17 novembre 2016

Milano Executive Network con Sebastiano Carpentieri

Chi gestisce un business center da tempo con molta probabilità conosce la persona con cui ho scattato questa foto martedì a Milano. 
Per chi gestisce da poco un business center o ha poca "relazione" con altri business center svelo di chi si tratta.

Gianluca Mastroianni e Sebastiano Carpentieri

La persona in foto con me (io sono a sinistra) è Sebastiano Carpentieri fondatore di Executive Service Network e persona che nel 1972 ha aperto ed inaugurato il primo centro uffici italiano importando dai paesi anglosassoni un nuovo business. Il primo centro Executive e primo business center italiano è stato inaugurato a Milano in via Monti al numero 8.

Martedì sono tornato in Executive dopo un paio di anni, invitato da Sebastiano Carpentieri per due chiacchiere e un confronto sul nostro mondo. Come un possibile cliente ho fruito della loro lounge, lounge che era in apertura l'ultima volta che sono stato in Executive. Tra qualche settimana questa lounge ospiterà dal 24 Novembre al 20 Dicembre la mostra Trionfo Astratto dell'artista Alessandra Bisi. In questo modo l'arte incontra il business e si da modo di far conoscere l'ambiente business center anche a persone lontane dal centro uffici.
Sono sicuro che molti di voi che gestiscono un centro uffici non sapevano fino ad adesso quando fosse stato aperto il primo in Italia e da chi fosse stato aperto

Approposito, Executive che ormai da tanti anni lavora con Ufficiarredati.it ha sedi a Roma, Firenze, Genova, Brescia  e Milano.

Quando si parla di Business Center, si parla di cultura del servizio, di attenzione ai particolari e anche questo è stata la visita all'Executive, perchè?
Sebastiano ed il suo staff mi hanno omaggiato di questo box, ma cosa contiene?


Un comodissimo gadget che può essere uno spunto per altri centri uffici.Una power bank. Una batteria extra per lo smartphone, facilmente ricaricabile da pc o da caricabatterie da rete.  Un gadget graditissimo da me e immagino da tanti clienti che frequentano Executive.
Per tutti voi gestori di business center una bella idea per il Natale alle porte.


16 novembre 2016

Smart Working nei Business Center

Smartworking, adesso anche l'ufficio è mobile

La Repubblica nell'allegato di Affari e Finanza di lunedì scorso, ha dedicato una pagina allo smart working e al lavoro flessibile chiamando in gioco anche i business center. 

L'articolo a firma di Sibilla di Palma che vedete sotto, ma potete leggere anche dal sito di Repubblica è un mix di informazioni fornite da Regus sulle periodiche ricerche che il provider di spazi lavoro attrezzati effettua a livello mondiale e in questo caso anche con focus Italia e dati dell'Osservatorio sullo smart working del Politecnico di Milano.

Affari e Finanza di Repubblica del 14 Novembre


Ovvio quindi che il business center con i suoi spazi lavoro flessibili viene richiamato come ambiente ideale per lo smart working. 

L'attenzione non è tanto sugli uffici attrezzati privati a noleggio per medio e lungo termine, ma sulle lounge e sugli spazi in coworking, sulla condivisione di spazi ma anche sulla condivisione di idee e progetti. Alcune delle informazioni pubblicate sono fornite da Mauro Mordini country manager per Regus in Italia e Malta. 

Dalle parole di Mordini si capisce anche la strada che percorrerà Regus nei prossimi mesi e che sicuramente i gestori indipendenti devono guardare e analizzare per rivedere il proprio business center: apertura in Italia di ampi spazi di coworking, eventi per la socializzazione tra imprese e professionisti che vivono il business center sulla falsa riga di ciò che accade e caratterizza gli spazi di coworking.  
Crescita del virtuale, un presidio a costi contenuti adatto non solo alle startup, ma anche alle grandi aziende che entrano in nuovi mercati. Un domicilio e una linea telefonica gestita da personale multilingue professionale in grado di sotituirsi totalmente alla segretaria del proprio cliente.