6 aprile 2016

Alla scoperta del coworking 599 europa.

Nell’estate 2014 il comune di Volpiano (Torino) è stato protagonista di una novità assoluta: la nascita del coworking 599 europa. Nei mesi il centro è diventato punto di incontro di diverse professionalità, che in esso possono condividere lo stesso spazio di lavoro abbattendo i costi di gestione. Attualmente la struttura consta di 12 postazioni nomad, 1 sala riunioni, 14 uffici indipendenti e un centro congressi. Nel corso di quasi due anni ha ottenuto risultati più che soddisfacenti.  
Nella foto la moderna palazzina che ospita coworking 599 europa
Ma chi vive oggi 599 europa? Sono tante e diverse le figure professionali che popolano questo coworking: ci sono aziende che si occupano di IT Service Managment, agenzie di comunicazione, sviluppo web e applicazioni, società di engineering e progettazione, di sistemi di sicurezza informatica e personale, ditte edili ed esperti quali geometri, commercialisti, architetti, ingegneri, rappresentanti e psicologi.

Nonostante abbia una collocazione provinciale, continua a riscuotere un gran successo, il segreto sta nella comodità che caratterizza il complesso: é facilmente raggiungibile dalle autostrade Torino-Milano e Torino-Aosta ed è attorniato da un ampio parcheggio gratuito nel quale posteggiare senza alcuno stress. Chi usufruisce della struttura ha la possibilità di condividere idee e opinioni senza mai sentirsi solo. Con la sua disponibilità lo staff ha saputo creare un ambiente piacevole e confortevole, dove ogni cliente si sente unico e decide ogni giorno di consigliare il coworking ad amici e colleghi.

1 commenti:

Gianluca Mastroianni ha detto...

I colleghi di volpiano hanno dopo alcune titubanze iniziali, non ci conoscevano e non sapevano del nostro modo di lavorare, hanno scelto di affiliarsi ad Ufficiarredati.it e promuoversi anche attraverso Ufficiotemporaneo.it
La loro bravura, la felice posizione adiacente il casello di Volpiano Sud ha fatto si che diversi contatti del network siano già clienti stabili a Volpiano.
BRAVI!