13 giugno 2014

App e siti mobile alcuni consigli

Dopo aver pubblicato le presentazioni di Cinzia Cresti (coworking per business center), Sergio Carpentieri (smontaggio mentale di un business center) oggi pubblico sia la presentazione di Milo Patruno con alcuni utili consigli che Milo ha voluto rendere noti anche a chi a Napoli non era presente.
Milo Patruno oltre ad essere "un tecnico" del web è anche un collega, essendo socio nel Temporary Office di Parma, 2.000 metri quadrati divisi in uffici, sale e spazi co-working.

Ha incentrato il suo intervento altamente tecnico, ma molto chiaro sulle opportunità offerte dai siti mobile e le differenze con i siti responsive, ha evidenziato come un sito mobile possa tranquillamente essere una vetrina per cliente del centro uffici con una pagina di presentazione.

Milo ha inoltre illustrato possibili App per business center, come Qr Code sulle targhette delle porte che possono fornire maggiori info ai visitatori del business center e visibilità al cliente ufficio.
Riporto sotto utili suggerimenti che Milo ha riservato per noi gestori di Business Center.

6 consigli per creare nuove opportunità per i Business Center sfruttando le App e i Siti Mobile.

Sai che nel 2013 in Italia ci sono più di 30 milioni di utenti che usano un dispositivo mobile (smartphone o tablet)? E nel 2014? Arriveremo a 45 milioni di smartphone e 12 milioni di tablet!

Come possiamo sfruttare questo enorme potenziale?
1. Sito web mobile e app per iOS e Android sviluppati ad hoc per gli smartphone, il cui mercato si stima continuerà una crescita a 2 cifre anche nei prossimi anni. I siti mobile e le app necessitano di approcci e contenuti diversi rispetto ad un sito desktop perché sfruttano le caratteristiche degli smartphone quali schermo piccolo, utilizzo in movimento, geolocalizzazione, local search,ecc. Ad esempio, in un sito mobile e nelle app, i pulsanti “Chiama” e “Dove siamo” devono essere cliccabili e ben visibili in Home, mentre nei siti per pc sono generalmente più nascosti perché inseriti nella sottopagina “contatti” e non sempre hanno funzioni compatibili con gli schermi “touchscreen” di smartphone e tablet.

 2. Sfruttare le opportunità che offrono i social network.
Facebook è il riferimento per il potenziale numero di persone raggiungibili. Ha bisogno di campagne mirate e fatte ad hoc per arrivare al proprio pubblico.
LinkedIn è interessante per raggiungere il target business: le attività pubblicitarie sono molto più onerose e il coinvolgimento degli utenti è generalmente inferiore.  
Twitter è utile, a patto di scrivere molti tweet e di condividere informazioni ogni giorno.
Non tralasciare Google+ che, seppur meno usato in Italia rispetto a Facebook, è fondamentale per i posizionamenti Google e per la local search.

 3. Aumentare l’autorship e le condivisioni ai propri siti web, alle app e alle proprie pagine interagendo ed offrendo servizi ai propri clienti: storytelling, condivisioni, interviste, ecc. da presentare nel proprio blog, nel sito istituzionale, nel sito mobile, nelle app e nelle pagine sui social network. Grazie ai commenti, alle promozioni e alle condivisioni diventa possibile far crescere la propria notorietà e la possibilità di attrarre nuovi clienti.

 4. Sfruttare la pubblicità a pagamento su Facebook filtrando la ricerca per location, età e dispositivo usato (smartphone), indirizzando i nuovi potenziali clienti sulla home del sito mobile. Il sito mobile è più diretto del sito istituzionale per cui diventa più facile ottenere “conversioni d’impulso” da parte dell’utilizzatore in mobilità che con un solo click può immediatamente vedere il Business Center e chiamare.

5. Fare re-marketing con le app sfruttando le enormi potenzialità delle notifiche push. Dall’offerta a tempo limitato, ai check-in, alla campagna fedeltà geolocalizzata per ottenere premi o sconti, ecc. ci sono molte opportunità per fidelizzare i propri clienti e aumentare il fatturato.

 6. Monetizzare e guadagnare con il sito mobile e l’app grazie alle condivisioni e alle campagne pubblicitarie su siti, app e social network da offrire ai clienti del Business Center che saranno ben contenti di pagare una piccola cifra per ottenere maggiore visibilità.

Gli smartphone sono sempre più utilizzati nelle ricerche. 9 ricerche su 10 sono per trovare attività locali (ad esempio Business Center). Metà delle persone si sono messe in contatto con le attività locali e 3 su 5 hanno visitato la location.

I siti per smartphone devono avere contenuti e layout diversi dai siti per pc desktop (anche se responsivi) perché sono utilizzati in contesti differenti e hanno potenzialità complementari. L’utente ha generalmente poca pazienza: ci concede pochi decimi di secondo d’attenzione… per non perderlo noi dobbiamo conquistarlo immediatamente dandogli ciò che cerca in qualunque contesto si trovi. Nella presentazione troverete tutti i numeri che decretano lo sviluppo e l’enorme potenziale di questo mercato in forte ascesa. Ormai le grandi società nel settore già usano versioni ad hoc per il sito mobile e per le app.

Per visualizzare quanto fatto nel Business Center di Parma, potete visitare da smartphone il sito m.bcparma.it 

SCARICA LE DIAPOSITIVE DELLA PRESENTAZIONE DI UFFICI ARREDATI A NAPOLI:


4 commenti:

Milo Patruno ha detto...

Gianluca grazie per aver condiviso la mia presentazione fatta a Napoli e mi auguro che i suggerimenti possano essere utili a tutti.

Per qualunque dubbio o informazione resto a vostra disposizione.

Gianluca Mastroianni ha detto...

Di nulla Milo. Via comunicazione riservata alle sedi vi invierò anche recapito email e telefonico di Milo per qualsiasi richiesta di chiarimento e/o preventivo.

Mimma Filippone ha detto...

Stupenda APP ed ottima idea!
Sono sempre più fiera di far parte del network, il connubio tra innovazione e professionalità credo sia il top!
Complimenti davvero a Milo!

Gianluca Mastroianni ha detto...

Mimma grazie davvero! Una spinta a fare sempre meglio per tutti noi.