30 dicembre 2011

Buon 2012!

Auguriamo a tutti voi (colleghi, clienti, lettori abituali e lettori di passaggio) una stupenda fine anno ed un altrettanto inizio di 2012. Auguriamo a tutti voi tante cose positive e tanta energia per affrontare quelle negative. Auguriamo a tutti voi un anno migliore di quello passato. Un brindisi virtuale con ognuno di voi per festeggiare il prossimo anno ormai alle porte.
Auguri.
Cin Cin.

Quarantanovesima tappa per "L'Umorismo ai tuoi piedi"












Una vignetta sulla crisi scelta per regalare un sorriso a tutti noi in questo periodo di sacrifici: l'autore, Pietro Vanessi, sarà l'umorista in esposizione questo mese presso O&A Centro Affari.
Nato a Verona ma residente a Roma, Vanessi è il celebre illustratore conosciuto con la firma PV, ovvero le sue iniziali .
Attraverso l'espressione da lui coniata,"disperata disillusione esistenziale" ama descrivere la condizione nella quale i suoi personaggi agiscono: graffianti e veritiere, le sue vignette regalano un sorriso, lasciando spazio ugualmente alla riflessione.
Un professionista della satira rintracciabile sul suo sito www.unavignettadipv.it ma anche visibile su Youtube in differenti interviste, digitando semplicemente il suo nome.

La personale di Pietro Vanessi sarà esposta dal 1° fino al 31 gennaio presso gli ambienti di O&A Centro Affari.
In esposizione nei prossimi mesi: Ugo Sajni, Franco Buffarello, Fabio Buffa (Fabu),Fulvio Vittorio Fontana, Manlio Truscia, Lorenzo Bolzani (Kenzo), Walter Mantegazza, Antonio Guarene, Jannuzzi Vincenzo(Janù) Simone Frosini (Simon) ed altri ancora.

"L'Umorismo ai tuoi piedi" è una rassegna umoristica con ingresso libero, nata nel 2007 da un'idea di Oscar Sacchi: realizzata con la collaborazione dei "Locali del Sorriso", ha luogo presso gli spazi di O&A Centro Affari, viale L.Ariosto 14/B a Carpi (MO).
La mostra segue i seguenti orari: dal lunedì al venerdì 8.30/12.30 - 14.30/18.30.
Per informazioni: 059.687750. Angela Malagoli e Oscar Sacchi
info@oeacentroaffari.it www.oeacentroaffari.it www.ufficiarredati.info

Elisa Pelliciari per O&A Centro Affari

29 dicembre 2011

La Stella di Verona



Auguriamo a tutti buone feste ed un prosperoso 2012 dalla Stella di Verona!

Vale la pena visitarla con la scusa di un buon bicchiere di vino in p.zza Bra.


My Office Verona


tel: 045 8538988

28 dicembre 2011

Auguri da Business Office



Le colleghe Clara e Paola Ghisio ci hanno mandato le foto "natalizie" da pubblicare sul blog e facebook. Ci hanno scritto:
Nonostante il momento difficile anche noi abbiamo addobbato il nostro Business Office.
Buona Natale a tutti da Clara e Paola del BUSINESS OFFICE.

Telefono sul sito? Non commettere un banale errore


Sul tuo sito hai inserito certamente il numero di telefono della tua azienda.
Se lo hai fatto, controlla che non hai separato il prefisso dal numero con il classico"/".
Perche?

Molto semplice.
Oggi con gli smarphone accade sempre più spesso che si cerchino informazioni sul web e che poi si decida di chiamare il numero del call center, o dell'assistenza o il centro prenotazioni. La comodità sta nel fatto che il browser del telefono risconosce la sequenza di numeri come un numero telefonico e consente con un click di chiamarlo senza dover trascrivere il numero.

Se però il numero di telefono del tuo sito fosse indicato come nell'immagine tratta da un sito locale dell'Aci, telefonare automaticamente non è possibile perchè il browser riconosce due numeri diversi, il prefisso ed il numero telefonico.
Consiglio quindi per non perdere clienti scrivere il numero di telefono come è stato fatto in ogni scheda di ufficiarredati.it 012345678, in modo sequenziale.

23 dicembre 2011

AUGURI DA BEASY















22 dicembre 2011

Auguri dal O&A Centro Affari


I colleghi di Carpi di O&A Centro Affari, Angela Malagoli e Oscar Sacchi ci hanno inviato alcune foto dei loro due centri uffici addobbati, ne ho scelte due che pubblico.
Tanti auguri!

20 dicembre 2011

Auguri di Buone Feste

O&A Centro Affari è lieta di augurarvi Buon Natale e Felice Anno Nuovo dedicando a tutti i colleghi e ai clienti questa simpatica vignetta di Oscar Sacchi.

Ricordiamo che il centro uffici rimarrà chiuso da venerdì 30 dicembre a domenica 8 gennaio 2012 compreso.

MB Center aiuta il Banco Artigiano


Postiamo i regalini donati oggi nel corso del consueto scambio di auguri ai nostri clienti in occasione di questo Santo Natale. Ci tenevamo a farlo perchè sono "opere" realizzate da persone svantaggiate, persone affette da disturbo mentale, ex detenuti e tossicodipendenti.

I prodotto regalo e da cerimonia realizzati sono interamente fatti a mano. Per le donne è stato scelto un cuore pieno di lavanda da mettere come profumi armadi e cassetti, per l'uomo un porta biglietti da visita/foto.
Banco Artigiano delle Arti e dei Mestieri, www.bancoartigiano.com, sono presenti a Bologna, Carpi, Pavullo. Si può acquistare anche on line.

Speriamo di aver fatto un gradito pensiero ai nostri clienti, sicuri di aver aiutato chi ne ha bisogno. - MB Center -

Normativa uso contante

Riceviamo dai colleghi del Grillo Business Center di San Filippo del Mela quanto segue.
Ringraziamo per la cortesia e la professionalità

___________________

Oggetto: Normativa uso del contante solo sotto i 1.000,00 €

L’ultima manovra correttiva vieta il trasferimento tra soggetti diversi d importi pari o superiori a 1.000 euro.

A partire dal 6 dicembre 2011, è vietato il trasferimento di denaro contante (di libretti di deposito bancari o postali al portatore o di titoli al portatore) effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi quando il valore oggetto di trasferimento è complessivamente pari o superiore a 1.000 euro. Il trasferimento è vietato anche quando è effettuato con più pagamenti, inferiori, alla soglia che appaiono artificiosamente frazionati.

Per tali trasferimenti è necessario ricorrere a banche, istituti di moneta elettronica o a Poste Italiane S.p.A.
Il trasferimento per contanti per il tramite di tali soggetti deve essere effettuato mediante disposizione accettata per iscritto dagli stessi, previa consegna ai medesimi della somma in contanti. A decorrere dal terzo giorno lavorativo successivo a quello dell’accettazione, il beneficiario ha diritto di ottenere il pagamento nella provincia del proprio domicilio.

