6 giugno 2012

Uffici arredati Firenze

Dopo una presentazione del centro fatta l'anno scorso, come da consuetuedine, abbiamo stilato qualche domanda. Intervista al responsabile del Marconi World Office di Firenze, Damiano Gatti.

Come è nata l’idea di creare un centro affari?

L’idea è arrivata da un imprenditore alberghiero e un bancario di unire il loro know how per creare insieme una struttura polifunzionale paragonabile a quelle già esistenti in tutta Europa e già in crescita anche in Italia.

Parlaci del tuo business center… suddivisione spazi, collaboratori, servizi offerti…

Il centro oggi dispone di 21 uffici arredati e di 2 sale riunioni da 15 e 20 posti.
La Marconi World Office si sviluppa su tre piani con parcheggio, il tutto gestito da me, una collaboratrice a tempo pieno ed un’addetta alle pulizie ed alla piccola manutenzione part-time.
Tra i servizi offerti ci sono naturalmente, oltre a quello base di ufficio arredato, la segreteria, il day-office, le sale riunioni e corsi, le domiciliazioni, i servizi amministrativi, le informazioni commerciali e le consulenze di diritto svizzero e varie.

Il centro ufficio è una palazzina dell’800 elegante e signorile. Come mai avete deciso di trasformarla in un business center?

Dopo una attenta analisi del mercato e la valutazione di vari progetti, alberghiero e residenziale, nel 2003 si decise la ristrutturazione dello stabile cercando di unire le esigenze di una moderna società di servizi e la necessità di mantenere invariato il contesto storico culturale della struttura.
Infatti la palazzina del fine 800 appartenuta alla famiglia Borsì che si ricorda per le poesie del fine dicitore di Dante, poeta Giosuè Borsì, nonché per la rilevanza che ebbe il padre Averardo direttore del Nuovo Giornale di Firenze; oggi è diventata il Business Centre Marconi World Office.

Perché il nome Marconi World Office?
Il nome è dato dalla fusione con il nome della via omonima ed il concetto di World Trade Center a cui ci siamo ispirati.

Avere a che fare con molti clienti comporta anche l’accadere di curiose e simpatiche situazioni. Ricordi qualche aneddoto particolare da raccontare?

In tanti anni di attività di aneddoti e situazioni buffe ne avrei tante da raccontare, diciamo che se le mura del Marconi World Office potessero parlare.... 
Per raccontare un paio di situazioni potremmo partire da quando anni fa un consulente/commercialista cliente del ns. centro si tagliò le vene in ufficio dopo il fallimento delle Lehman Brothers, evidentemente aveva suggerito a lui stesso ed ai suoi clienti di investire nel gruppo :) Me ne viene in mente un'altra quando qualcuno organizzò un casting per modelle e modelli senza però presentarsi e senza prenotare nessuna sala, il risultato fu uno sciame di una cinquantina di bellissimi/e giovani sparsi per via Marconi che alla porta del centro esigevano di fare il casting e di parlare con Maria de Filippi! Non è stato facile mandarli tutti a casa, pensavano che il nostro rifiuto di riceverli negli uffici fosse una preselezione furbesca per liberarsi dei troppi candidati al casting! :)
L'ultima particolare vicenda è avvenuta poche settimane fà quando abbiamo ospitato il seggio elettorale della Repubblica Domenicana.... centinaia di domenicani si sono riversati a votare, evidentemente l'affluenza alle urne è molto diversa dalla nostra. Dovete sapere che per i domenicani ogni occasione è buona per fare festa e se non avesse piovuto forse sarebbero ancora nel nostro cortile a festeggiare con grigliate improvvisate, musica e fiumi di birra! :)))

Come hai conosciuto il network di Ufficiarredati.it e perché hai deciso di aderire?

Sono venuto a conoscenza del network tramite campagne on-line che gestivo personalmente, vedendo che il sito di Uffici Arredati attuava una strategia simile la cosa mi ha incuriosito e dopo un periodo di osservazione reciproca abbiamo deciso di ufficializzare questa unione.

Hai partecipato a due riunioni di network, l’anno scorso a Trento, quest’anno a Bracciano. Quali sono le tue impressioni?

Le mie impressioni sulle riunioni del network sono tutte positive, in particolare tengo a sottolineare la sinergia, la cordialità ed il clima gioviale che si è creato tra i colleghi sia alle riunioni che fuori.

Da un po’ di tempo ti occupi della pagina Facebook di Ufficarredati.it con ottimi risultati di fan ed interesse. Grazie del supporto e della disponibilità. Cosa ti senti di suggerire agli altri colleghi per farli contribuire all’arricchimento della pagina?

Credo che i social network siano il futuro della comunicazione, forse non nell’immediato in quanto i risultati sono ancora un po’ scarsi, ma sicuramente ci danno già segnali importanti.
Suggerirei a tutti i colleghi semplicemente di essere presenti, un commento, un “mi piace”, una condivisione, una richiesta estesa di invito ai loro contatti, piccole cose che hanno una grande importanza ai fini della visibilità dell’indicizzazione.  

2 commenti:

stefano catanzaro ha detto...

Mi hanno fatto ridere gli episodi ( ma poi il commercialista si salvò?.
Struttura molto bella e particolare.
un saluto da Verona.

Uffici Arredati ha detto...

Finalmente mi leggo un intervista di Damiano Gatti.