3 dicembre 2014

Ma quale jungla, quale cantonate dai Business Center...

L'immagine a sinistra è il titolo di un redazionale comparso ieri su alcuni siti lombardi e pubblicato da un gestore di business center.

Leggendo l'articolo sono sobbalzato sulla sedia e di impulso ho scritto al collega autore dell'articoli per due motivi.

Il primo è che in Italia i business center rilevati da www.businesscenteritalia.it sono poco più di 200 e non certo 2.500. Non essendo 2.500, ma poco più di 200 parlare di jungla mi è sembrato a dir poco azzardato, ma sopratutto potrebbe inculcare nei potenziali clienti che si tratti di un mercato senza regole. Il numero di 2.500 fu divulgato più di un anno e mezzo fa dalla Camera di Commercio di Milano e di questa cosa noi di Ufficiarredati.it ci lamentammo spiegando che erano numeri non realistici. Non avendo avuto chiarimenti da loro, abbiamo poi proceduto a mappare i Business Center con il sito di cui sopra.

Il secondo aspetto segnalato ieri in email è che parlare di cantonate senza conoscere neanche quanti siamo è azzardato e offensivo del lavoro di noi tutti. Ogni business center ha proprie caratteristiche, prezzi diversi, orari di lavoro diversi, ma nessuno avvia la propria attività per dare cantonate ai clienti, anche perchè il passaparola ed il web in poco tempo decreterebbero la fine di quel centro uffici. 

Esistono business center attivi dal 1972 e penso che più che dare cantonate abbiano consentito di far crescere imprese e professionisti.

Se lo scopo dell'articolo era quello di far aprire gli occhi ai potenziali clienti dicendo "attento esistono business center canonici, proprietari di immobili che affittano spazi, nati con la crisi, ma senza servizi ed esistono anche professionisti che condividono stanze con prezzi molto diversi..." questa sarebbe stata informazione e sarebbe stata apprezzata anche dai gestori di centri uffici, che invece non hanno proprio ben reagito a questo articolo.

A sinistra alcuni commenti di professionisti del settore, nonchè colleghi di Ufficiarredati.it alla lettura dell'articolo.

Mi auguro di poter leggere un nuovo redazionale che faccia chiarezza rispetto a quello pubblicato ieri.






3 commenti:

Ufficio Business centers a Roma ha detto...

Buongiorno a tutti, ho letto con molta attenzione l'articolo in questione e vorrei proporre l'opinione del nostro centro. come già sottolineato dai diversi colleghi il numero della camera di commercio di Milano è nettamente fuorviante in quanto in Italia non esistono tutte queste strutture. L'unica spiegazione logica che posso darmi è che in questo numero così esagerato abbiano preso in considerazione come Business Center anche gli studi dove vengono affittate scrivanie. Parlare di Jungla mi sembra esagerato visto la quantità ma soprattutto la qualità di aziende, in specie multinazionali, che hanno scelto i nostri servizi. E' da precisare che ogni struttura lavora in un determinato modo, ma questo non deve generare commenti negativi o altro. Parlare di truffe e cantonate senza l'esistenza di prove reali mi sembra solo un gettar fango sulle nostre strutture.
Stefano Pierro
Area marketing
Gruppo Ufficio

ermanno ha detto...

Buongiorno a tutti,
ho letto anch'io con attenzione il redazionale e, per una volta, non mi trovo completamente d'accordo con quanto postato da Gianluca.
Il dato di 2.500 B.C. è assurdo ma se contiamo anche gli "affitta stanze e scrivanie" all'interno di studi di così detti professionisti, allora credo che non siamo lontani dalla realtà.
Io nel relazionale ho letto più la voglia di smarcarsi da questa tipologia di pseudo concorrenti, che la voglia di mettere in dubbio la professionalità di chi da sempre lavora bene e soprattutto conoscendo il suo lavoro.
Sinceramente ho notato più l'intenzione di mettere in guardia il cliente sul fatto che un business center, non si improvvisa, c'è dietro una professionalità che si è formata in decine di anni.
Quindi quando vengono offerti servizi apparentemente confrontabili ma a tariffe irrisorie sensibilizzare il cliente a farsi qualche domanda in più è sicuramente positivo.
Caro Cliente: stai cercando un ufficio arredato e ottimamente "corredato" oppure una stanza con il rischio che tra pochi mesi la struttura che ti accoglie chiuda o cambi destinazione d'uso?
Ebbene se la volontà del redazionale è effettivamente questa, allora.....BEN VENGA!!
Ermanno
Executive Service Brescia.

Gianluca Mastroianni ha detto...

Ciao Ermanno se lo scopo voleva essere e posso immaginarlo state attenti a quelli che business center non sono potevo condividerlo ma completare il tutto con noi siamo "i meglio" e da altri arrivano cantonate non penso faccia il bene dei business center. Aggiungo che giusto il week end scorso su tweet mi hanno chiesto, ricollegandosi all'ufficio TEMPORANEO, se non siamo sole. Oggi ci sei e domani no. In Italia con la mappatura abbiamo rilevato, sempre con manica larga, 203 business center.