Il DL 201/2011 ha, quindi, disposto un ulteriore abbassamento della soglia relativa all’utilizzo del denaro contante, incidendo su uno strumento normativo nato nell’ambito della disciplina antiriciclaggio, ma che sempre più tende ad assolvere compiti di contrasto all’evasione fiscale.
Analoghi limiti valgono per gli assegni. Gli assegni bancari e postali emessi per importi pari o superiori a 1.000 euro devono recare non solo l’indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario, ma anche la clausola di non trasferibilità.

Gli assegni circolari, i vaglia cambiari e postali possono essere richiesti, per iscritto, dal cliente senza clausola di non trasferibilità solo se di importo inferiore a 1.000 euro. Quanto ai libretti di deposito bancari o postali al portatore, è precisato che il relativo saldo non può essere pari o superiore a 1.000 euro.
I libretti con saldo pari o superiore a 1.000 euro devono essere estinti ovvero il loro saldo deve essere ridotto ad un importo inferiore a 1.000 euro, entro il 31 dicembre 2011. Si evidenzia, inoltre, che le violazioni di tali disposizioni devono essere comunicate dagli intermediari finanziari e dai professionisti che ne vengono a conoscenza, entro trenta giorni, non solo al Ministero dell’Economia e delle finanze ovvero, più precisamente, alle competenti Ragionerie territoriali dello Stato (cfr. il DM 17 novembre 2011), per la contestazione e gli altri adempimenti, ma anche all’Agenzia delle Entrate, che attiva i conseguenti controlli di natura fiscale (ex art. 51, comma 1, come modificato dall’art. 12, comma 11 del DL 201/2011).

È anche opportuno ricordare come la circolare 4 novembre 2011 del Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle finanze abbia precisato che le operazioni di prelievo e/o di versamento di contante superiore ai limiti non concretizzano automaticamente una violazione. Esse, pertanto, non comportano l’obbligo di effettuare la comunicazione di cui sopra. Obbligo che si configura solo quando concreti elementi inducano a ritenere violato il divieto di trasferimento di denaro contante tra soggetti diversi. La precisazione si era resa necessaria dal momento che numerose banche avevano provveduto a comunicare la condotta al Ministero dell’Economia e delle Finanze e, in taluni casi, anche ad effettuare la segnalazione dell’operazione come sospetta di riciclaggio alla UIF.

A quest’ultimo riguardo, peraltro, occorre sottolineare come, ai sensi dell’art. 41, comma 1 del DLgs. 231/2007, costituisca elemento di sospetto e, come tale, rilevante ai fini non della comunicazione al Ministero dell’Economia e delle finanze e all’Agenzia delle Entrate, ma della segnalazione dell’operazione alla UIF, in generale, il ricorso frequente o ingiustificato ad operazioni in contante, anche se non in violazione dei limiti e, in particolare, il prelievo o il versamento in contante con intermediari finanziari di importo pari o superiore a 15.000 euro.
In ordine a tale specificazione normativa, la circolare 11 ottobre 2010 n. 297944 del Ministero dell’Economia ha precisato che i soggetti destinatari degli obblighi di segnalazione delle operazioni sospette devono valutare con attenzione le nuove ipotesi normativamente indicate e raffrontarle con il profilo soggettivo del cliente o dell’effettivo beneficiario dell’operazione, al pari di quanto accade con gli altri indici di anomalia.

In pratica, è esclusa ogni forma di oggettivizzazione della segnalazione (ovvero non è introdotto alcun “automatismo”). La mera ricorrenza dell’indicatore in questione non è motivo di per sé sufficiente per la segnalazione, rimanendo indispensabile una valutazione complessiva fondata su una serie di elementi sia di natura oggettiva che soggettiva. Resta da verificare, infine, se, al pari di quanto accaduto in occasione dei precedenti abbassamenti dei limiti all’utilizzo del denaro contante, in sede di conversione in legge del DL 201/2011 sarà prevista un’esenzione per le violazioni commesse nell’immediatezza dell’entrata in vigore (disposta con decorrenza immediata) e comprese tra 1.000 e 2.500 euro.

Variazioni dei limiti relativi all’uso del contante, degli assegni “liberi” e dei libretti al portatore
Ambito temporale di riferimento Soglia
Fino al 29 aprile 2008 12.500 euro
Dal 30 aprile 2008 al 24 giugno 2008 5.000 euro
Dal 25 giugno 2008 al 30 maggio 2010 12.500 euro
Dal 31 maggio 2010 al 12 agosto 2011 5.000 euro
Dal 13 agosto 2011 al 5 dicembre 2011 2.500 euro
Dal 6 dicembre 2011 1.000 euro

Per maggior dettagli Dr. Carmelo Grillo telefono 090/932573, e–mail griko@tin.it, sito web www.studiogrillo.org

19 dicembre 2011

Orari apertura dei centri

Cari colleghi potete inserire nel blog aprendo un post, o in Facebook pagina ufficiarredati gli orai di apertura del vostro centro da qui fino al 06 Gennaio.
Un utile informazione a chi in questo periodo volesse visitare il centro o richiedere un preventivo.

16 dicembre 2011

L'albero di Business Centre Parco dè Medici

Ecco il nostro albero di Natale dalle tradizionali tonalità natalizie del rosso e dell'oro.

Auguri a tutti voi di buone feste.

Business Centre Parco dè Medici - Roma

Natale al Michelangelo Business Center


Dopo i colleghi di Verona Villafranca e di Brescia eccoci anche noi di Modena con il nostro abete che fa bella mostra nella reception.

Un grazie alla collega Vanna Gasparini, che tutti gli anni si occupa dell'allestimento dell'albero.

Auguri!

15 dicembre 2011

Risultati del mailing domiciliazione.com

Il 7 dicembre, a ridosso di una festività abbiamo contrariamente al "nostro credo" fatto un mailing ai contatti profilati nel gruppo Domiciliazione. Dico contrariamente al nostro credo, poichè siamo consapevoli che "sotto" feste e ponti, le email come le nostre hanno un basso appeal.
In più il giorno 07 Dicembre era festa a Milano e sappiamo quante imprese e professionisti operano a Milano.

Nonostante ciò oggi dopo 5 giorni, il 12 Dicembre l'immagine a sinista ci evidenzia i risultati del mailing:

- almeno 274 persone hanno aperto l'email, almeno poichè il sistema non conteggia chi apre con programmi con webmail. La percentuale è pari al 25% delle email inviate.

- solo 1 persona, 0,4% si è cancellata.

- 77 persone, il 28,11% di chi ha aperto email ha cliccato almeno uno dei diversi link proposti. Le 77 persone rappresentano inoltre il 7% del totale di email inviate, 1.098.

- 73 email non sono state consegnate o perchè l'email non esiste, o perchè il dominio esiste ma non esiste più l'email o perchè i server hanno "stoppato" la comunicazione, 6,2%

Cosa ne dite di questi numeri?

Aggiungo che dopo l'invio abbiamo provveduto a rimuovere tutti gli indirizzi inesistenti o i domini email inesistenti, ma abbiamo mantenuto quelli a cui email non è stata consegnata per la bravura del server.

