11 novembre 2013

Nei business center non può esserci il coworking

Articolo originale: http://www.officingtoday.com/2013/10/business-centres-cant-do-coworking/
Traduzione a cura di Giulia Zingaro:www.traduzionizeta.com

I Business Centre non sono spazi in coworking” - così dichiara qualche operatore e lavoratore con cui ho parlato negli ultimi mesi. Ma, dal momento che io stesso ho provato alcuni spazi in coworking, non posso dire di essere d'accordo. 

Molta gente ritiene che uno spazio in coworking debba essere fatto in un certo modo. Ha bisogno di una determinata atmosfera, dei mobili più moderni, magari di qualche decorazione all'ultima moda e poltroncine. Entrate in qualsiasi spazio in coworking indipendente e senza dubbio vedrete e percepirete un'atmosfera molto diversa da quella di qualunque business centre.
Ma come si può definire il coworking? Come si può dire quello che il coworking non é?.
La risposta esatta non è ancora stata definita. 

Non esiste una definizione certa e sicura di coworking - sebbene Nina Pohler si sia avvicinata con la sua definizione a tutto tondo tramite Deskmag: "Ogni area di lavoro con strutture flessibili che sia stata progettata per e da persone con atipici e nuovi tipi di lavoro - che non è esclusivamente per le persone di una determinata società".

In altre parole, coworking, come ogni altra forma di area di lavoro flessibile, è stato creato per soddisfare le esigenze di una vasta demografia di lavoratori che hanno bisogno di una soluzione flessibile, fattibile per soddisfare le loro esigenze di business. Quindi è ovvio che i business centre, che offrono uno spazio di lavoro con strutture flessibili, sarebbero il candidato perfetto per offrire uno spazio di coworking. Allora, perché esiste la convinzione che non possano farlo? (E dove sono tutti?) Victoria Arnold, fondatore del Desk Union, ha detto al nostro blog ciò che rende uno spazio un coworking: "In primo luogo, chiunque può mettere un paio di file di banchi in una stanza vuota e chiamarlo “spazio coworking”. In realtà, è molto di più". "Gli utenti investono in una comunità e questa è molto più difficile da creare di quanto si possa immaginare. 

Gli spazi di coworking indipendenti offrono una grande attrattiva alla Generazione Y e ai creativi, considerando che i business centre rappresentano la creazione di spazi di lavoro condivisi per una vasta gamma di specifici target di pubblico". “Agganciato” Qualsiasi spazio – business centre compreso - ha il potenziale per soddisfare questo bisogno della comunità. Ma la differenza sta nella capacità dell'operatore di investire tempo reale e fatica nell'aiutare la comunità del coworking ad evolvere. I business centre sono luoghi occupati da diversi clienti e servizi – a partire da uffici virtuali e sale riunioni a noleggio per arrivare a uffici arredati, servizi di reception e di gestione del luogo di lavoro-. 
Dato questo ambiente dinamico, è un rischio considerevole aggiungere il coworking nel mix. Alcuni commentatori del settore ritengono che i business centre si direzionino verso gli spazi di coworking al fine di salire sul carro del vincitore, e che questo approccio annacquato faccia ben poco per stare al passo con il movimento del coworking o con il dare alla luce il tipo di fiorente comunità che oggi si manifesta aiutando migliaia di start-up, liberi professionisti e professionisti mobili a far crescere il loro business. Ci sono altri modi per i business centre per introdurre il coworking - e un metodo in particolare, con una lunga tradizione del marchio britannico dello spazio di lavoro, si è rivelata un enorme successo. Scaveremo più a fondo questo argomento nella seconda parte del nostro focus: " Nei Business Centre non può esserci il Coworking".......

Traduzione a cura di Giulia Zingaro:www.traduzionizeta.com

2 commenti:

gianluca ha detto...

Sno d'accordo. Noi abbiamo pensato di trasformare 5anni fa parte della nostra struttura, sotooutilizzata, in spazio per coworking ma in breve tempo abbiamo compreso che le dinamiche tra le due realtá sono inconciliabili.
A meno che all'interno di uno stesso contenitore non vi siano due aree completamente diverse e con due criteri gestionali autonomi. Per quanto un bc possa essere un ambiente in cui creare relazione, il suo cliente cerca riservatezza e in qualche modo esclusività. In un cw esattamente il contrario.

Gianluca Mastroianni ha detto...

Chi apre oggi e si è "guardato" intorno può essere davvero più competitivo di noi "vecchi" gestori? Progettare meglio gli spazi e forse scegliere anche la migliore combinazione di costi per arredare gli stessi spazi.