la prenotazione del Cliente per avere la loro approvazione e, successivamente, fatturare il servizio prestato direttamente a MB Center. Nel nostro centro gestiamo direttamente i “pacchetti promozionali” mediante un database che permette, a noi ed al Cliente, di conoscere in qualsiasi momento lo stato di utilizzo del servizio.

Voi promuovete questo servizio ai vostri clienti o in esclusiva vi appoggiate alle strategie commerciali di ufficiarredati.it?

Sono anni che World Service promuove questo servizio sia attraverso promozioni e-mail, sia attraverso pubblicità su Web (motori di ricerca e sito internet), non meno importante il “passaparola” che in questi anni ha funzionato egregiamente incrementando notevolmente questa fascia di business oggi al 30% del nostro fatturato. Ultima, ma decisamente non meno importante, la proficua collaborazione con UFFICIARREDATI.IT che ha contribuito notevolmente al raggiungimento del nostro obiettivo.

Grazie. Gianluca Mastroianni.

Uffici arredati e La Via del Tango

Quando il blog è anche un hobby…

Carissimi colleghi volevo raccontarvi come, negli ultimi mesi il mio lavoro ed il mio hobby si sono mescolati ed uniti in un mix di creatività e organizzazione. Ad agosto 2010, una domenica d’estate a Salò, sul Lago di Garda, in spiaggia , ridendo e scherzando con gli amici, nasce l’idea di un blog sul Tango, la mia passione da un paio di anni. Angelo, mio compagno del corso di tango, mi racconta che ha un sacco di materiale pronto da pubblicare ma non sa come approcciarsi al web; a quel punto mi offro di “costruirgli” il blog e di collaborare con lui contribuendo anche con contenuti ed idee sull’argomento tango.
L’idea è talmente avvincente che la sera stessa ci mettiamo al pc e facciamo nascere il blog La Via del Tango.

Con orgoglio vi posso dire che in 4 mesi abbiamo raggiunto quota 10.000 visite, un successone! Questo anche grazie agli insegnamenti strategici del nostro maestro di webmarketing Gianluca Mastroianni.

Ed ora una "chicca" di cui sono molto fiera: sabato scorso 11 dicembre, la mia prima sfilata Tango in un locale di Brescia-Castenedolo il Mad n.10. Ecco una foto...per i curiosi il resto lo trovate sul mio profilo facebook.


Un consiglio...
trasformate anche voi il lavoro in passione,
divertimento e gratificazione sono assicurati!

Ciao a tutti
Carla G. Colotti

13 dicembre 2010

Convenzione fra CNA Pistoia e readycenter di Larciano


Stipulata la convenzione fra la CNA Pistoia e il nuovo centro uffici readycenter, l'unico della provincia di Pistoia!

Per tutti i soci della CNA di Pistoia readycenter offre la possibilità di utilizzare gli uffici arredati e le sale riunioni con uno sconto del 10%!

Per tutte le informazioni su questa fantastica offerta non esitate a contattarci.

info@readycenter.it
tel 0573 83 81 52

Stefano Salamone
www.readycenter.it

Registro infortuni gli obblighi di legge

Massimo Graziani qualche giorno fa mi ha rivolto un quesito:
"un cliente che ha la domiciliazione legale da me, su indicazione del consulente del lavoro vuol portare da me il registro degli infortuni. E' corretto?"

Ho risposto a Massimo di no, non essendo la sede legale una sede operativa -sede di svolgimento del lavoro dell'impresa-, ma di accertarsi che il cliente non avesse invece aperto un'unità locale e che intendesse quella come sua sede di lavoro.



Contemporaneamente ho chiesto al mio consulente del lavoro chiaramenti in proposito. Lo Studio Piroli di Frosinone mi ha invitato questo chiarimento che pubblico, la cui fonte è il Ministero del Lavoro.

Chiarimento del Ministero del Lavoro circa gli obblighi del datore di lavoro in ordine alle modalità di tenuta e vidimazione del registro infortuni.
Pubblichiamo un chiarimento del Ministero del lavoro circa gli obblighi del datore di lavoro in ordine alle modalità di tenuta e vidimazione del registro infortuni, tratto dal sito del Ministero – sezione sicurezza lavoro.


Quali sono gli obblighi del datore di lavoro in ordine alle modalità di tenuta e vidimazione del registro infortuni?(Risposta a quesito del 1 settembre 2010).

A riscontro del quesito su emarginato, per quanto di competenza della scrivente divisione, sentito il parere della Direzione Generale per l’Attività Ispettiva, si rende noto che, in attesa dell’emanazione del nuovo decreto interministeriale di cui all’art. 8, comma 4, del D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e successive modifiche o integrazioni, anche noto come “Testo unico di salute e sicurezza sul lavoro”, sono soggette alla tenuta del registro infortuni tutte le aziende che ricadono nella sfera di applicazione dello stesso.

Tale registro deve essere redatto conformemente al modello approvato con D.M. 12 settembre 1958 (come modificato dal D.M. 5 dicembre 1996), istitutivo dello stesso e tuttora in vigore, vidimato presso l’A.S.L. competente per territorio e conservato, a disposizione dell’organo di vigilanza, sul luogo di lavoro.
In particolare, sulla base delle considerazioni espresse nelle circolari dello scrivente Ministero del 5 marzo 1997, n. 28 e 30 maggio 1997, n. 73 (che recepiscono la circolare 3 febbraio 1959, n. 537) è opportuno precisare che, nel caso di attività di breve durata, caratterizzata da mobilità, o svolta in sedi con pochi lavoratori e prive di adeguate strutture amministrative, l’obbligo in questione si ritiene assolto anche nell’ipotesi in cui il registro in esame sia tenuto nella sede centrale dell’impresa, sempre che tali attività non siano dislocate oltre l’ambito provinciale.Nel caso in cui, invece, si tratti di imprese che svolgono attività prevalentemente fuori della propria sede per un periodo non breve ogni unità produttiva deve conservare un proprio registro che deve far vidimare dall’A.S.L. territorialmente competente.


In ogni caso, al fine di rendere meno gravosa la suddetta incombenza il D.M. del 10 agosto 1984, integrativo del su richiamato D.M. del 1958, ha introdotto la facoltà per i datori di lavoro di utilizzare sistemi automatizzati di rilevazione, elaborazione e registrazione dei dati del registro infortuni mediante l’utilizzo di schede individuali conformi al modello riportato in allegato al decreto stesso.Anche in questo caso le schede utilizzate devono essere preventivamente vidimate dalla A.S.L. competente per territorio. Per le aziende che utilizzano procedure automatizzate, previa autorizzazione, è ammesso l’accentramento delle registrazioni presso unità aziendali dotate di adeguate strutture amministrative. L’autorizzazione all’accentramento dovrà essere richiesta allo scrivente Ministero.


L’art. 53, comma 6, del T.U., poi, prevede che le disposizioni riguardanti i registri degli infortuni e degli agenti cancerogeni e biologici non saranno più in vigore dopo sei mesi dall’emanazione del decreto interministeriale (previsto, come si diceva, dall`art. 8 del D.Lgs. 81/2008) per la realizzazione ed il funzionamento del Servizio informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro ( SINP).

Ringrazio lo Studio Piroli di Frosinone per avermi inviato questi chiarimenti - Fonte Ministero del Lavoro -



STUDIO ASSOCIATO PIROLI


P.za Caduti di Via Fani, 3103100 FROSINONE Tel. e Fax +39 0775/855781-210264


e-mail info@piroli