Sempre più difficile e complessa

Di seguito una breve sintesi del provvedimento con il quale il Ministero richiede alle imprese o ai soci/familiari, di comunicare all’Anagrafe tributaria i dati dei soggetti, soci o familiari dell’imprenditore, che hanno ricevuto in godimento i beni dell'impresa, nonché i finanziamenti e le capitalizzazioni effettuati/ricevuti.
Il termine per la trasmissione delle comunicazioni da inviare utilizzando l’apposita modulistica è fissato al 31 marzo dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta in cui i beni sono concessi in godimento.
In sostanza l’intento del legislatore è quello della tassazione in capo al socio o al familiare utilizzatore della differenza tra il valore di mercato del diritto godimento e il corrispettivo annuo pattuito con il soggetto concedente.
Il differenziale va a costituire una nuova fattispecie di reddito diverso.
Il corrispettivo dell'operazione va quindi comparato con il valore di mercato del diritto di godimento che, salvo diversa indicazione dell'Agenzia delle Entrate, andrà determinato con riferimento a prezzi o corrispettivi mediamente praticati in condizioni di libera concorrenza.
In assenza di un corrispettivo pattuito, verrà tassato in capo al soggetto utilizzatore l'intero valore di mercato del diritto dì godimento.
E’ stata, inoltre, prevista l'indeducibilità dei costi relativi ai beni concessi in godimento a un corrispettivo annuo inferiore al valore di mercato, quali ad esempio le quote di ammortamento, le spese di manutenzione e le spese di gestione.
Si attende una chiarimento per quei beni la cui deducibilità è già limitata, ad esempio le autovetture.

SINTESI DEL PROVVEDIMENTO

1. Soggetti obbligati e oggetto della comunicazione
I soggetti che esercitano attività di impresa comunicano i dati anagrafici dei soci - comprese le persone fisiche che direttamente o dei familiari dell’imprenditore che hanno ricevuto in godimento beni dell'impresa, nonché effettuano qualsiasi forma di finanziamento o capitalizzazione nei confronti della società concedente.
La comunicazione deve essere effettuata per ogni bene concesso in godimento nel periodo d’imposta, ovvero per ogni finanziamento o capitalizzazione realizzati nello stesso periodo


La comunicazione deve essere effettuata anche per i beni concessi in godimento dall’impresa ai soci, o familiari di questi ultimi, o ai soci o familiari di altra società appartenente al medesimo gruppo.

2. Dati da indicare nella comunicazione
Nella comunicazione devono essere indicati i seguenti elementi:
- per le persone fisiche: codice fiscale, dati anagrafici e stato estero di residenza;
- per i soggetti diversi dalle persone fisiche: codice fiscale, denominazione e comune del domicilio fiscale o lo stato estero di residenza;
- tipologia di utilizzazione del bene;
- tipologia, identificativo del contratto e relativa data di stipula;
- categoria del bene, durata della concessione (data di inizio e fine), corrispettivo e relativo valore di mercato;
- ammontare dei finanziamenti e capitalizzazioni.

3. Modalità e termini di comunicazione dei dati
I soggetti obbligati effettuano le comunicazioni di cui al punto 1, utilizzando il servizio telematico Entratel o Fisconline.
La comunicazione deve essere effettuata entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta in cui i beni sono concessi in godimento.
Per i beni concessi in godimento nei periodi d’imposta precedenti a quello di prima applicazione delle disposizioni del presente provvedimento, la comunicazione deve essere effettuata entro il 31 marzo 2012.
La comunicazione deve essere effettuata, entro il medesimo termine con riferimento ai beni per i quali nel periodo d’imposta precedente è cessato il diritto di godimento.

4. Trattamento dei dati
I dati e le notizie che pervengono all'Anagrafe tributaria sono raccolti e ordinati su scala nazionale al fine della valutazione della capacità contributiva dei contribuenti, nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali degli stessi.

5 Annullamento della comunicazione e comunicazione sostitutiva
La procedura di annullamento dei file inviati è consentita entro il termine di trenta giorni dalla data indicata nella ricevuta telematica.

14 dicembre 2011

DALLE LACRIME DI ELSA FORNERO ALLA RINUNCIA DI MONTI AL SUO COMPENSO COME MINISTRO DELL'ECONOMIA: I PUNTI DEL DECRETO " SALVA-ITALIA"

A causa della crisi economica internazionale, l'Italia si trova sull'orlo di un precipizio.
Ciò si riflette nella crescita esponenziale dello spread Btp-Bund.
Che cos'è lo spread?
Esso consiste nella differenza tra i rendimenti (i tassi d'interessi dovuti) tra Btp e Bund.
Ma quanto più lo spread aumenta, tanti più interessi lo stato italiano dovrà pagare e tanto meno apparirà economicamente affidabile.
Nella pratica, l'aumento del rendimento dei Btp italiani rende l'Italia "meno affidabile" agli occhi del mercato internazionale.
Dunque, sono necessarie delle misure che riducano lo Spread. In breve, è necessario ridurre la spesa pubblica. Ed è qui, che entra in gioco il ruolo del governo tecnico. Quest'ultimo, sostituisce il governo uscente di centro-destra. Portatore del fardello di "salvatore dell'Italia", è il presidente Mario Monti.
Si tratta di un economista e un accademico nonchè senatore a vita dal 9 Novembre 2011.
Ma quali sono i punti salienti del "Decreto salva-Italia"?
Innanzitutto, c'è stato un netto rifiuto per misure quali il "condono", e la "patrimoniale". Quest'ultima, auspicata dai più, consiste in una tassa applicata sul patrimonio anzichè sul reddito.
Entrambe le misure sono considerate, però, soluzioni di corto respiro. Si è preferito optare, piuttosto, per riforme strutturali che abbiano effetti soprattutto a lungo termine.
Possiamo fare ricorso alla suddivisione in 4 macro-aree di intervento:

1. CASA:
- Introduzione della tassa Imu (al posto dell'Ici) fino ad un massimo del 4 per 1000 sulla prima casa e fino al 7,6 per mille a partire dalla seconda. Le entrate andranno allo Stato e non ai Comuni. E' inoltre prevista una detrazione fino a 400 euro in base al numero dei figli.
- Rivalutazione del valore catastale degli immobili sul quale verrà applicata la nuova tassa Imu.
2. PENSIONI
- Congelamento delle pensioni superiori aI 972 euro: per i prossimi anni non vi sarà l'adeguamento automatico alla crescita dell'inflazione, con conseguente diminuzione del potere d'acquisto. Solo per il 2012 vi sarà l'indicizzazione per le pensioni che non superano i 1400 euro al mese.
- Copertura totale per le pensioni minime (fino a 486 euro) e per la metà di quelle di importo compreso tra i 486 e i 972 euro.
- Innalzamento della soglia d'età per la pensione di anzianità: 42 anni ed un mese di contributi per gli uomini, 41 anni ed un mese per le donne.
- Nuovo sistema contributivo per tutti i lavoratori: calcolo dell'importo dell'assegno previdenziale effettuato sui contributi effettivamente versati nel corso della carriera lavorativa ( e non solo sulla base degli ultimi anni di lavoro).
- Innalzamento soglie d'età per la pensione di vecchiaia: per tutti (uomini e donne sia del settore pubblico che del settore privato) 66 anni entro il 2018 e 67 anni entro il 2022.
- Viene previsto un contributo di solidarietà dalle maxi-pensioni (15 % sulle pensioni superiori ai 200000 euro).

