17 febbraio 2016

Uffici arredati a Marghera: Business Center Venezia

Nelle ultime settimane vi abbiamo presentato i nuovi centri affiliati a Moncalieri (Torino) Spazio 29, Box And Office a Pescara, oggi è l'occasione di conoscere Business Center Venezia a Marghera.


Il business center lo abbiamo visitato alcuni mesi fa quando siamo stati contattati per capire se questa struttura già pronta, poteva essere un business center. Lo spazio è perfetto per lo scopo, personalmente mi ha colpito, visitandola con il collega di Ufficiotemporaneo.it Stefano Catanzaro, il contrasto vetro e acciaio con la decadenza del porto di Marghera. Uno spazio moderno quello di Business Center Venezia, improntato al verde, con uffici ampi e luminosi ed un grande auditorium. 

Potete leggere l'intervista con il responsabile di Venezia Business Center, Stefano Gili. Ricordo che in Veneto siamo presenti a: Verona, Villafranca di Verona, Vicenza, Padova, Treviso ed ora Marghera.


Stefano, il business center è attivo da qualche mese, come mai l’idea di aprire questa nuova attività?.
Il business center è una realtà diffusa nel Veneto, perciò quando si è trattato di decidere la destinazione d’uso degli spazi del terzo piano del nostro immobile abbiamo subito pensato a qualcosa che potesse agevolare le imprese del settore edile e non solo. Inoltre la struttura, essendo dotata di un ampio auditorium e di tecnologie all’avanguardia, si presta particolarmente alla fornitura di servizi in outsorcing alle aziende, e questo è il cuore del nostro servizio, agevolare le imprese in maniera tale che esse possano concentrarsi sul proprio business senza preoccuparsi dei servizi accessori. 
 
La struttura si trova nel polo industriale, porto, di Marghera, ce la puoi descrivere?.
La Cittadella ha un aspetto moderno dovuto sia ai materiali usati che alla combinazione di volumi diversi che ne movimentano la struttura. Distribuita su cinque piani ha due ingressi principali, quattro ascensori, due diverse rampe di scale, terrazza panoramica. 

Il centro è una struttura moderna e con caratteristiche innovative anche di risparmio energetico. Ce la puoi descrivere? 
Attualmente produciamo parte dell’energia da fotovoltaico e intendiamo affiliarci con un partner energetico che ci fornirà certificazioni che attestino che utilizziamo energia proveniente da fonti rinnovabili al 100%. Inoltre intendiamo portare l’attività alla certificazione d’impatto zero compensando la CO2 prodotta tramite l’acquisto di licenze e certificazioni da network come Lifegate che garantiscono attraverso il progetto impatto zero, la compensazione della CO2 immessa nell’atmosfera, con la creazione e la tutela di foreste. 

Perché il nome Banchina dell’Azoto 15?.
Perché volevamo che il nome risultasse particolare e identificasse immediatamente l’ubicazione del Centro. Tutto il polo industriale di Marghera presenta delle vie con nomi molto particolari, basti pensare a via dell’elettricità, via dell’idrogeno…questa particolarità ci permette di distinguerci da tutte le altre realtà. 

L’arredamento era già presente? Avete dovuto rivoluzionare gli spazi? 
L’arredamento è stato da noi acquistato. Gli spazi erano già adibiti a uso ufficio e quindi pronti per lo sviluppo dell’attività del business center. Abbiamo dovuto però pensare all’accessibilità fuori dall’orario di apertura del centro, per poter offrire un servizio ancor più personalizzato e completo ai nostri clienti, abbiamo separato gli accessi e le zone di allarme, permettendo ai nostri clienti l’accesso in totale autonomia tramite badge in qualsiasi ora del giorno ed in qualsiasi giorno dell’anno. Crediamo sia un notevole vantaggio per i nostri clienti, sapere di avere accesso in ogni momento al proprio ufficio. 

Nella tua sede sono disponibili soluzioni di ufficio condivise come il coworking?  
Al momento abbiamo degli spazi che possono essere utilizzati in tal senso ma stiamo valutando la possibilità di destinarli a uffici arredati. 

Avete una sala conferenze delle grandi occasioni. Come pensate di sfruttarla?. 
La Cittadella ospita gli Enti Bilaterali Edili, quindi lo scopo precipuo è ospitare conferenze e seminari sulle nuove tecnologie in edilizia, sui cambiamenti legislativi, sull’evoluzione delle modalità di finanziamento pubblico e privato per progetti di varia portata. Considerata però la vicinanza di una città come Venezia che ospita iniziative riguardanti la Cultura a 360 gradi e la volontà di molti organizzatori di dislocare parte di esse anche nella Terraferma, abbiamo pensato di aprire l’auditorium anche a conferenze e seminari di natura non strettamente edile. 

Oltre agli spazi in uso ora ne avete altri a diposizione. Avete già qualche altra idea? 
Disponendo di uno show room al piano terra e di uno spazio espositivo con terrazza panoramica al quarto piano, abbiamo pensato di contattare organizzazioni che si occupano di eventi fieristici nel territorio per offrire loro un’alternativa ai consueti siti espositivi. Potendo inoltre abbinare all’esposizione uffici, sale riunioni e un auditorium, siamo in grado di esaudire ogni esigenza collaterale. 

Quale tipo di clientela ti aspetti? 
Una clientela formata da liberi professionisti, agenti di commercio e start up, offrendo la nostra struttura servizi di domiciliazione postale, reception, segreteria, agenda appuntamenti. Non dimentichiamo gli organizzatori di manifestazioni e convegni, e comunque chiunque necessiti di spazio per ospitare i propri clienti e sviluppare la propria attività. 

