25 luglio 2014

Reception con vecchi libri di diritto

Dai designer a stelle e striscie questa reception realizzata per uno studio di avvocati con testi del 1900. Gli autori? Erick Ragni e Kellie Mayfield.

Progettare un ufficio è narrazione dice Kelie Mayfield. Lei e il suo compagno, Erick Ragni, mirano a creare spazi per uffici che esprimono visivamente il marchio del cliente.

Per uno studio legale locale hanno progettato (foto sopra) un desk reception fatto di vecchi libri di scuola di diritto. Per Houston, società di esplorazione off-shore, hanno installato una imponente opera d'arte che riproduce una mappa sismica.

Si fanno chiamare Marte, che sta per Mayfield e Ragni Studios.

Alcuni spazi, come una hall aziendale o un sito web, possono servire come "punti di contatto" per una società, che offre l'opportunità di raccontare una storia o condividere un messaggio, ha detto Cleve Tuttle, titolare a Houston di Woreman Brand Agency. Non è sufficiente per uno spazio avere un aspetto gradevole,  dovrebbe avere una  "bellezza propositiva" ha detto. La sua azienda e Marte hanno collaborato su alcuni progetti.


24 luglio 2014

Legge delega che favorisce smartworking, coworking e telelavoro

Agenda Digita, in un interessante articolo di scorsa settimana, parla della futura riorganizzazione dall'interno della Pubblica Amministrazione che preveda "misure per conciliare i tempi di vita e lavoro" usando strumenti di ultima generazione come smart working, coworking e telelavoro.
Ho trovato molto interessante la parte dell'articolo dove vengono descritte il maniera chiara le tre modalità di lavoro:
"il telelavoro si identifica sostanzialmente con la possibilità di lavorare al di fuori dell’ufficio. Il passaggio fondamentale un’altra sede alternativa all’ufficio (la casa del lavoratore) a quello in cui il luogo è scelto dal lavoratore in funzione della comodità di spostamento e di lavoro;
lo smart working si definisce come una modalità di lavoro che mette nelle migliori condizioni di attività il lavoratore, strumenti e dell’organizzazione. Smart working significa quindi che l’organizzazione si fa carico anche di predisporre attrezzati in modo tale da favorire lo svolgimento delle attività, e significa anche intendere l’accezione evoluta del telelavoro favorevole) come assunzione di base;
il co-working identifica infine la contaminazione, l’interazione, la condivisione di uno stesso luogo da parte di terreno fertile per la creatività e l’innovazione. Questo significa che prevedere luoghi condivisi di lavoro, importante di una policy organizzativa che, in questo caso, coinvolge tutte le amministrazioni pubbliche. Luoghi condivisi costituzione di centri polifunzionali di erogazione di servizi pubblici."

Direi che lo smart working non può essere altro che l'uso di uffici all'interno di Business Center.

Cinzia Cresti
Very Office Prato
www.veryoffice.it

22 luglio 2014

Businesscenteritalia e il posizionamento in Google

Siamo partiti da questa rilevazione eseguita in Maggio,  abbiamo voluto verificare come www.businesscenteritalia.it il sito dove sono mappati tutti i business center italiani, oggi 201, si posizioni nei risultati di Google pur con testo all'interno del sito molto ridotto.

Siamo partiti dal posizionamento in Aprile, poi a fine Aprile, inizio di Maggio, fine Maggio dove avevamo riscontrato una perdita di posizioni e il rilevamento ultimo del 18 Luglio che vedete nell'immagine sotto (ultima colonna a destra).

Il numero 1 o 2 indica la pagina nei risulti di Google, con l'ultima rilevazione possiamo dire che tutte le parole chiave oggetto di controllo, ad esclusione di Business Center Roma, sono migliorate o hanno mantenuto la posizione e tante ormai sono nella prima pagina.


A questo punto la domanda sorge spontanea? Come arricchire il sito? 
Ovviamente proseguiamo la mappatura, tra gli ultimi business center rilevati ci sono le nuove sedi Regus a Milano, e se necessario come per Beasy Bureau Catania rimuoviamo eventuali business center chiusi.