3.POLITICA
- Tagli nelle authority: riduzione quasi della metà dei membri che compongono gli 8 organismi di garanzia.
- Soppressione di Enpals( ente previdenziale lavoratori dello spettacolo) e Inpdap (ente previdenziale dei dipendenti pubblici): personale e funzioni saranno assorbiti dall'Inps.
- Ministri e sottosegretari provenienti dall P.A non percepiranno il doppio stipendio.

4. LIBERALIZZAZIONI
- Liberalizzazione degli orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali.
- Liberalizzazione della vendita dei farmaci di Fascia C (non rimborsabili) anche nelle parafarmacie e nei centri commerciali.
- Abolizione degli ordini professionali in mancanza di una loro riforma entro Agosto 2012.

5. ALTRE TASSAZIONI
- Tassa sui beni di lusso : auto di grossa cilindrata, imbarcazioni aerei ed elicotteri privati. - Provvedimento "una tantum" dell'1,5 % sui capitali rientrati in Italia con lo Scudo Fiscale.- Imposizione del bollo su prodotti finanziari: oltre che sui conti correnti anche su polizze vita, conti titolo e fondi mobiliari (non sui fondi pensione e sui fondi sanitari).
- Aumento iva dal 21% al 23 % da Ottobre 2012.
- Introduzione della Res, contributo comunale sui rifiuti, che sostituirà la Tarsu e la Tia.
- Aumento dell’addizionale regionale Irpef dallo 0,90% all’1,23%.- Aumenti dal 1° Gennaio 2012 delle accise su benzina e carburanti.Per quanto riguarda la lotta all’evasione fiscale,si vieta l’utilizzo di denaro contante per transazioni con importo superiore ai 1000 euro (il limite precedente era 2500 euro), mentre le operazioni di pagamento delle spese delle P.A. superiori a 500 euro dovranno essere effettuate mediante l’utilizzo di strumenti telematici.
In definitiva, il 2012 sarà un anno all'insegna del sacrificio.
A dimostrarlo sono la rinuncia del compenso come Ministro dell'economia da parte del Presidente Monti, e le lacrime del ministro del Welfare Fornero.
Ma saranno le uniche lacrime versate le sue? E soprattutto, andando in questa direzione, il Bel Paese tornerà davvero a risplendere uscendo finalmente dalla recessione?
Un primo segno che lascia intravedere un barlume di speranza è l'attuale diminuzione dello spread Btp- Bund, anche se il suo andamento rimane altalenante.
E inoltre, una buona "accoglienza" del decreto a livello internazionale. D'altra parte si levano da più parti le voci del malcontento popolare.
Ora, l'unica cosa che resta da fare è aspettare il 14 dicembre per l'approvazione finale.
E sperare che questa politica di austerità, porti davvero a una crescita sostenuta della nostra economia.

Dott.ssa Loredana Caravello per O&A Centro Affari

L'ALBERO DI VERY OFFICE

Anche a Prato è arrivato il Natale e questo è il nostro albero.

BUON NATALE A TUTTI !!!

Cinzia e Catia

Very Office - Prato
Via Traversa Pistoiese, 83
tel. 0574/61341
http://www.veryoffice.it/
info@veryoffice.it

13 dicembre 2011

Office Broker cambia il proprio modello di business

Molti di voi conoscono certamente Office Broker, come spiega bene il nome fanno da intermediari tra la domanda di uffici a tempo e l'offerta di uffici a tempo, con un mercato mondiale.

Perchè parlo di Officebroker? Perchè pochi giorni fa mi è saltato all'occhio un tweet quasi disperato - dall'articolo some drastic changes - di Officing Today che rimandava a questo articolo.

Cosa è accaduto?
Che Officebroker per il prossimo anno lascerà il suo modello di business, basato su iscrizione gratuita e provvigioni sui contratti chiusi, per passare ad un modello - che è anche il modello da sempre di ufficiarredati.it - si pagherà per poter essere inseriti nella loro directory - new approach to the market ... by removing commission ... you will instead pay just $ 75 -.

ALBERO DI NATALE

Ciao a tutti,
Non siamo grandi fotografi ma vi assicuro che dal vivo è molto più bello il nostro alberello.......
Tanti auguri!!!
Ermanno
Executive Service Brescia

L' albero di Myofficeverona Business center


Ciao a tutti, volevo presentarvi l' alberello di Natale di Myofficeverona business center.
Ma voi l'avete fatto?
Un saluto a tutti

info@myofficeverona.com
www.myofficeverona.com
045 8538988

12 dicembre 2011

Attenzione alle email commerciali e legali


Inviate e ricevete email che per la vostra attività hanno valore legale e commerciale?

Oggi queste email hanno lo stesso valore dei fax nel recente passato e delle comunicazioni scritte nello svolgimento di affari.

Cosa fare quindi?
Conservate le email per 10 anni sia a fini fiscali che secondo le disposizioni del codice civile per ciascun affare.
Leggete questo breve articolo tratto dal sito del Sole 24 Ore.

9 dicembre 2011

BICCHIERATA DEGLI AUGURI AL BUSINESS CENTER DI PADOVA



Auguri agli amici, auguri ai clienti, ai, colleghi, auguri ai fan della nostra pagina di Facebook, a chi ci twitta su Twitter, a chi legge il nostro blog auguri agli amici dei clienti e ai clienti degli amici, ai clienti degli amici dei fan di chi twitta..

Insomma, facciamo una bicchierata per gli auguri al Business Center di Padova!

Negli auguri mettiamoci quello che vogliamo: salute, serenità, business, amicizia, superenalotto, amore, soldi, pace nel mondo (!!). L'importante è che siano fatti con sincerità e con un vero sorriso.

Vi aspetto allora giovedì 15 dicembre dalle 18.30 nei nostri uffici in via Savonarola 217 a Padova per incrociare i bicchieri e gustare le delizie di un catering speciale, tutto all'insegna dei buoni propositi e della positività.

A presto e...cincin!!

Gianluca Pollesel

PS-è gradita la prenotazione o quantomeno un'email di conferma per email a gianluca@businesscenter.it oppure su facebook.

L'ITALICO PINO DEL 150°













Domenica 4 Dicembre è stata inaugurata presso la nuova sede della Libreria Mondadori in Piazza Martiri a Carpi (Mo) l'installazione Umoristica "L'ITALICO PINO DEL 150".

In occasione del 150° dell'Unità d'Italia, l'umorista Oscar Sacchi, che dal 2007 organizza con Angela Malagoli, presso gli spazi di "O&A Centro Affari" ,l'esposizione 'L'Umorismo ai tuoi piedi' che raccoglie le personali dedicate alle più belle firme dell'Umorismo grafico Italiano, ha radunato 10 fidi colleghi umoristi e ha dato vita a "L'ITALICO PINO DEL 150°".

Una installazione di due metri e trenta centimetri che portano le firme di: Bortolotti, Sergio Labrio, Oscar Sacchi, Achille Superbi, Giancarlo Sartore, Danilo Paparelli, Aldo Bortolotti, Sergio labriola, Carlo Sterpone, Elena Terrin, Martina Tauro, Tiziano Riverso e Gianni Soria.

