12 febbraio 2013

Rivoluzione nelle tariffe del telefono di casa per i clienti Telecom

La tariffa urbana base di Telecom Italia del telefono fisso di casa aumenta del 163%, ma è compensata dalla riduzione delle tariffe verso i cellulari e si fissa il principio della fascia unica di prezzo.

L'obiettivo principale è una sorta di riscossione del telefono fisso sui cellulari, rendendo conveniente l'uso del terminale di casa per chiamare gli utenti mobile.
Telecom nega fermamente di aver incrementato i costi telefonici. Da aprile 2013 il prezzo unico delle telefonate da rete fissa sarà di 5 centesimi di euro al minuto a fronte degli attuali 9.90 verso i cellulari, e 1.90 centesimi verso tutti i fissi nazionali (chiamate locali e interurbane). Lo scatto alla risposta scende a 5 centesimi a fronte degli attuali 7.94 con una significativa riduzione del 37%.
La nuova tariffa base è stata soprattutto pensata per rendere più conveniente l'utilizzo del telefono di casa per le chiamate verso i cellulari. Il prezzo di 5 centesimi di euro verso tutti i fissi e i cellulari, risulta molto più conveniente rispetto ai 12 centesimi previsti dai profili di base di Vodafone, Wind e TIM, ed anche ai 10.08 centesimi di 3. La convenienza del fisso sta anche nello scatto alla risposta: 5 centesimi contro 18.

0 commenti: