23 novembre 2011

Fitness fai da te: ginnastica da scrivania

Abbiamo già parlato in un altro post di come evitare lo stess, oggi parliamo di un argomento che chi la mattina si sposta in auto e ascolta radio Deejay conosce già, li si parla di ginnastica in auto qui ginnastica da scrivania.


Siete a pezzi alla fine di un'interminabile giornata passata in ufficio?

Non vi preoccupate, dopo otto ore passate alla scrivania, incollati davanti al pc è del tutto normale sentirsi debilitati dalla tensione accumulata sulla colonna vertebrale, dalla testa fino alla schiena. Eppure bastano quindici minuti di ginnastica alla scrivania per "sgranchirsi" le ossa, per sciogliere i muscoli e sentirsi subito meglio, anche se non ci è possibile andare in palestra. Allungare le braccia verso l'alto, come se si cercasse di afferrare qualcosa è un esercizio utile ed efficace per iniziare il nostro stretching per schiena, spalle e braccia. La fase due consiste nel mettere le mani sulle spalle e ruotare i gomiti in avanti e poi indietro , dopodichè alzare le spalle contemporaneamente e mantenere la posizione per qualche istante.


Per sciogliere capo e collo mantenere la schiena diritta, portare avanti il mento fino a sfiorare lo sterno dopodichè ruotarlo lentamente all'indietro. A questo punto piegare con calma la testa e a sinistra e, successivamentee in senso orario e antiorario. Anche le mani possono risultare indolenzite dopo molte ore nella stessa posizione, obbligate a compiere gesti meccanici e continui. Per distendere i nervi distanziate le dita della mano, distendetele e stiracchiatele mantenendo la posizione per una decina di secondi.


Per quanto riguarda le gambe, la regola d'oro è bere molta acqua per diminuire il rischio di ritenzione idrica e favorire la circolazione linfatica.
E' importante, allo stesso modo, alzarsi dalla sedia una volta ogni mezz'ora, magari approfittando per mettere in ordine la scrivania o per andare a consultare archivi o scaffali. Stando seduti muovere le gambe di tanto in tanto, sollevandole dal pavimento e mantenendo ferma la schiena: in questo modo ne trarranno beneficio anche gli addominali. Sollevare alternativamente talloni e punte, infine, è un ottimo rimedio per riattivare la circolazione dei piedi.
Articolo tratto dallo Speciale "Benessere" di Repubblica Edizioni Bologna

1 commenti:

stefano catanzaro ha detto...

Pillole di benessere.
Aarebbe da fare ginnastica al mattino con i clienti prima di inziare come in Cina o Giappone.