10 maggio 2012

Terrazza Solferino Torino


Intervista a Carlo Introvigne, nuovo responsabile di Terrazza Solferino a Torino.
Ciao Carlo, da qualche mese sei impegnato in prima persona nella gestione di Terrazza Solferino. Come giudichi questi primi mesi?
Molto soddisfacenti direi! Dopo un periodo iniziale che è servito a prendere contatto con il mondo dei business center, oggi sono molto felice. Si tratta di un lavoro entusiasmante, per fortuna sorretto da buoni risultati di gestione, che mi consente di svariare dagli uffici all’event planning e di confrontarmi ogni giorno con persone e realtà le più varie.
Avete espanso il centro uffici, cosa avete fatto e quali sono ora le dimensioni e le divisioni degli ambienti?
Sul finire del 2011 abbiamo notato che le richieste per quanto riguarda gli uffici ma soprattutto per gli eventi durante i week-end erano superiori all’offerta ed agli spazi che avevamo a disposizione. L’idea di alzare i prezzi non mi è sembrata competitiva in una prospettiva di lungo termine, per cui abbiamo colto al volo l’opportunità che ci si è presentata: ci siamo ampliati senza snaturare la filosofia di Terrazza Solferino, che è quella di un business center di alta rappresentanza i cui locali sono situati nel cuore di Torino. Abbiamo preso in locazione una parte del palazzo esattamente di fronte alla sede principale di Terrazza Solferino, e lo abbiamo strutturato in modo da aggiungere a ciò che già avevamo altri tre uffici arredati ed un ulteriore salone conferenze. Il mese scorso abbiamo provveduto a mettere il wireless in tutti i locali della nuova sede, nonché un nuovo servizio di microfonia e video-proiezione.
Il centro è più orientato verso il noleggio di uffici o quello delle sale avendo, anche, una splendida terrazza che come Ufficiarredati.it abbiamo utilizzato qualche anno fa?
Per fortuna direi che il lavoro è equamente diviso, anche se come dicevo in risposta alla precedente domanda è stata soprattutto l’alta richiesta per il salone e la terrazza a farci prendere la decisione di un ampliamento. Oggi cerchiamo di collocare presso la sede principale gli eventi che sfruttano la terrazza, tenendo gli altri (conferenze, seminari, et similia) nella sede distaccata.
Come network abbiamo riscontrato negli ultimi 12 mesi una crescita della domanda di servizi a Torino, come contropartita alcuni centri, però, hanno chiuso. Come mai?
Forse, anzi sicuramente, non sono la persona più adatta a rispondere a questa domanda, visto anche il fatto che la mia è un’esperienza ancora in fieri. A livello generale, il mio parere è che Torino stia facendo passi da gigante come grande città moderna ed europea, e sicuramente le Olimpiadi ed il 150° d’Italia hanno avuto la loro parte in questo processo.
Hai un cliente tipo che frequenta il vostro centro in stile Liberty?
Il nostro cliente tipo è il professionista che cerca di soddisfare soprattutto esigenze di alta rappresentanza. Terrazza Solferino è infatti un centro studiato per chi non vuole accollarsi il costo abnorme di un immobile in centro a Torino senza per questo dover rinunciare alla possibilità di ricevere il cliente in un ambiente esclusivo e raffinato.
Aspettative e investimenti per i prossimi 12 mesi?
Veniamo da alcuni anni di difficile avviamento, ed io come ho già detto sono alle prime armi in questo lavoro. Ci vuole un po’ di tempo per capire le cause profonde del successo di questi mesi, e la mia idea è quella di stilare un bilancio ed un business plan a settembre, dopo un anno di esperienza e lavoro. Sicuramente il sogno è quello di poterci ulteriormente ampliare negli anni a venire, magari cercando l’occasione giusta tra le imprevedibili pieghe del mercato immobiliare
Avete relazioni con i colleghi di Cos e Toolbox o con altri centri che non fanno parte del network?
Le nostre relazioni più dirette erano e sono con i colleghi di Magenta 44, anche per una questione di prossimità geografica. Per quella che è la mia esperienza di questi mesi, fruttuose relazioni si sono instaurate con centri uffici di altre città (Milano, Firenze) e con alcuni alberghi di Torino, che si appoggiano a noi per l’organizzazione di eventi culturali.
Un caro saluto a tutti i colleghi e.. BUON LAVORO!

0 commenti: