16 settembre 2011

Aliquota 21% entra in vigore

Il Dottor Piroli integra il post precedente del 16/09/2011 comunicazione della massima urgenza circa applicazione iva 21%.

Ringrazio ancora il Dottor Fabrizio Piroli e tutto lo studio Piroli per la cortesia e disponibilità:


IVA AL 21% DAL 17/09/2011

Con un comunicato stampa di ieri sera, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha informato che il DL 13 agosto 2011 n. 138, con le modifiche apportate dalla legge di conversione 14 settembre 2011 n. 148, è stato inviato per la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale di oggi, 16 settembre.

Pertanto, a partire da sabato 17 settembre, entrano in vigore le modifiche apportate dalla legge di conversione al citato DL 138/2011, ivi compreso l’innalzamento dell’aliquota ordinaria IVA dal 20 al 21%. Restano invece invariate le aliquote ridotte del 4 e del 10%.

Il provvedimento in esame modifica l’art. 16 del DPR 633/72, disponendo testualmente che “L’aliquota dell’imposta è stabilita nella misura del ventuno per cento della base imponibile dell’operazione”. Ricordiamo che l’aliquota ordinaria era stata elevata dal 19 al 20 per cento, con decorrenza dal 1° ottobre 1997, dall’art. 1 DL 29 settembre 1997, n. 328.
Quanto alla decorrenza, in estrema sintesi, rileva il momento in cui l’operazione posta in essere si considera effettuata ai fini IVA; pertanto:
– le cessioni di beni mobili si considerano effettuate all’atto della consegna o della spedizione;
– le cessioni di beni immobili si considerano effettuate all’atto della stipulazione del rogito notarile;
– le cessioni di beni (mobili e immobili) con effetti costitutivi o traslativi differiti rispetto agli eventi di cui sopra si considerano effettuate nel momento in cui si producono tali effetti, con il limite temporale di un anno per i beni mobili;
– le prestazioni di servizi si considerano effettuate con il pagamento del corrispettivo, indipendentemente dall’avvenuta esecuzione, in tutto o in parte, della prestazione.


Acconti pagati prima del 17 settembre soggetti all’IVA al 20%.

Sempre in applicazione dei principi generali del tributo, gli acconti pagati prima del 17 settembre sono soggetti all’aliquota del 20%, mentre al saldo, pagato dopo, si applica
l’aliquota del 21%.
Le note di variazione emesse dal 17 settembre devono riportare l’aliquota ordinaria del 20% se
la fattura, oggetto di rettifica, relativa all’operazione originaria è stata emessa prima di tale data.

Nel caso di cessioni di beni e di prestazioni di servizi realizzate nei confronti dello Stato e degli enti pubblici indicati dall’art. 6 comma 5 del DPR 633/72 (es. Regioni, Province, Comuni, ecc. ), l’IVA diventa esigibile alla data del pagamento del corrispettivo.

Considerato che la fattura deve essere comunque emessa quando l’operazione si considera effettuata (es. consegna del bene), è stato previsto che il cedente/prestatore possa applicare l’aliquota IVA del 20% se la fattura viene emessa e annotata nel relativo registro (delle fatture emesse o dei corrispettivi) prima del 17 settembre.


Per dubbi potete commentare il post.

Grazie Gianluca Mastroianni

8 commenti:

Cinzia Cresti - Very Office ha detto...

Domandina:
mai consumi che fatturiamo ai nostri clienti a fine mese (telefonici, servizi segretariali, fotocopie e stampe, ecc.) rientrano nella categoria servizi e devono essere fatturati a fine mese al 21% oppure dobbiamo conteggiare quelli erogati fino al 16/09 e fatturarli al 20?
Cinzia - Very Office

Time for Business ha detto...

Domanda: devo fatturare oggi un servizio di risposta telefonica che verrà erogato dal 18/09 al 17/10. Fatturo al 20% perché la fattura è emessa oggi o al 21% perché il servizio verrà erogato dal 18 in poi.
Ilaria

Fulvia ha detto...

Al 20 se è emessa oggi. Al 21 se è emessa domani.
(Questi sono pazzi..)

Uffici Arredati ha detto...

Da Piroli:
Domanda: devo fatturare oggi un servizio di risposta telefonica che verrà erogato dal 18/09 al 17/10. Fatturo al 20% perché la fattura è emessa oggi o al 21% perché il servizio verrà erogato dal 18 in poi.

Risposta:tutte le fatture emesse entro il 16/09/2011 hanno l'iva al 20%.
Fabrizio Piroli

Uffici Arredati ha detto...

Da Piroli

Domanda:
mai consumi che fatturiamo ai nostri clienti a fine mese (telefonici, servizi segretariali, fotocopie e stampe, ecc.) rientrano nella categoria servizi e devono essere fatturati a fine mese al 21% oppure dobbiamo conteggiare quelli erogati fino al 16/09 e fatturarli al 20?

Risposta:se la fattura sarà emessa il 30/09/2011 l'iva è al 21%.

Fabrizio Piroli

Uffici Arredati ha detto...

Condivido in toto Fulvia! Sembra che non lavoriamo e che cambiare programmi e altro non ci costa nulla.

Marconi World Office ha detto...

Aggiungerei questa importante novità già in vigore e di cui ne sono venuto a conoscienza solo oggi,
Il Documento Riepilogativo di Fatture e più precisamente:
Le fatture di vendita o di acquisto di importo inferiore alla soglia prevista dalla legge ( ora 300 Euro) possono essere registrate anziché singolarmente mediante annotazione di un unico documento riepilogativo, il quale deve riportare:
i numeri delle fatture cui si riferisce;
il numero attribuito dal destinatario;
l'ammontare complessivo imponibile delle operazioni;
l'ammontare dell'imposta, distinto per aliquota.

stefano catanzaro ha detto...

Tra un mese sarà tutto normale. Buon lavoro a tutti.
Stefano