17 novembre 2012

FIERA DI VERONA "JOB & ORIENTA

Segnalo per la prossima settimana presso la Fiera di Verona in ZAI, la 22 Mostra Convegno Nazionale "JOB & ORIENTA" per i giorni 22/24 Novembre. La Fiera è indirizzata per offrire ai giovani opportunità di orientamento per la scelta del proprio futuro e valutare le varie professioni. Ci saranno dibattiti e  testimonianze  importanti. L'anno scorso hanno partecipato circa 53.000 giovani  (età media 17/29 anni).
La Fiera è un' ottima vetrina per aziende e vari enti di formazione.
Per l'anno prossimo si potrebbe valutare un' eventuale partecipazione per proporre in nostri servizi di Business Center adatti per chi vuole iniziare l'attività usufruendo di un ufficio a tempo, sala riunione, domiciliazioni.

Buon WK a tutti.


045/8538988

16 novembre 2012

Uffici arredati Milano Melloni 17

Negli ultimi giorni abbiamo ricevuto al nostro numero verde 800 090 130 chiamate per richiesta preventivi ed informazioni per uffici arredati a Milano presso il centro uffici che per un anno è stato operativo in Via Melloni 17 - si veda immagine a sinistra -

Il centro uffici, che non ha mai fatto parte del network è chiuso, ma il sito web, la pagina Google Place sono entrambi online e certamente qualche vecchio contatto ha provato a chiamare il loro numero telefonic che risulta staccato.

Invitiamo chi è alla ricerca di uffici arredati in Milano di visitare la nostra pagina dedicata alle sedi milanesi nel nostro portale: uffici arredati Milano.

14 novembre 2012

Documento valutazione rischi, dvr, cosa fare negli uffici arredati?

Questa settimana Manfredo Occhionero risponde alla domanda di Elisabetta Felter di Centro Uffici Safis di Cagliari.


Domanda
Tenuto conto che ai sensi del D. Lgs. 81/08 art. 28 il centro uffici ha elaborato un DVR e relativa valutazione rischio stress da lavoro correlato, il cliente che occupa uno o più uffici con dipendenti, sicuramente è tenuto alla valutazione del rischio stress da lavoro correlato in quanto ogni attività è diversa dall'altra mentre per l'elaborato del DVR dovrebbero avvalersi del nostro perché la struttura è la nostra o devono riformularlo? Grazie. Saluti. Elisabetta Felter 

Risposta:
Gent.ma Elisabetta intanto ti faccio i complimenti per la dimestichezza con cui fai riferimento a specifici riferimenti ad articoli di legge e acronimi relativi. Come già accennato in altre risposte ad altri quesiti, la valutazione dei rischi (al pari di tutti gli altri obblighi stabiliti dall’art. 18 per il datore di lavoro) e quindi compresa la valutazione del rischio da “stress lavoro correlato” deve essere elaborata dal singolo datore di lavoro che naturalmente deve tenere conto del contesto ambientale in cui i suoi lavoratori vanno ad operare. Ragion per cui è necessario informare i nostri clienti dei rischi presenti (locali, impianti ecc…) ma poi ogni datore di lavoro dovrà produrre il suo documento.

Per venire alla domanda specifica circa il DVR relativo allo stress lavoro correlato (per i meno “esperti” DVR sta per Documento di Valutazione dei Rischi), il datore di lavoro dovrà considerare una serie di aspetti ambientali nella sua valutazione (ad esempio affluenza nei propri uffici, rumore del BC, microclima ecc…) ma, mi sento di potermi sbilanciare, se parliamo di un BC “a norma” probabilmente i fattori ambientali sono assolutamente nei parametri e non degni di particolari problemi.

La difficoltà nel redigere una buona, ed effettivamente utile, valutazione del rischio stress lavoro correlato risiede nel reperire e valutare dati relativi ad altri fattori principalmente di natura “psico-sociale” e di organizzazione del lavoro. Qui purtroppo devo fermarmi per motivi di tempo e di spazio.

13 novembre 2012

Il futuro sarà il business center flessibile

Il luogo di lavoro si evolve con impatto sui business center, i frequentatori di centri uffici chiedono più posti di lavoro flessibili. Il futuro dell'ufficio girerà intorno a flessibilità e mobilità lavoro in remoto. Le aziende tenderanno ad occupare meno mq e meno postazioni di lavoro, entro il 2020 le aziende ridurranno gli spazi di lavoro del 17%
In questa ottica le aziende tendono a spingere i lavoratori fuori dall'ufficio e a connetterli con strumenti mobili. Per i business center le prospettive saranno: co-working e touchdown space. Crescerà il virtual office.

Fonte:

To cowork or not to cowork questo è il dilemma

Link originale di questo articolo in inglese.

Melissa Eisenber specializzata in SEO, freelance dice:

Personality is a primary consideration when contending with the challenges of coworking. If you are an introvert who values privacy and quiet, coworking may not be for you.
- Dalla sua esperienza diretta e personale, quindi che non rappresenta il panorama completo del coworking, evidenzia che se sei alla ricerca di quiete e privacy forse il coworking non è la tua scelta -

Rovescio positivo della medaglia di vivere l'ambiente del coworking?
Equally so, coworking spaces host a myriad of events for their coworkers. According to Goldstein, these coworking events can help entrepreneurs and startups take their ideas to the next level. “We put on different types of events, from teaching basic bookkeeping to bringing in world-renowned VC’s that startups can bounce their ideas off of,” he said. “The goal is to better the companies that cowork with us.” 
- in sintesi sono tanti gli eventi organizzati per i coworkers, eventi che possono aiutare le start-up a passare ad un altro livello, crescere e svilupparsi -
In questo senso sono ad esempio tanti ed etoregenei gli eventi che i colleghi di Tool Box Office organizzano a Torino nel loro coworking.