Una sorta di Albero di Natale dai tratti decisamente irriverenti: al posto delle palline, infatti, caricature dell'Italia di ieri e di oggi, con protagonisti della scena politica.

La giocosa e ironica impresa, sarà visibile per tutto il periodo delle festività.
Riportiamo in alto le foto dell'installazione.

"L'ITALICO PINO DEL 150°" AUGURA BUONE FESTE A TUTTI.

6 dicembre 2011

Perchè un privato vuole domiciliarsi in altra regione?

A volte riceviamo richieste di domiciliare privati in regioni del nord Italia, servizio che ovviamente non eroghiamo e non possiamo erogare essendo i nostri servizi di domiciliazione rivolti a imprese, associazioni, professionisti, cooperative e studi associati.

Una motivazione alla richiesta di domiciliarsi presso un business center potrebbe trovare risposta in questo video di Striscia La Notizia andato in onda il 22 Novembre scorso e che Stefano Catanzaro mi ha prontamente segnalato.

Video servizio sulle domiciliazioni.

2 dicembre 2011

Intervista ad una delle nostre sedi di Firenze, centro aderente ad ufficiarredati.it

Dopo Stefano Catanzaro pubblichiamo la video intervista di Damiano Gatti, responsabile di Marconi World Office di Firenze. Potete sceglierla se vederla sul canale youtube di ufficiarredati.it o su facebook nella pagina fan sempre di ufficiarredati.it.



1 dicembre 2011

Una rassegna umoristica unica in Italia : “ L'Umorismo ai tuoi piedi”


Oscar Sacchi è l'ideatore: la sua storica socia, Angela Malagoli lo ha subito sostenuto fin dall'inizio,
Insieme hanno realizzato una delle rassegne umoristiche più durature d'Italia, “L'Umorismo ai tuoi piedi”.
Dal 2007 ogni mese vengono esposte 15 opere grafiche, per un totale di 720 illustrazioni fino ad oggi.
La mostra ha luogo nel centro uffici O&A Centro Affari, di cui appunto Angela e Oscar sono i titolari; un concetto unico a Carpi, si affittano infatti uffici arredati pronti all'uso, come unica è la rassegna “L'Umorismo ai tuoi piedi” che da ben 4 anni è parte del panorama artistico della città.
Questo mese in esposizione, l'umorista Giancarlo Sartore; realizza i suoi studi presso la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia, Sartore partecipa in seguito a mostre e concorsi che gli regaleranno la popolarità. Nel corso della sua carriera si specializzerà in disegno umoristico, pittura e in dipinti murali su case e ville private, il “trompe l’oeil” ,
La personale di Giancarlo Sartore sarà esposta dal 1° fino al 31 dicembre presso gli ambienti di O&A Centro Affari.
(In alto, una vignetta della personale esposta)

In esposizione nei prossimi mesi: Ugo Sajni, Franco Buffarello, Pietro Vanessi (PV), Fabio Buffa (Fabu),Fulvio Vittorio Fontana, Manlio Truscia, Lorenzo Bolzani(Kenzo), Walter Mantegazza, Antonio Guarene, Jannuzzi Vincenzo(Janù) Simone Frosini (Simon) ed altri ancora.
"L'Umorismo ai tuoi piedi" è una rassegna umoristica con ingresso libero, nata nel 2007 da un'idea di Oscar Sacchi: realizzata con la collaborazione dei "Locali del Sorriso", ha luogo presso gli spazi di O&A Centro Affari, viale L.Ariosto 14/B a Carpi (MO).
La mostra segue i seguenti orari: dal lunedì al venerdì 8.30/12.30 - 14.30/18.30.
Per informazioni: 059.687750. Angela Malagoli e Oscar Sacchi
info@oeacentroaffari.it www.oeacentroaffari.it www.ufficiarredati.info

Elisa Pelliciari per O&A Centro Affari

Gli edifici con classe A tirano sul mercato

Una ricerca di Nomisma premia gli edifici con indici di efficiena energetica e sostenibilità ambientale. La miglior qualità edilizia e i canoni contenuti sono gli assi su cui poggia il rilancio.

Dopo un triennio di continui cali che hanno provocato una riduzione delle compravendite nell'ordine del 28,2% il primo semestre di quest'anno si è attestato sugli stessi scambi conclusi nel medesimo periodo del 2010. Se alcuni segnali potrebbero fare intravedere l'esaurisi del ciclo riflessivo, ve ne sono altri che evidenziano il permanere di una situazione di difficoltà riconducibile al calo della domanda, alle esigue quantità che transitano sul mercato e ad un'offerta che non è disposta a ridimensionare le aspettative di ritorno sul capitale investito. Queste, in estrema sintesi, le indicazioni che emergono dalla ricerca realizzata da Nomisma per conto di Galotti e Seci Real Estate.

Anche in una situazione di perdurante difficoltà gli edifici caratterizzati da indici di efficienza energetica e sostenibilità ambientale in linea con gli standard internazionali non hanno faticato a trovare riscontro nell'interesse della domanda. La migliore qualità edilizia e il contenimento dei canoni rappresentano i driver principali degli spostamenti in atto.

Ad esempio, a Milano la sempre più massiccia richiesta di uffici di classe A ha favorito la chiusura di un notevole numero di transazioni nelle zone della città dal semicentro all'hinterland.
In linea generale, possono essere classificati nella classe A gli spazi per uffici dall'elevata flessibilità sui piani, di standard internazionali e di alta qualità, dotati di impianto di climatizzazione, ascensori, servizio di parcheggio con custodia, pavimenti sopraelevati o contosoffittatura e moderni servizi per affari, adeguati alle regole internazionali di sicurezza ed antincendio.

Più negativo il segmento delle locazioni che ha registrato un allungamento dei tempi necessari per la chiusura dei contratti ed una flessione degli affitti nell'ordine del 3% sul trend delle piazze di Milano e Roma. A Roma , lo sfitto è leggermente aumentato:dal 6% dei primi due trimestri al 6,3% del terzo trimestre di quest'anno.

Fonte Affari e Finana allegato Repubblica, Lunedì 21/11/2011

30 novembre 2011

Lo spam almeno fatelo bene!

Se proprio volete fare spam, almeno il sito proposto che sia corretto.
In due scarse righe di testo cari "spammatori" non vi siete neanche accorti che al posto del "." avete messo la ",".

29 novembre 2011

Uffici arredati a Bari

Intervista di presentazione al nuovo centro aderente, Multiservizi Srl di Bari. Grazie a Valentina Martiradonna, dipendente.

Avete più sedi a Bari e provincia. Dove sono,
quanti mq e quanti uffici?

Abbiamo una sede in Corso Vittorio Emanuele di 40 mq, nella zona prestigiosa della città, un’altra sede in via Roberto da Bari di circa 180 mq interamente locata all’ENEA, dal 1995, formata da 4 uffici, 1 sala riunione, reception, per un totale di 6 postazioni lavoro, una sede in Piazza Luigi di Savoia n. 19 di circa 150 mq, alle spalle della stazione centrale di Bari e quindi facilmente raggiungibile a piedi, col treno, col bus o con la propria auto, formata da 5 uffici e reception con 2 linee isdn, fax, adsl/wi-fi, fotocopiatrice. Ed infine abbiamo una sede decentrata a Modugno, in provincia di Bari, nelle vicinanze dello svincolo autostradale bari-nord, sede ideale per agenti e rappresentanti al ritorno dai loro giri di affari.