A Padova il mercato del noleggio a tempo è maturo, il servizio conosciuto anche per Business Center storici e per spazi Coworking innovativi. A Marghera? 
La realtà di Venezia vede alcuni business center già esistenti. La nostra particolarità, come accennavo è che noi puntiamo a personalizzare al 100% l’attività offrendo al cliente varie possibilità, dal personalizzare lo spazio in affitto al poter accedere all’ufficio in qualsiasi momento, fino all’avere un proprio numero di telefono con risponditore automatico personalizzato.
Siete già stati contattati da clienti di Venezia, che per problemi logistici preferiscono la terraferma. Potrà essere una buona soluzione la vostra offerta di spazi? 
Stiamo studiando sistemi di collegamento in convenzione per agevolare il trasferimento delle attività (o di parte di esse) dalla laguna alla terraferma. Abbiamo ricevuto richieste da persone che per comodità preferivano incontrare i propri clienti in terraferma ed abbiamo ricevuto conferma della validità del servizio offerto. 

Quali sono le voci di costo che ritieni incidano maggiormente nell'affitto e che "utilizzi" nelle tue trattative commerciali?  
Nelle nostre trattative commerciali facciamo presente al cliente che le nostre sono tariffe all inclusive e che di conseguenza nell’ottica di una pianificazione annuale dei costi che dovrà sostenere per utenze, affitti, pulizie e quant’altro, noi possiamo offrirgli già un costo certo da inserire in un eventuale business plan o bilancio. 

Cosa pensi possa accadere nei prossimi mesi? Avvento di nuove forme di condivisione, rafforzamento del coworking, nuovi business center?  
Considerando che la nascita del modello del coworking può essere collocata in America successivamente alla crisi del 29, per l’esigenza di ottimizzazione dei costi da parte di avvocati e liberi professionisti, crediamo che, vista la crisi che ancora insiste sul nostro paese ormai dal 2008, questo modello si svilupperà sempre di più e di conseguenza vi saranno sempre più realtà che offriranno i servizi di coworking e uffici arredati. 

Per chi ha in mente di avviare un centro uffici e magari ha un immobile sfitto, tre consigli?  1 Valutare il quartiere per comprendere il bacino di utenza potenziale, 2 associarsi ad un network per usufruire del Know How di tutti quelli che hanno aperto la stessa attività prima di voi, avranno fatto gli stessi vostri sbagli, ma hanno già le soluzioni, 3 focus sul problem solving, il cliente deve entrare, pagare e lavorare, noi dobbiamo fare in modo che non debba pensare ad altro che al proprio business. 

Grazie Stefano per aver scelto www.ufficiarredati.it e un grande in bocca al lupo dalle sedi del network.

15 febbraio 2016

Novantanovesima tappa per "L'Umorismo ai tuoi piedi"


Spazio ai giovani: è infatti Biagio Panzani (Biaz)
classe 1993, l'umorista in esposizione per il mese
 di febbraio presso la rassegna carpigiana, 
"L'Umorismo ai tuoi piedi".
Il suo cammino era chiaro fin dagli studi presso il Liceo Artistico di Ferrara: subito dopo il diploma, infatti, pubblica e illustra il suo primo libro  "Juventus - Gli invincibili".
Presente su Facebook, grazie alla sua pagina Caspo di Biaz, vanta inoltre una lunga collaborazione con diverse case editrici.
Una carriera tutta in ascesa per questo talentuoso umorista, la cui personale sarà esposta presso gli ambienti di O&A Centro Affari dal  1° al 29 febbraio.
In esposizione nei prossimi mesi: Paolo Peruzzo, Agnese Mari (Nese), Andrea Bersani, Enrico Biondi (Lele&Fante), Francesco Natali ed altri ancora.


"L'Umorismo ai tuoi piedi" é una rassegna umoristica con ingresso libero e patrocinata dalla città di Carpi. 
Nata nel 2007 da un'idea di Oscar Sacchi e realizzata con la collaborazione dei "Locali del Sorriso", ha luogo ogni mese presso gli spazi di O&A Centro Affari, viale L.Ariosto 14/B a Carpi (MO).                      
La mostra segue i seguenti orari: dal lunedi al venerdi 8.30/12.30 - 14.30/18.30.  
Per informazioni: 059.687750 Angela Malagoli e Oscar Sacchi  

BMW Business Center Milano Linate

Ha inaugurato pochi giorni fa a Milano Linate un business center particolare. In Italia i business center solo raramente sono presenti in aeroporto e spesso il servizio è anche poco noto. Il motivo principale è il costo dello spazio che poi è poco utilizzato. Ben più proficuo usare lo spazio per aprire un punto commerciale o un temporary office.

A Milano Linate nella zona Prime, quella dei voli privati è stato inaugurato il Bmw Business Center.
Lo spazio oltre ad essere fruibile a chi viaggia con voli privati è prenotabile anche da chi vola da Milano Linate. Al momento sono disponibili cinque sale riunioni di varie dimensioni noleggiabili per ore e giornate completamente attrezzate.

Si rafforza quindi la partnership tra Bmw e Linate Prime. Dal sito dell'aeroporto un estratto della presentazione del servizio:
Avete una breve sosta a Milano e non avete abbastanza tempo per raggiungere il centro della città per incontrare i vostri clienti? Una nuova area di business center è una delle strutture che Milano Linate Prime offre ai propri clienti. Questo nuovo spazio, situato al primo piano con accesso diretto dal terminal.......