24 maggio 2013

Buoni Lavoro, i voucher

I "buoni lavoro" consistono in un cedolino acquistabile dal datore di lavoro per retribuire i dipendenti, assicurarli e garantire i contributi. Il valore nominale di un buono è di 10 euro e comprende:
i contributi (pari al 13%) a favore della gestione separata Inps, che vengono accreditati sulla posizione individuale contributiva  del prestatore;
la contribuzione in favore dell'Inail, per l'assicurazione anti infortuni (7%);
un compenso all'Inps per la gestione del servizio (5%);
il corrispettivo netto a favore del lavoratore pari a 7.50 euro. Un modo pratico e veloce per regolarizzare il lavoro occasionale accessorio. 

Circa il 14% dei buoni viene usato nel settore delle manifestazioni sportive e culturali, il 12% in quello dell commercio e poco più del 6% per pagare piccoli lavori di manutenzione e giardinaggio. 
Secondo le cifre diffuse dall'Inps, negli ultimi tre anni sono stati venduti quasi 25 milioni di buoni lavori per un valore che sfiorano i 250 milioni di euro.

Possono usufruire dei buoni lavoro i pensionati, gli studenti regolarmente iscritti a un corso di laurea o un istituto di istruzione, chi percepisce prestazioni integrative del salario o di sostegno al reddito, lavoratori part-time in altre aziende e i lavoratori con regolare permesso di soggiorno.
I buoni lavoro possono essere utilizzati anche per pagare prestazioni di consegna porta a porta e vendita ambulante di stampa quotidiana e periodica e per retribuire gli insegnanti che danno lezioni private.

I buoni lavoro si possono utilizzare per attività lavorative saltuarie ed occasionali, ad esempio in caso di sostituzioni di lavoratori assenti o in periodi in cui si verificano per il committente picchi di attività sempre nei limiti economici previsti dalla normativa, come accade in agricoltura.

L'attività lavorativa non deve creare compensi superiori a 5mila euro netti all'anno da parte di ciascun committente. Il limite scende a 3mila euro se il lavoratore già benefica di prestazioni integrative o di sostegno al reddito.

Il sistema dei buoni lavoro presenta alcuni vantaggi per entrambe le parti coinvolte: il datore di lavoro beneficia di prestazioni occasionali nella più completa legalità. Al lavoratore viene garantita la copertura previdenziale. I buoni si acquistano nelle sedi Inps, nelle tabaccherie abilitate o presso gli sportelli bancari elencati sul sito Inps. Per la riscossione il lavoratore può rivolgersi agli uffici postali, alle tabaccherie autorizzate e alle banche convezionate. Il compenso è esente da imposizione fiscale.

Nel tuo business center ne hai mai fatto uso?

   

Risparmio energetico nei business center

Nel corso del XII Workshop di Roma, il collega Massimo Graziani di Alma Business Bracciano e Alma Business Center Roma ha illustrato sabato mattina un'opportunità di risparmio per i business center. In un momento di forte crisi è necessario esaminare tutte le voci di costo che configurano anche il conto economico del business center.
Massimo Graziani ha posto attenzione su una voce importante, il costo dell'energia elettrica, voce che pesa sopratutto nel periodo estivo in concomitanza con l'accensione nei business center dell'impianto di condizionamento. In basso la presentazione di Massimo Graziani pubblicata online. Massimo ha invitato i business center del network, seguendo quanto già fatto per Aniur - Associazione Nazionale Imprenditori Uffici Residence - ad inviare alcune fatture del business center emesse dal gestore di energia elettrica a

In questo modo la Master Solution, partner dell'iniziativa, potrà quantificare il possibile risparmio con l'introduzione delle tariffe convenzionate. Massimo Graziani nella sua presentazione ha voluto evidenziare che l'accordo permetterebbe:
- nuove tariffe, fisse per 12 mesi
- nessun contatto diretto iniziale tra il Business Center e il partner, per massimo rispetto della privacy
- possibilità di pagamento a 30 df anche con bonifico bancario
- autoletture
- estensione accordo anche all'utenza domestica.



23 maggio 2013

Apre il Parma Business Center

Il 1 Giugno apre a Parma il primo Business Center della città ed il più grande dell'Emilia Romagna. Il centro uffici è già affiliato al network Ufficiarredati.it e con piacere ci inviano invito per il giorno dell'inagurazione.


21 maggio 2013

Certificato affiliazione Ufficiarredati.it

Con il XII Workshop di Ufficiarredati.it a Roma del 10 ed 11 Maggio scorso abbiamo presentato un' interessante novità, da oggi i Business Center che aderiscono ad Ufficiarredati.it possono evidenziare la loro affiliazione con un certificato in A3 che verrà rilasciato con validità annuale ad ogni rinnovo.

I primi certificati, circa 30, sono stati consegnati sabato 11 Maggio a Roma.
Il collega romano, Massimiliano Terzulli di Immobiliare Carletto ci ha inviato uno scatto fotografico con il certificato in bella mostra nel suo business center.

Anche la sede di Albano Laziale (Roma), Centro Uffici Arredati della collega Mimma Filippone, appena affiliata al network ci ha inviato la foto del certificato incorniciato.
 


20 maggio 2013

Interviste alle nuove sedi di Ufficiarredati.it

Come in tutti i workshop di Ufficiarredati.it, anche quest'anno Claudia Cialini e Beatrice Bonini hanno presentato e intervistato nel corso del XII Workshop del gruppo, le nuove sedi entrate nel network o prossime all'ingresso.

Presentazione ed interviste anche per le sedi che si sono affiliate dopo l'ultimo Workshop, marzo 2012 Bracciano. Potete scorre le 9 slide della loro presentazione con dati e scatti fotografici delle 8 sedi intervistate. Un grazie speciale a Beatrice e Claudia che ogni anno ci danno modo di conoscere in pochi minuti i nuovi colleghi.