Chi lavora e collabora con voi?


I titolari sono 2 oltre a due dipendenti che si occupano della reception di due sedi diverse.

Il nome Multiservizi è confermato da un pacchetto di servizi diversi al cliente?

Sì ci occupiamo della gestione delle prenotazioni di diverse strutture turistiche, occupandoci anche della parte relativa all’aggiornamento dei siti, quali grafica, listino, brochure. Abbiamo realizzato noi il ns sito.

Che ruolo ha il Business Center in città? Siete l’unico presente?

Si a Bari città siamo gli unici a svolgere questo tipo di attività.

Quali servizi offrite?

Offriamo il noleggio di uffici per un giorno, un mese o per un anno o più, domiciliazione di società oltre ad una serie di servizi di tipo diverso, tra cui anche la videoscrittura, piccolo lavori di grafica etc.

Quale la tipologia di cliente che frequenta il centro e che ha frequentato negli anni?


Abbiamo sia clienti occasionali che vengono da noi in occasione di selezioni di personale, consulenze o per giornate promozionali inerenti la loro attività così come abbiamo clienti che restano da noi diversi anni come ad esempio la CERVED che è stata con noi dal 1998 al 2011.

I clienti che vi contattano come vi hanno conosciuto?


I clienti che ci contattano arrivano a noi attraverso il ns sito www.uffici-arredati.it oppure attraverso google o le pagine bianche/gialle o grazie al passaparola di chi ci ha già conosciuti.

Aspettative e attese dal network?
Ci auguriamo non solo di trovare nuovi clienti ma soprattutto di instaurare un feeling professionale con figure esperte in questo settore in grado di aggiornarci su normative relative alla ns attività

Perché avete deciso di aderire?

Per esser al passo coi tempi in un network il cui scopo è quello di valorizzare in tutti i modi i “Business Center”.

Qualche aneddoto di questi anni?

Nessuno.

Perchè scegliere la Multiservizi Uffici Arredati di Bari?

Scegliendo noi potrai ottenere: operatività immediata in uffici allestiti con tutto il necessario per un immediato avvio dell' attività; meno tempo impiegato nell' allestimento di un ufficio attraverso lunghi e costosi iter burocratici; più tempo a disposizione da dedicare alla propria attività , assistenza da parte di uno staff che lavora dal lunedì al venerdì 8 ore al giorno, minori costi gestionali usufruendo solo dei servizi a te necessari.

27 novembre 2011

GREAT PLACE TO WORK


Nel 2001 viene stilata in Italia, per la prima volta, la classifica "GREAT PLACE TO WORK". Viene pubblicata sul Sole 24 Ore. Questa è una classifica dei migliori luoghi in cui lavorare. Il focus dell'analisi è la gestione delle risorse umane e quindi, in ultima istanza, il capitale umano.
Come vengono individuate le migliori compagnie?
Il processo di determinazione della classifica può essere scomposto in 3 fasi:

1 - A Marzo, durante il "Convegno annuale di GPTW", inizia l'indagine con la FASE DI RECRUITMENT delle aziende partecipanti. I candidati vengono selezionati tra aziende che si sono contraddistinte per politiche legate alla gestione delle risorse umane, e che rispettano un criterio dimensionale ( almeno 50 collaboratori full-time e part-time).

2 - PROCESSO DI VALUTAZIONE: questionario "Trust Index" sul clima organizzativo e questionario "Culture Audit" per una panoramica dettagliata del sistema dei valori di una azienda. Il modello su cui si basa il Trust Index mette in evidenza come un ambiente di lavoro eccellente, per le persone che vi lavorano, sia caratterizzato da 3 relazioni fondamentali: - fiducia reciproca con il management; - orgoglio per il proprio lavoro e per l'organizzazione di cui si fa parte; - qualità dei rapporti con i colleghi.
Queste relazioni vengono misurate attraverso 5 variabili: credibilità, rispetto, equità, orgoglio e cameratismo.
Il Culture Audit si divide, invece, in 2 parti:
- domande sulla demografia dei dipendenti, informazioni generali sull'azienda e benefici offerti ai dipendenti; - domande aperte sulla cultura aziendale.

3 - Il processo si conclude in Dicembre, con la PUBBLICAZIONE DELLA CLASSIFICA "Best work place- Italia". Nelle edizioni passate, sono sempre state presenti aziende quali "NOVARTIS", "FEDEX EXPRESS" e "CISCO". Oltre al prestigio ottenuto dalle "migliori aziende", questa classifica contempera 2 obiettivi: la diffusione delle "BEST PRACTICES AZIENDALI" e la capacità di attrarre i "TALENTI" all'interno delle singole aziende.

Chi conquisterà il podio quest'anno?

Dott.ssa Loredana Caravello per O&A Centro Affari

25 novembre 2011

Fiera di Verona


Volevo segnalare due manifestazioni che si terranno presso la Fiera di Verona in questi giorni.

Dal 24 al 27 novembre "Luxury & Yachts" per chi ha voglia di spendere e farsi gli occhi. Scarpe con il tacco da € 30,000 e niente sconto.

Dal 24 al 26 novembre " Job & Orienta" la più importante mostra-convegno dedicata a orientamento, scuola, formazione e lavoro che si tiene alla Fiera di Verona.

Con i nostri Business Center un contributo sarà di dare, un giorno ai nostri giovani, la possibilità di avere un ufficio a costi contenuti per brevi o lunghi periodi senza grandi investimenti iniziali.

Buon Week end e buona visita per chi andrà in fiera.

www.myofficeverona.com
info@myofficeverona.com
045 8538988

24 novembre 2011

COWORKING DAY DA BEASY

Il 2 Dicembre 2011, BeasyBureau apre le porte dei suoi uffici per offrire gratuitamente una giornata di coworking a tutti coloro che desiderano scoprire il nuovo modo economico e easy per usufruire delle comodità di un vero ufficio a costi davvero contenuti.



Per beneficiare dell'offerta, basta prenotare chiamando il numero 095 7139124 oppure inviando una mail a desk@beasybureau.com, indicando in oggetto "Coworking Day".

Le prenotazioni verranno accettate fino ad esaurimento delle postazioni disponibili.

Vi aspettiamo.

Continua la truffa del registro italiano



Abbiamo nuovamente ricevuto la lettera in cui invitano a verificare che i dati della propria società sul sito web registro-italiano-in-internet.com siano esatti e in cui ricordano che la registrazione di base è gratuita.
Da considerare che si viene inseriti sul sito web senza saperlo per poi ricevere questa lettera con oggetto "Attualizzazione dei dati 2012" che può facilmente ingannare.
Quindi state attenti a questo tipo di posta perché è una vera e propria truffa.

23 novembre 2011

Fitness fai da te: ginnastica da scrivania

Abbiamo già parlato in un altro post di come evitare lo stess, oggi parliamo di un argomento che chi la mattina si sposta in auto e ascolta radio Deejay conosce già, li si parla di ginnastica in auto qui ginnastica da scrivania.


Siete a pezzi alla fine di un'interminabile giornata passata in ufficio?

Non vi preoccupate, dopo otto ore passate alla scrivania, incollati davanti al pc è del tutto normale sentirsi debilitati dalla tensione accumulata sulla colonna vertebrale, dalla testa fino alla schiena. Eppure bastano quindici minuti di ginnastica alla scrivania per "sgranchirsi" le ossa, per sciogliere i muscoli e sentirsi subito meglio, anche se non ci è possibile andare in palestra. Allungare le braccia verso l'alto, come se si cercasse di afferrare qualcosa è un esercizio utile ed efficace per iniziare il nostro stretching per schiena, spalle e braccia. La fase due consiste nel mettere le mani sulle spalle e ruotare i gomiti in avanti e poi indietro , dopodichè alzare le spalle contemporaneamente e mantenere la posizione per qualche istante.


Per sciogliere capo e collo mantenere la schiena diritta, portare avanti il mento fino a sfiorare lo sterno dopodichè ruotarlo lentamente all'indietro. A questo punto piegare con calma la testa e a sinistra e, successivamentee in senso orario e antiorario. Anche le mani possono risultare indolenzite dopo molte ore nella stessa posizione, obbligate a compiere gesti meccanici e continui. Per distendere i nervi distanziate le dita della mano, distendetele e stiracchiatele mantenendo la posizione per una decina di secondi.


Per quanto riguarda le gambe, la regola d'oro è bere molta acqua per diminuire il rischio di ritenzione idrica e favorire la circolazione linfatica.
E' importante, allo stesso modo, alzarsi dalla sedia una volta ogni mezz'ora, magari approfittando per mettere in ordine la scrivania o per andare a consultare archivi o scaffali. Stando seduti muovere le gambe di tanto in tanto, sollevandole dal pavimento e mantenendo ferma la schiena: in questo modo ne trarranno beneficio anche gli addominali. Sollevare alternativamente talloni e punte, infine, è un ottimo rimedio per riattivare la circolazione dei piedi.
Articolo tratto dallo Speciale "Benessere" di Repubblica Edizioni Bologna

22 novembre 2011

Posta elettronica certificata obbligatoria per le società

Entro il prossimo 29 novembre 2011 tutte le società iscritte nel Registro delle imprese, che non vi abbiano già provveduto, dovranno comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) al Registro delle Imprese (Art.16 comma 6 del D.L. 185/2008 convertito nella L. n.2/2009).

Le comunicazioni inviate dopo il 29 novembre 2011 saranno soggette alla sanzione prevista dall'art.2630 del c.c., vale a dire con la sanzione amministrativa da € 206 a €2065.
L'invio della richiesta di iscrizione della PEC per le società è esente da diritti di segreteria e imposta di bollo. L'obbligo di comunicazione dell'indirizzo PEC riguarda soltanto le società. Le imprese individuali e le altre imprese non costituite in forma societaria non sono obbligate a richiedere l'iscrizione della PEC; qualora vengano inviate richieste di iscrizione da parte di queste imprese, saranno applicati i diritti di segreteria e l'imposta di bollo.

La posta elettronica certificata (PEC) è uno strumento che permette di dare ad un messaggio di posta elettronica lo stesso valore di una raccomandata con avviso di ricevimento tradizionale. Al momento dell'invio di una mail PEC il gestore PEC del mittente si occuperà di inviare al mittente una ricevuta che costituirà valore legale dell'avvenuta (o mancata) trasmissione del messaggio con precisa indicazione temporale del momento in cui la mail PEC è stata inviata.

In egual modo il gestore del destinatario, dopo aver depositato il messaggio PEC nella casella del destinatario, fornirà al mittente una ricevuta di avvenuta consegna, con l'indicazione del momento temporale nel quale tale consegna è avvenuta. In caso di smarrimento di una delle ricevute nel sistema PEC è possibile disporre, presso i gestori del servizio, di una traccia informatica avente lo stesso valore legale in termini di invio e ricezione, per un periodo di trenta mesi, secondo quanto previsto dalle normative sotto citate.

Dal punto di vista dell'utente, una casella di posta elettronica certificata non si differenzia da una casella di posta normale; cambia solo per quello che riguarda il meccanismo di comunicazione sul quale si basa la PEC e sulla presenza di alcune ricevute inviate dai gestori PEC mittente e destinatario.

La posta elettronica certificata, infatti, per essere tale, deve seguire le regole fissate dal DPR 68/2005 e dalle successive regole da esso previste. Queste norme, insieme ad altre (in particolare il Codice dell'Amministrazione Digitale), ne stabiliscono la validità legale, le regole e le modalitàdi utilizzo.
Il servizio può essere erogato esclusivamente dai gestori accreditati presso il CNIPA che è l'organo pubblico preposto al controllo della posta elettronica certificata.

Articolo tratto da Media&Imprese Servizi Ottobre/Novembre 2011

Nel network ricordiamo che ci sono vari professionisti a disposizione:
Antonio Candeloro Lbc Formia, Andrea Amodio Il Faro, Lucia Piccolo Management Service, Carmelo Grillo Grillo Business Center

21 novembre 2011

Sosteniamo la ripresa


Le imprese sono pessimiste in questo momento di crisi?
I business center sostengono la ripresa.

Il momento di crisi attuale non deve scoraggiarci, perchè è proprio in questo momento che la funzione dei business center deve essere valorizzata.
La caratteristica chiave dei nostri centri uffici è la funzionalità legata al risparmio che offriamo rispetto all'affitto di un ufficio in modo tradizionale. Riflettendo attentamente, il nostro servizio è unico, paragonabile in parte a quello di un incubatore di azienda. Le nostre formule di noleggio ufficio a tempo determinato, parziale o a pacchetti ore, non trascurano infatti la parte logistica dell'attività dei nostri clienti.
In ogni centro ufficio infatti, il servizio di accoglienza clienti è compreso, mentre sono previste tariffe vantaggiose per la risposta telefonica, segreteria, domiciliazione postale e legale. Questi ultimi sono appositamente personalizzati in base alle esigenze di ogni nostro cliente e rielaborati in maniera ottimizzata. Non sarà più necessario per le imprese e i professionisti che si affidano a noi, pensare al taglio o riduzione di questi costi.
Uffici attrezzati, assistenza e servizi tecnici: offriamo tutto il necessario per un solido avvio di ogni attività. Crediamoci: la via di una nuova ripresa passa attraverso i nostri centro uffici.
Alcune risorse per le imprese e i professionisti sono a portata di mano: noi facciamo parte di queste.
Sosteniamo gli imprenditori e le imprese, sosteniamo la ripresa.

Elisa Pelliciari per O&A Centro Affari

17 novembre 2011

Videosorveglianza quali obblighi

Chiedo un aiuto in considerazione della normativa non sempre chiara e spesso aggiornata troppo velocemente.
Per esigenze di sicurezza abbiamo deciso di installare fuori i nostri uffici - parcheggio e porta di ingresso - telecamere che ci consentono di visualizzare ciò che accade sul telefonino e su un monitor montato presso la reception e sorvegliato a distanza da società di videosorveglianza.

Lo scopo non è riprendere spazi interni, persone a lavoro ... ma un parcheggio per tutelare i clienti e l'ingresso.
Che tipo di obblighi abbiamo? Chi dobbiamo avvisare oltre i semplici cartelli da affiggere? Preciso che il complesso è un condominio anche se non inteso come condominio con un unico ingresso, ma un complesso di aziende con proprio ingresso e con una serie di ingressi carrai comuni.

Vi ringrazio anticipatamente, Gianluca Mastroianni

Richieste temporary office Ottobre



Lo scorso mese sono arrivate attraverso i nostri portali, chiamate al nostro numero verde, email, 196 richieste di informazioni e preventivi. Valore davvero significativo, il più alto negli ultimi anni. La maggior parte arriva dal nuovo sito di ufficiarredati.it, l'arricchimento e lo sviluppo del portale ha contribuito ad elevare le richieste dei clienti dei servizi temporanei. Come sempre, ci auguriamo che molti dei quali si siano concretizzati soddisfando completamente il cliente.

Oltre a domiciliazione.com e ad ufficiarredati.it sono arrivate tantissime richieste anche su ufficiotemporaneo.com e sui vari minisiti. I servizi più richiesti si confermano il noleggio ufficio, l'ufficio virtuale, la domiciliazione legale, il cambio di sede legale.

Intervista alla sede di Verona Villafranca, centro aderente ad ufficiarredati.it

Ufficiarredati.it va di pari passo con le tecnologie, così le interviste ora diventano video interviste. Iniziamo con Stefano Catanzaro, responsabile di My Office Verona, intervista realizzata durante il Temporary World di Milano.
Potete sceglierla se vederla sul canale youtube di ufficiarredati.it o su facebook nella pagina fan sempre di ufficiarredati.it.


16 novembre 2011

Un novembre in allegria


Dal 5 fino al 20 novembre 2011, la città di Monza ospiterà la XVII Rassegna internazionale di satira, umorismo e fumetto.
La mostra, patrocinata dalla Regione Lombardia e dalla provincia di Monza e Brianza, è curata dalla Fondazione Franco Fossati, in collaborazione con il Comune di Monza.
Il tema di quest'anno, "La Scuola, speriamo che se la cava", è quanto mai attuale viste le ultime contestate riforme attuate nel 2008.
Oscar Sacchi ha preso parte alla rassegna con la vignetta qui riportata.

Postura alla scrivania, come lavorare correttamente


Noi, i nostri clienti siamo tutti i giorni seduti davanti al pc su una sedia o poltrona. La nostra postura è corretta? La nostra seduta ci consente di non avere problemi alla vista e alle articolazioni?

L'immagine sopra è tratta dal quotidiano Il Resto del Carlino ed evidenza, a sinistra la corretta postura, a destra i rischi che si corrono con una postura sbagliata.

Un consiglio? Stampate l'immagine e distribuitela ai vostri clienti uffici, sarà una cosa gradita.

14 novembre 2011

Servizio Traduzioni Giurate Modena

Da qualche mese abbiamo rafforzato la promozione di servizi di traduzione e di traduzioni giurate anche grazie a collaborazioni con alcuni studi legali di Modena e provincia.

In considerazioni dei chiarimenti che ci vengono richiesti, anche grazie al contributo di Ermanno Basso diamo alcuni chiarimenti in proposito.
Le traduzioni giurate (o asseverate) sono traduzioni che sono rese ufficiali con un giuramento di fronte al tribunale, al giudice di pace o al notaio e servono per presentare alcuni tipi di documenti alle autorità nazionali ed estere.

L'asseverazione è un'attestazione ufficiale da parte del traduttore circa la corrispondenza del testo tradotto a quanto presente nel testo originale. Viene richiesta sia per documenti certificati, attestati e diplomi sia aziendali quali atti legali, contratti, lettere di incarico. Si effettuano presso la cancelleria del Tribunale e la persona che ha eseguito la traduzione deve assumersene la responsabilità sottoscrivendo apposito verbale di giuramento.

Il traduttore deve presentarsi personalmente con l'originale, copia autenticata o fotocopia del documento e la relativa traduzione da asseverare. A detti documenti viene aggiunto il verbale di giuramento firmato dalla persona comparente, iscritta o non iscritta all'Albo del Tribunale, ammonita ai sensi dell'art. 483 c.p.

Con il fenomeno dell'immigrazione è sempre più frequente la necessità di traduzioni professionali dei documenti ufficiali (passaporto, carta d'identità, atto di nascita, atto di matrimonio, stato di famiglia, diplomi, contratto di assunzione, laurea, certificati medici, separazioni, divorzi, deleghe, procure...).

Tratto dall'articolo di Giornale delle Imprese "Con il fenomeno dell'immigrazione in costante aumento le richieste di traduzioni giurate".

12 novembre 2011

Skype dice ciao ciao ai numeri italiani

Il titolo è scherzoso, ma per chi ha acquistato numerazioni Italia di Skype non proprio; ha avuto la brutta sopresa di vedere disattivato il proprio numero online.

Applicando una normativa spesso disattesa, e bisogna dirlo a volte anche presso alcuni business center che vendono numerazioni online, Skype ha dovuto disattivare i numeri Italia online. Se non risiedi a Milano non puoi disporre di un numero con prefisso 02, se non risiedi a Roma non puoi disporre di un prefisso 06, questa è la sintesi.

Skype ha pubblicato un breve comunicato online: comunicato ufficiale.
Probabilmente darne comunicazione ufficiale il giorno 8 Novembre con numeri disattivati il 29 Settembre non è proprio una politica di attenzione ai propri clienti.

11 novembre 2011

E’ tempo di Temporary World

Apre i battenti Temporary World, una finestra sul mondo del temporaneo: ristoranti, uffici, punti vendita, corner. Per la prima volta in Italia si parla di servizi nati per far fronte a domande di breve periodo che la crisi e le mode rendono mature. Gli uffici a tempo, il “mondo” di Ufficiarredati.it, non è un servizio recente, non è nato con l’avvento dell’era social, ma è in questi anni che sta maturando. Se è vero che in Italia i primi business center hanno 30 anni di storia è anche vero che negli ultimi anni sono usciti dalla propria nicchia. L’ufficio a tempo, quindi, è alla portata di avvocati, consulenti, start-up e multinazionali. E’ un prodotto/servizio trasversale in grado di soddisfare chi ha bisogni davvero limitati e temporanei, ma che spesso si consolidano nel tempo. Venerdi 11 novembre alle 10.45 tavola rotonda dal titolo “Anche gli uffici sono temporary”, un occasione per incontrare gestori di business center, rappresentanti di associazioni, di network commerciali, con uffici di Ufficiarredati.it. Anche Gianluca Mastroianni, fondatore del network ufficiarredati.it, interverrà alla tavola rotonda mettendo in evidenza i benefici e i vantaggi che un network commerciale può portare ad un singolo operatore condividendo esperienze ed opportunità.

Segreteria Ufficiarredati.it

Telefono 800 090 130

Email info@ufficiarredati.it